TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Piu’ complessita’ = meno divertimento

Sara’ che sono uno che si accontenta di poco, ma verso la fine degli anni 80/inizio 90 spopolava l’IRC. Acronimo di Internet Relay Chat, fu il progenitore, diciamo pure il patriarca, di tutte le chat: veloce, semplicissimo (bastava fare telnet sulla porta di un server e partiva la sessione), senza grafica, tutto testo 80×25. Ogni canale era una piazza, tu entravi, salutavi, cazzeggiavi, se volevi stavi li’, se ti rompevi risalutavi e ciao. Per parlare in privato si digitava /msg [nome utente] [messaggio] e via, partivano le finestrine prive’.

Gli IRC Op facevano buona guardia, quando qualcuno esagerava, un bel calcio nel sedere e fuori. La prima volta per qualche minuto, la seconda per un paio di giorni, la terza… beh non c’era mai una terza.

C’erano anche dei bot che ti registravano il tuo nick name, cosi’ nessuno te lo poteva fregare.

Su IRC ho conosciuto un sacco di gente, con alcuni ancora oggi ci sentiamo, ci vediamo, facciamo cose e vediamo gente, amicizie belle e durature insomma. Era un coso senza fronzoli l’IRC: niente foto, canzoni, video, gruppi, fondazioni e uomini politici in bella mostra. Mi sono sganasciato dalle risate su IRC, ma tanto, roba da lacrime alle volte.

Adesso vorrei che qualcuno mi spiegasse come abbiamo fatto, in meno di 20 anni, a passare dall’IRC a Facebook. Io comincio ad essere seriamente disturbato da ‘sto portale, anzi… nuntio vobis gaudium magnun: non lo sto praticamente usando quasi piu!

Nota per i non addetti ai lavori dell’epoca imperiale: quella frase in latino non significa che ho goduto mangiando…

E’ c’e’ un sacco di gente che non si fa i cacchi suoi, viene a vedere, a visitare, fa domande, t’interroga, ti posta foto e video che devi andare a vedere e commentare altrimenti s’offende. E poi ti commenta, qualunque cosa fai, ti tagga nelle foto (anche quando non ci sei affatto!), ti invita alla guerra di bande (bastaaaaa la guerra di bande vi prego!) … e che palle!

E vogliamo parlare dei gruppi? L’altro giorno qualcuno mi ha invitato ad iscrivermi al seguente: “che fine faceva la moto di Jeeg Robot dopo che questi saltava dal dirupo?”. Confesso che la curiosita’ mi ha preso per un attimo, per la precisione per 75 millesimi buoni di secondo.

Ma chi se ne frega!! Con tutto l’amore per Go Nagai et similia, ma proprio non ce la faccio a seguire le pratiche di rottamazione di quella moto li’.

Nota per i non addetti ai lavori dei robot giapponesi anni ’80: se non sapete chi sia Go Nagai, uscite subito da questo blog e allontanatevi con ignominia senza voltarvi mai piu’ indietro.

Ma quale sarebbe l’utilita’ di un gruppo del genere, piuttosto che “quelli della sfogliatella” o magari gli amiconi del “viva la figa”? Esistono anche gruppi apparentemente seri, tipo “no all’aborto” e  “a casa la mafia”, ma accumulano solo iscritti e non fanno nulla. Niente comunicazioni (quantomeno comunicazioni utili), niente iniziative, niente di niente.

E passiamo ai fan club. La maggior parte dei presunti personaggi famosi non sono altro che persone qualsiasi che si travestono da Dr. House, da Madonna, da Jeremy Clarkson, e da politici, cardinali e papi. Spesso non sanno un tubo, non scrivono niente e non servono a niente! Andate via!

Nota per i non addetti ai lavori giornalistico-automobilistici: se pensate che Jeremy Clarkson sia un produttore di scarpe da taglialegna, allora vuol dire che nella vita guidate una Dacia Logan. E vi sta anche bene!

Qualche mese fa poi e’ nato il fan club di Fraccazzo da Velletri. In pochi giorni ha fatto 70.000 iscritti… boh. C’e’ anche il fan club Ferrari che, ovviamente, e’ non autorizzato, e quando se ne accorge qualcuno a Maranello… ahi!

Insomma, su IRC mi divertivo, su Facebook mi rompo e, qualche volta, m’incazzo pure. Eppure non sono uno che si rifiuta di cambiare, anzi. Per dirla alla ligure alla piemontese, non mi sento affatto un panda io.

Qualcuno mi sa dire cosa devo aspettarmi dopo Facebook?

Advertisements

7 gennaio 2009 - Posted by | Bestialita' | , , , , ,

3 commenti »

  1. Pensa te se non sono indietro come le balle del cane: dietro insistenze di un amico, mi sono iscritto a Facebook la scorsa settimana…
    Se va così, mi sa che tiro via tutto.
    A proposito di Top Gear: Jeremy e gli altri due suonati sono fantastici, a parte il fatto di essere gli unici che riescono a parlare bene delle macchine inglesi.
    Segnalazione: quando si parla di Panda, lo si dice all’Alessandrina; chi è il ligure usurpatore?
    Dottordivago

    Commento di ilpandadevemorire | 7 gennaio 2009 | Rispondi

    • Vedi un po’, magari all’inizio ti piace. Un merito a FB glielo riconosco: mi ha fatto ritrovare un po’ di gente che non vedevo/sentivo da tanti anni.

      Gli altri due di Top Gear sono James May e Richard Hammond. Mi fanno scompisciare!

      E… ehm… sono stato io, non c’e’ nessun usurpatore… volevo scrivere alla piemontese e m’e’ scappato alla ligure non so come. Comunque ho prontamente corretto dietro solerte segnalazione dell’attento lettore. 🙂

      Commento di tuttoqua | 7 gennaio 2009 | Rispondi

  2. Bella correzione.
    Comunque, essere scambiato per ligure non mi dispiace: mi scoccerebbe essere confuso con un bergamasco; non so perchè, ma mi gira così…
    Dottordivago

    Commento di ilpandadevemorire | 8 gennaio 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: