TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Di Indiani, Cinesi e sedie a sdraio

Oggi sono successe tre cosucce succose succose di cui vi devo raccontare brevemente.

Vi ricordate la Fabbrica di San Pietro, col mio stimatissimo vicino, il sig. nonhouncazzodafare-ecc-ecc…?

Costui mi stava mandando i gioielli di famiglia in frantumi da settimane, perche’ aveva piazzato il suo mobiliere di fiducia a dargli di tacco e dargli di punta al suo mobilio nuovo, 7 giorni su 7, proprio nel giardinetto di fronte casa mia…

Bene… oggi qualcuno ha fatto una telefonata anonima alla polizia di Gurgaon (malpensanti, non sono stato io, ricordatevi che io non sono indiano!), segnalando che questo aveva trasformato il verde “condominiale” in una carpenteria privata.

Lui ha urlato per tutta la mattinata, ha fatto telefonate di qua e di la’, vantandosi delle sue presunte conoscenze in alto loco, ma di fatto la polizia gli ha bloccato tutto. E non gli hanno portato via bagagli e burattini (legno, attrezzi e roba varia), solo perche’, da buoni indiani, non gli andava di fare una lista e non gli andava di caricarsi la roba nella camionetta. Quindi hanno spostato di peso la roba, dal verde al nero dell’asfalto e l’hanno lasciata li’, dove giace tutt’ora!

Lui poi, stasera, raccontandomi il fatto, si e’ lamentato pure, dicendo che lui aveva detto al falegname di mettersi nel giardino, perche’ farlo in strada era pericoloso… avete capito??? PE-RI-CO-LO-SO!!

Come se invece, farlo in strada, fosse comunque la cosa piu’ ovvia del Mondo. Inutile sottolineare che, nonostante gli mostrassi tutta la mia comprensione, di nascosto mi ridevano anche i peli delle ascelle… e non dico altro…

Il secondo fatto riguarda la piscina: siamo sempre in attesa che finiscano di attrezzare la pompa ed il filtro del cloro. Oggi mi chiama il Sardarji (i Sikh si chiamano tutti cosi’), e mi dice che arrivano domani, e che c’hanno messo piu’ del dovuto perche’ la pompa che avevano portato l’altro giorno era cinese, non funzionava bene, ed era senza garanzia. No dico: CI-NE-SE!!

Ormai siamo al non plus ultra qua, un indiano che si lamenta della qualita’ di un prodotto fabbricato in Cina e’ peggio del bue che chiama cornuto l’asino! Vabbe’…

Veniamo al terzo avvenimento, comunque legato all’imminente (speriamo) apertura della TuttoQua Swimming Pool. Che ci siamo detti, io e la Girl? Ci siamo detti che quando finiamo di sciacquarci le chiappette, poi le dobbiamo pure adagiare da qualche parte? E’ vero che ci sono dei sedili di cotto intorno alla piscina, ma un paio di lettini non li avremmo disdegnati… Siamo andati su MG Road (sempre la famigerata MG Road), che e’ piena zeppa di negozi di arredamento. Ue’, non sognate eh! Non e’ come andare da Aiazzone o all’IKEA. Questi negozi sono dei cessi all’aperto, dove la munnezza, la puzza e le malattie regnano incontrastate. Ma questa e’ l’India, se volete questi prodotti, in questi postacci dovete venire.

Bene, ne abbiamo girati una decina, e non eravamo soli, perche’ questi quando vedono bianco, gli scatta l’inchiappettatura automatica: avevamo l’indiano al seguito che, oltre a tradurre, cercava di negoziare sul prezzo.

Aho, non c’e’ stato verso! Si partiva da uno schifossissimo lettino di plastica bianca a 5.000 rupie, per arrivare alle 20.000 e passa di uno di legno e metallo!! Cioe’ da 80 a 300 Euro!! Roba che in Italia i lettini te li tirano dietro. Massimo sconto ottenibile: 10%… ma vaccaghe’!

Risposta degli imbroglioni: “li importiamo dalla Malesia”. Ammazza! Avessi detto che l’importi direttamente dalla Galassia di Andromeda!! E che gli fanno a ‘sti lettini in Malesia, li fanno scorreggiare da Sandokan in persona prima di spedirli??

Allora abbiamo ripiegato sull’artigianato locale: vimini, assam cane, legno… macche’… sempre gli stessi prezzi, a dimostrazione che la Malesia non c’entra una fava secca, e che questi vogliono sempre e solo mettertelo a quel posto.

I sedili de coccio bastano e avanzano!

Advertisements

18 marzo 2009 - Posted by | L'India non puo' farcela! | , , , , , , , , , , ,

2 commenti »

  1. Sei come me, cioè una testa di cazzo.
    Piuttosto che dargli la soddisfazione, mi sdraierei sui cocci di bottiglia, bastardi loro e chi non glielo dice…
    Dottordivago

    Commento di ilpandadevemorire | 19 marzo 2009 | Rispondi

  2. Esatto!

    Commento di tuttoqua | 19 marzo 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: