TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Il lavoro debilita l’uomo

Questo POST appartiene alla serie l’India non puo’ farcela, e si puo’ classificare con il sottotitolo Incredible India! (che e’ lo slogan che il governo indiano usa per pubblicizzare il paese ed attirare turisti).

Domenica scorsa, quando sono rientrato dall’Europa, dopo essere sceso dall’aereo mi sono fiondato, come al solito, all’immigrazione. Dovete sapere che piu’ ci si fionda e meglio e’, perche’ si evita la ressa indiana.

Cio’ mi ricorda che dovro’ scrivere un POST sul concetto di ressa indiana, che non e’ affatto una ressa qualsiasi.

Grazie al mio passo lungo, alla pigrizia degli altri passeggeri, ed al mio indiscutibile stato di forma fisica (ma solo sulla brevissima distanza), sono arrivato in pole position.

E chi trovo? Trovo costui!

dorme

Si, avete visto bene: dorme! Sono le 8 del mattino, po’ero figlio, che stanchezza!

Comunque sto li’ per qualche minuto… tossisco delicatamente… batto il piede a terra distrattamente… inizio a chiamarlo sottovoce… niente! Ammazza che sonno duro che c’hai, ma che te magni a colazione, i topi morti??

Il problema e’ che questi omuncoli che lavorano all’immigrazione, come tutti gli indiani che detengono un minimo di controllo sul destino altrui (non lo chiamo potere perche’ non e’ il caso), pensano di essere tutti reincarnazioni di Vishnu e di avere diritto di vita e di morte sulla gente. In altre parole, una frase un po’ storta equivale a problemi, che si possono anche tradurre in ore di attesa per verifiche inutili, per il solo piacere di tenerti li’ a macerarti nell’odio per l’India, per gli indiani e per tutti i filistei!

Alla fine e’ uscito dalla stanza il supervisore che l’ha chiamato per nome ad alta voce e gli ha fatto una cazziata. Capirai come si possa sentire uno che comanda su quelli che hanno il suddetto controllo sul destino altrui… Come minimo come il fratello gemello di Vishnu stesso!

E lui, beatamente, come se niente fosse, ha reinforcato gli occhiali che aveva posato sul banco, a dimostrazione che non era caduto addormentato ma aveva deciso di addormentarsi, e si e’ rimesso al lavoro e mi ha fatto cenno di avvicinarmi al banco con un gesto stanco e indifferente della mano.

I problemi qui sono due, uno generico ed uno specifico. Quello generico e’ che gli indiani cadono addormentati quando meno te lo aspetti. Probabilmente soffrono tutti di narcolessia, ma basta distrarsi un attimo, basta che per un secondo non abbiano niente da fare o niente da stare a guardare, che si addormentano. Cosi’, di punto in bianco, in qualsiasi posizione e su qualsiasi superficie. Esistono casi in cui e’ difficile distinguere se si trovino nel sonno o nella veglia, ma questa e’ un’altra faccenda.

Il problema specifico e’ che, in tutto il Mondo che mi sia capitato di vedere, gli addetti all’immigrazione sono ufficiali di Polizia. Da noi questo ruolo viene svolto dalla Polizia Aeroportuale, in altri luoghi da figure piu’ o meno analoghe.

Qui gli addetti sono persone qualunque a cui, probabilmente, viene propinato un addestramento minimo nella pratica amministrativa, per cui spesso si confondono, fanno domande strane, non trovano mai il visto al primo colpo, controllano la fotografia 18 volte prima di decidere che sei proprio tu, e via dicendo.

Un paese che pretende di essere una delle economie leader sul pianeta (e non lo e’, state a sentire questo fesso che vi parla), dovrebbe sforzarsi quanto meno di presentare una faccia migliore all’arrivo in aeroporto.

Ma tanto… l’India… non puo’ farcela.

Annunci

19 febbraio 2009 - Posted by | Aziende e dipendenti, Bestialita', L'India non puo' farcela!, Pericoli vari e disservizi | , , , , , , , , ,

7 commenti »

  1. La prosisma volta fai come me. Passa alla coda diplomatica. Poichè qui vigono le caste, c’è anche una coda per gli ufficiali e i diplomatici. Tu dirai: io non ho il passaporto diplomatico, come faccio? neanche io ce l’ho, ma passo lo stesso. Come? invento scuse mostro sul cellulare il numero di telefono del ministro della cultura o dico di essere stato invitato in India dalla famiglia di SOnia Gandhi. Funziona sempre. Come anche quella di accampare mille altre scuse. O, male che vada, dico che non me ne ero accorto. Poi sfoggio quelle due paroline di hindi che conosco (fa sempre effetto) stringo la mano e ringrazio, promettendo di scrivere un buon commento sul complain book.
    ‘A guerr è guerr

    Commento di indonapoletano | 19 febbraio 2009 | Rispondi

  2. A guerr e’ guerr e ogni buco e’ pertuso?

    Commento di tuttoqua | 19 febbraio 2009 | Rispondi

  3. beh… ehm… devo informarmi se per caso io non abbia origini napoletane… perché io mi infilai proprio in quella fila, solo perché era più corta (tipo di cinquanta persone in meno) e dissi che ero una scrittrice italiana invitata da Sai Baba. Ho salutato tutti con dei gran namasté a mani giunte 😀
    L’india però ce la farà.

    ah, namasté.

    Commento di Erbaviola | 19 febbraio 2009 | Rispondi

  4. No no… nun gli’ha fa!

    Commento di tuttoqua | 20 febbraio 2009 | Rispondi

  5. Mio marito è milanese… ma è un gemello di Nello… io mi vergogno sempre e invece lui ha una faccia tosta!!!
    Per quanto riguarda l’India, tutti noi, che ci abbiamo vissuto e lavorato senza essere diplomatici, NGO, ONU ecc. cioé che abbiamo toccato con mano il disastro India non crediamo che sia una super potenza. Personalmente ritengo che la cosa sia stata montata per creare un “contrappeso” mediatico alla CINA.

    Tuttoqua, Nello dice che lavori in India da poco… ma hai già visto molto!

    Ciao e.. reggi! Niki

    Commento di Niki | 21 febbraio 2009 | Rispondi

    • Niki, sono in India da Maggio 2008. A me sembra gia’ un’eternita’ 😦

      Commento di tuttoqua | 21 febbraio 2009 | Rispondi

  6. Concordo: n’i ‘a fann…
    Dottordivago.

    Commento di ilpandadevemorire | 21 febbraio 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: