TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Gli italiani dicono di essere fluenti in inglese

Questo tema mi preme abbastanza, perche’ io l’inglese (scusate la mancanza di modestia) ce l’ho fluente sul serio. E, nel mio lavoro, mi imbatto continuamente in compratrioti che sbandierano a destra e manca questa presunta “fluenza” in inglese, quando in realta’ bisognerebbe prenderli a cannonate nelle gengive. La pronuncia e’ semplicemente cacofonica, per non parlare della mancanza totale di vocabolario e degli erroracci di grammatica e sintassi buttati qua e la’ come fossero francesismi.

Forse, anzi sicuramente, e’ colpa della pessima qualita’ dei nostri insegnanti che, a loro volta, sono degli ignorantoni patentati; ed e’ anche colpa delle nostre Istituzioni, che non hanno mai stimolato a sufficienza (con mezzi concreti!) l’apprendimento della lingua anglosassone (dire inglese e’ restrittivo) che pure, insieme ad una conoscenza discreta dell’uso del computer e di Internet, costituisce uno degli strumenti fondamentali per qualunque professione si voglia svolgere nel 21-esimo secolo. Invece facciamo delle figure di merda intercontinentali (si, questo e’ un francesismo): ve lo ricordate il video di Rutelli? Quell’orrore e’ di pubblico dominio ma, ogni giorno, ne avvengono di simili in ogni parte del Mondo ad ogni ora del giorno e della notte. Ovviamente, quelli di lingua madre anglosassone sghignazzano alle nostre spalle (troppo facile…), ma sghignazzano anche gli scandinavi, i germanici, i fiamminghi, i medio-orientali, i latino-americani, un buona fetta di africani e, da un po’, anche gli est-europei. Fra non molto ci faranno il gesto dell’ombrello anche i francesi e gli spagnoli, il che sara’ il colmo. Io non ho nulla contro chi, per un motivo o per un altro, non ha avuto la possibilita’ di acquisire un inglese di alto livello, ma che almeno costoro non dicano di essere “fluent”. Dicano piuttosto “good”, “medium”… no, dicono che sono “fluent”!

E va bene, ma siamo un paese membro del G8, e possiamo andare avanti cosi’? Analizziamo un caso concreto, e prendiamo una persona a caso, un certo Luciano Ardoino, responsabile Forza Italia per il turismo in Liguria. Costui afferma di essere un manager di calibro internazionale, e dice di conoscere fluentemente molte lingue, tra cui l’inglese (basta guardare il suo profilo su LinkedIn… l’ha scritto lui non io). Ritengo che sia del tutto pacifico e, per di piu’, obbligatorio, che una persona che, in qualche modo, rappresenta il partito al Governo, che dice di avere una vasta esperienza di lavoro all’estero, che sostiene di perorare personalmente la causa di Angelo Falcone (agli arresti in India, a cui va tutta la mia solidarieta’) e che si occupa di turismo in una regione come la Liguria che vive di turismo, sia in grado di comunicare fluentemente almeno in inglese. Oggi, il sig. Ardoino ha pubblicato sul suo sito un messaggio, bilingue. Lasciamo perdere il contesto, che sia io sia voi conosciamo troppo bene, e ne abbiamo parlato abbastanza, e concentriamoci puramente sul testo. Questa e’ la versione in italiano, anche qui ci sarebbero un paio di cose da dire, ma transeat (per Ardoino: transeat e’ latino, e vuol dire soprassediamo):

Impossibilitato a causa dell’alto numero di messaggi ricevuti dalle regioni italiane come da quelle di provenienza estera, ringrazio sentitamente per i Vostri attestati di sostegno morale a seguito della sciocca diatriba creatasi con alcuni personaggi che preferisco dimenticare.
Vi prego inoltre di non inviare più commenti denigratori a questi signori come evinto dalle Vostre.
Certo di una Vs. cortese collaborazione rinnovo nuovamente il grazie più grande.

Passiamo direttamente alla traduzione in inglese (fatta da lui… scritta sul suo sito, io non c’entro):

Prevented for the high number of messages received from the Italian regions as those of foreign origin, I thank you for your certificates of moral support following the silly controversy created by some people who I prefer to forget.
Please also don’t send more denigrated comments  to these gentlemen as derived from yours.
Certainly for your courtesy I renewal again thanks larger.

Ma vi pare possibile che uno che dice di aver fatto tutto quello che dice di aver fatto, e che dichiara di conoscere l’inglese in modo fluente, possa scrivere una schifezza del genere? L’avesse scritto in urdu, avrebbe fatto una figura migliore!

Prevented for? Certificates? Denigrated? As derived? Certainly for? I renewal? Thanks larger?

MA CHE LINGUA E’??? Facciamo una prova con un traduttore on line, ad esempio Babelfish di Yahoo (come ha suggerito LV in un commento al mio POST precedente). Mettiamoci dentro, integralmente, il testo in italiano e vediamo cosa viene fuori:

Disabled to cause dell’ high number of messages receipts from the Italian regions like from those of foreign origin, I sentitamente ringrazio for Your certificates of moral support as a result of the created fool diatriba with some personages who I prefer to forget. I moreover pray not to send you to more comments denigrators to these gentleman like evinto from Yours. Certainly of a kind Vs. collaboration I renew newly thanks larger.

Vi ricorda qualcosa? Certo che vi ricorda qualcosa, e’ la traduzione di Ardoino! Ha aggiustato (malissimamente) in inglese le parole che il traduttore, incolpevolmente, ha lasciato in italiano, ma il resto e’ quello!

Sig. Ardoino, ma lei la causa di Angelo Falcone, in che lingua la sta perorando? Se non sa l’inglese, e non lo sa, l’alternativa e’ l’hindi, ma non mi pare di averla vista elencata tra le lingue che dice di conoscere. Sono un po’ preoccupato per Angelo a questo punto…

E, sig. Ardoino, ai turisti stranieri che vengono in Italia, che gli dice, e in che lingua? “Please… visit Italy…”. Oppure “dear turist welcome to Liguria…”? Ma io me l’immagino il tizio l’inglese che arriva a Rapallo e si ritrova a colloquio con il responsabile Forza Italia per il turismo in Liguria:

Turista: “Mr. Ardoino, where do you live?”

Ardoino: “What?”

Turista: “I said, where do you live?”

Ardoino (rivolto a un passante): “Ha chiesto se hai sete. Vuoi un’oliva?”

Questa e’ una citazione dal celebre film “Toto’, Peppino e a’ malafemmina”, ed e’ tutta per Dottordivago.

Advertisements

8 ottobre 2008 - Posted by | Bestialita' | ,

12 commenti »

  1. mmm… non ti sento così incazzato da… Parigi 😀

    Commento di Stefano Vitta | 8 ottobre 2008 | Rispondi

  2. AHAHAHAH!! Ste’, guarda che questo se l’e’ proprio cercata.

    Commento di tuttoqua | 8 ottobre 2008 | Rispondi

  3. Alla faccia del pitbull… vabbè che il tipo ti ha fatto incazzare, ma lo stai veramente riducendo a brandelli. Imploro pietà per il povero poliglotta. 😀
    @Dottordivago: quando ti ricordano di non far incazzare tuttoqua, per favore, ricordalo anche a me.

    Commento di misterpinna | 8 ottobre 2008 | Rispondi

  4. BAU! 😀 Comunque quello era l’ultimo post sul soggettone. Promesso.

    Commento di tuttoqua | 8 ottobre 2008 | Rispondi

  5. grandioso……troppo forte

    Commento di conterranea | 12 ottobre 2008 | Rispondi

  6. […] cosa mi ha fatto venire alla mente uno spassosissimo post dell’amico Tuttoqua, che analizza gli italiani che parlano un Fluent […]

    Pingback di Ui ar oll fluent in inglish « Indonapoletano’s Weblog | 13 ottobre 2008 | Rispondi

  7. molti italiani innanzitutto dovrebbero conoscere bene la lingua italiana e poi semmai l’inglese.è vero l’inglese è importantissimo

    Commento di myron | 6 novembre 2008 | Rispondi

  8. aggiungo…sarai sicuramente un montato senza il minimo di umiltà.continua pure a parlare in inglese e a leccare le feci altrui

    Commento di myron | 6 novembre 2008 | Rispondi

  9. Myron, hai bisogno di un medico per caso? Basta andare al pronto soccorso piu’ vicino, vedrai che qualcosa ti danno…

    Commento di tuttoqua | 7 novembre 2008 | Rispondi

  10. non ce cura per l’intolleranza

    Commento di myron | 7 novembre 2008 | Rispondi

  11. Ah beh, se e’ per quello anche per l’ignoranza. Ah… comunque “ce” si scriverebbe c’e’ in questo caso…

    Commento di tuttoqua | 7 novembre 2008 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: