TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

CERN: aggiornamento

Stavo curiosando sul sito del CERN alla ricerca di qualche novita’ interessante, dopo il grave problema tecnico che ha causato la chiusura dell’impianto (LHC) almeno fino a Primavera 2009.

E leggo che il sistema di grid computing e’ attivo. In altre parole, gli uomini dell’IT del CERN hanno completato la messa a punto del complesso sistema che vede oltre 100.000 computer dislocati in diversi centri di elaborazione dati del Pianeta, ora collegati al sistema centrale del CERN. Questa architettura, a sentire gli esperti, consentira’ di analizzare “agevolmente” i 15 milioni di Gigabyte che ogni anno verranno raccolti dai sensori che registreranno gli scontri tra particelle. Per i non addetti ai lavori, 1 Gigabyte = 1024 Megabyte = 1.048.576 KiloByte = 1.073.741.824 byte. Ogni byte contiene 8 bit, in ogni bit si puo’ immagazzinare uno o (zero) oppure un 1 (uno). Ogni Byte dunque puo’ immagazzinare un carattere, ad esempio una delle lettere che compongono una qualsiasi parola, piuttosto che un simbolo oppure un numero. In soldoni, ogni bit puo’ ospitare un carattere alfanumerico.

Esempio: il testo che potete leggere nella sezione “Io” di questo blog contiene 1930 caratteri (non li ho contati a manina, c’e’ un software che lo fa…). In 15 milioni di Gigabyte potremmo farci stare comodamente quel testo circa quattro miliardi e mezzo di volte.

Insomma, una bella mole di dati, che gli amici del CERN dicono di poter maneggiare tranquillamente, ora che il grid computing e’ in funzione. Gia’… peccato che per altri 5 mesi non ci sara’ nulla da analizzare. Comunque, cerchiamo di vedere il bicchiere sempre mezzo pieno, e diciamo che, quando le particelle inizieranno a scontrarsi, i 100.000 computer sparsi in giro per il Mondo saranno pronti ad analizzarne i dati.

Nel frattempo possiamo impiegare il tempo andandoci a leggere qualcosa sul Grid Computing, cosi’ almeno ci erudiamo sul tema e, quando in Primavera discuteremo con gli amici delle prime collisioni, non faremo la figura barbina di non conoscere a sufficienza una cosa cosi’ elementare 🙂

Advertisements

6 ottobre 2008 - Posted by | Cose tecniche | , ,

2 commenti »

  1. La definizione che dai del bit è sbagliata: esso può valere solo 1 o 0, per immagazzinare un carattere alfanumerico serve un byte, cioè 8 bit.

    Commento di Jarni | 14 dicembre 2008 | Rispondi

    • Hai ragione, erroraccio dovuto alla stanchezza 🙂 Ti ringrazio della segnalazione.

      Commento di tuttoqua | 15 dicembre 2008 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: