TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Teatrino a 300 Km/h

La Formula 1 di quest’anno e’ diventata uno spettacolo di pupi siciliani, condito da drammi, imbrogli, colpi di scena, tecnologie inutili e gente stressatissima. Da appassionato, questa cosa mi lascia un po’ interdetto, anche perche’ notoriamente il Circus genera tonnellate di danaro e attira centinaia di milioni di telespettatori da tutto il Mondo. La ricerca dello spettacolo da un lato, e il disperato tentativo di ridurre i costi dall’altro, hanno invece creato un oggetto inguardabile. C’e’ chi imbroglia, chi dice che i regolamenti sono flessibili, chi invidia e si lamenta, chi trama sottobanco, e chi fa grandissime figure da quattro soldi, come la Ferrari. Che, dal canto suo, ha fatto alcuni cambiamenti: in sostanza il siluramento del Team Manager Luca Baldisserri, che ora occupera’ “un ruolo nella factory…” (sai che soddisfazione), e la creazione di un team specifico, capeggiato da Aldo Costa, che si sforzera’ di migliorare in fretta le prestazioni della deludentissima F60.

Al di la’ di tutto cio’, in questo momento ci sono due questioni importantissime sul piatto.

La prima, e’ la “libera” interpretazione del regolamento da parte di BrownGP, Toyota e Williams. Queste tre scuderie hanno progettato un fondo piatto che, apparentemente, consente un flusso aerodinamico assai migliore di quanto non siano riusciti a ottenere gli altri team. I quali, dal canto loro, hanno contestato e protestato ufficialmente, tant’e’ che oggi la F.I.A. si pronuncera’ sul caso (l’esito lo conosceremo domani). Se queste tre scuderie dovessero essere condannate, potrebbero vedersi cancellati tutti i punti guadagnati finora. Ho preparato 4 tabelle (Piloti e Scuderie, prima e dopo), per mostrare come cambierebbe radicalmente lo scenario. Partiamo dall’attuale classifica piloti:

Classifica Piloti (senza penalizzazioni)

Classifica Piloti (senza penalizzazioni)

per andare a vedere cosa accadrebbe se Button, Barrichello, Trulli e Clock (cioe’ i primi quattro), insieme a Rosberg dovessero vedersi i loro bottini ridotti a zero:

Classifica piloti (con penalizzazioni)

Classifica piloti (con penalizzazioni)

Che desolazione! La cosa drammatica e’ che, anche cosi’, non c’e’ un pilota Ferrari in lista…

Stessa cosa anche sul fronte scuderie, con la situazione che, al momento, appare cosi’:

Classifica Costruttori (senza penalizzazioni)

Classifica Costruttori (senza penalizzazioni)

ma che si trasformerebbe nel seguente scenario post-atomico, se la F.I.A. dovesse calare la mannaia:

Classifica Costruttori (con penalizzazioni)

Classifica Costruttori (con penalizzazioni)

Qui la Ferrari c’e’, ma e’ comunque a zero.

La mia personalissima opinione e’ che nessuno tocchera’ niente, e le cose resteranno come si trovano.

Diverso, invece, e’ il discorso sul fronte McLaren-Mercedes. Questa scuderia, gia’ l’anno scorso, era finita davanti al Grand Jury della F.I.A. per la famosa spy story ai danni della Ferrari. Tra l’altro la conferma che avessero copiato tantissimo viene proprio dalle prestazioni: la Ferrari l’anno scorso era al top, e idem la McLaren; quest’anno fanno ridere i polli entrambe!

Il fattaccio piu’ recente invece e’ relativo al sorpasso tra Trulli (Toyota) e Hamilton (McLaren) in regime di bandiere gialle, durante il Gran Premio di Melbourne (29 Marzo). Il regolamento della Formula 1 dice che, quando i commissari sventolano le bandiere gialle, i piloti non possono e non devono superarsi, e tutte le posizioni devono rimanere congelate. Accadde che, nonostante le bandiere, i due piloti si superarono fra loro, adducendo diverse giustificazioni, ma in sostanza la F.I.A., dopo aver ascoltato tutti, penalizzo’ Trulli! Salvo poi fare esattamente il contrario, dopo aver risentito le registrazioni delle comunicazioni radio tra pilota e team McLaren intercorse in quel frangente di gara. Hamilton aveva, di fatto, detto una grossa bugia… negando che il team l’avesse istruito sul da farsi, cosa smentita dalle registrazioni di cui sopra. Il pinocchio inglese (cosi’ lo chiamero’ da oggi in poi, The Pinokk), una volta smascherato, non solo si giustifico’ dando la colpa a un dirigente McLaren (che e’ fu sospeso dopo 34 anni di onoratissimo servizio!), dicendo che fu lui a dirgli di mentire, ma di recente si e’ anche dichiarato estremamente insoddisfatto del danno alla sua immagine causato dal comportamento della sua scuderia. Ma poverino…

Comunque, la McLaren dovra’ tornare di nuovo davanti all’Alta Corte, a pochi mesi di distanza dall’altra condanna. Proprio per questa ragione (sbagliare e’ umano, ma perseverare e’ diabolico), si prevedono pensatissime sanzioni, che potrebbero addirittura portare alla squalifica della scuderia. Hamilton, ovviamente, dovrebbe trovarsi un altro volante, e gia’ si parla della BrownGP al posto di Barrichello.

Finora, in tutto questo, la corsa in se’ si e’ smarrita strada facendo.

Advertisements

14 aprile 2009 - Posted by | Aziende e dipendenti, Bestialita', Cose da ricordare, Cose tecniche | , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti »

  1. […] rubenandjoann wrote an interesting post today on […]

    Pingback di Car, Motor, Tuning, Tuned, Bike, Free Wallpapers » Blog Archive » Teatrino a 300 Km/h | 14 aprile 2009 | Rispondi

  2. Volevo lasciare un commento competente, ma vedo che qualcuno mi ha preceduto…
    Dottordivago

    Commento di ilpandadevemorire | 15 aprile 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: