TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Crisi o no?

Ottimisticamente mi viene da pensare che il grosso della crisi economica sia ormai dietro le spalle. E lo vedo da molti segnali, che non si limitano alla ripresa di alcuni mercati critici, come quello dell’automobile (seppur rilanciato dagli incentivi). In questi giorni ho cercato di osservare il comportamento della gente, e mi e’ sembrato di vedere una discreta folla andarsene in giro per locali e per negozi. Mi ha colpito molto un fatto: il 25 Aprile era festa, quindi tutto chiuso, ma il 26 Aprile (domenica di pioggia) i negozi erano aperti, ed i centri commerciali erano letteralmente presi d’assalto, anche ad orari insospettabili, tipo le tre del pomeriggio! Parcheggi stracolmi, negozi straripanti con lunghe file alle casse, ristoranti al completo e cosi’ via. Ora, e’ pur vero che all’italiano piace spendere, ma se il pecunio manca, allora manca, c’e’ poco da fare. Evidentemente non e’ cosi’, anzi!

C’e’ anche una discreta fetta di commercianti e imprenditori che continuano ad approfittare della situazione, piangendo miseria e provando ogni genere di manovra per tirare su piu’ soldi possibili. Il caso di cui vi racconto brevemente mi riguarda. Quando la TuttoQua Family mi ha raggiunto in India l’anno scorso, abbiamo deciso di mettere in vendita la nostra bellissima BMW 330xd Touring del 2004. Una gran macchina, perfetta in ogni dettaglio, con una pletora di accessori, insomma un gran bel mezzo, assai teutonico, che a comprarlo adesso va via un dente d’oro. La portammo ad un amico, titolare di una grossa concessionaria dalle parti di Ferrara, il quale, a fronte di una quotazione di circa 17.000 Euro, gia’ storse il naso, dicendo di non sapere quanto sarebbe riuscito a strappare. Vabbe’, gli dico, io sono in India, prenditi il tempo che vuoi, tanto a me l’auto non serve. In questi mesi l’ho sentito varie volte, solo per sentire il prezzo scendere, al punto che voleva rilevarla lui stesso per qualcosa come 7.000 Euro. La scusa: “sai, c’e’ crisi, cio’ che ieri valeva 10 oggi vale 4, poi i commercianti stranieri non comprano piu’… insomma prenditi ‘sti soldi che non so domani se riesco ancora a offrirteli”. Risposta: “sticazzi, caro amico (?), la crisi passera’, io aspetto, tu tienila li'”.

Passano altri mesi, finche’ rientrati in Italia, avendo bisogno di una macchina per TuttoQua Girl, lo andiamo a trovare, proponendogli di permutare la BMW con una macchina che avesse costi di gestione piu’ bassi (un 3 litri da 204 CV, solo di bollo e assicurazione paga un’indecenza…) e consentisse anche alla quasi-mamma, di accomodarsi piu’ comodamente nell’abitacolo.

E lui: “beh, sai la crisi c’e’ ancora, la tua macchina ora vale 10.900 Euro, vediamo cosa riesco a darti…”. Proposte:

1- Proposta allo stesso prezzo un’orrenda Daewoo Tacuma 1.6 a benzina con impianto GPL, che quando l’abbiamo vista hanno dovuto chiamare l’unita’ coronarica…

2- Una Lancia Phedra del 2002, con 135.000 Km a 2.500 Euro in piu’…

3- Una Jeep Cherokee 2.5 turbo diesel con 150.000 Km a 2.000 Euro in piu’…

4- Una Jaguar X-Type station wagon 2.0 turbo diesel del 2004 a 2.000 Euro in piu’….

In buona sostanza ne viene fuori che la crisi ha colpito solo ed esclusivamente la nostra BMW (macchina che di solito il mercato lo tiene piuttosto bene), e non ha nemmeno sfiorato auto di 2 anni piu’ vecchie che non vuole nessuno e che, di solito, quando le vai a rivendere ti mettono in mano l’elemosina!

Inutile sottolineare che ci siamo ripresi il nostro germanico ferro e ce ne siamo tornati a casa. Morale della favola: lui voleva lucrare sulla permuta (dai nemici mi guardi Dio che agli amici ci penso io…), cosi’ da beccare la nostra BMW aggratis piu’ un paio di migliaia di Euro, ricoprendo sicuramente i costi d’acquisto dell’altra macchina (qualunque essa fosse). Piu’ onoestamente avrebbe potuto offrirci un cambio serio alla pari, rinunciando al profitto immediato, per poter poi lucrare un bel po’ rivendendo la BMW dopo averla acquisito a un prezzo stracciato.

Cosi’ non ha visto una lira e c’ha pure tenuto la macchina al sicuro gratis per molti mesi.

Adesso domando: c’e’ crisi, oppure semplicemente c’e’ in giro gente che ci prova?

28 aprile 2009 - Posted by | Ammazza che ladri! | , , , , ,

7 commenti »

  1. Per il momento direi la due. C’è anche la crisi, ma di sicuro ci stanno provando proprio tutti (dal singolo commerciante alla più immensa multinazionale).

    Commento di simona | 28 aprile 2009 | Rispondi

  2. Entrambe. C’è crisi e c’è gente che ci prova.

    Sul “c’è crisi” ti porto un dato reale delle mie parti, Pavia, una delle zone più ricche d’Italia, dicono che ce la battiamo con Lecco.
    Nella provincia di Pavia tra il 2008 e i primi mesi del 2009 hanno chiuso tre, dico TRE concessionari Mercedes. Non rimpiccioliti, CHIUSI.
    Case in vendita in una quantità mai vista e prezzi in discesa costante.
    La cosa peggiore che mi è capitata di vedere ultimamente è la quantità di negozi chiusi con scritto sopra “vendesi” oppure “affittasi”, con cartelli ormai stinti, il tutto in zone come il centro di Novara e di Pavia in cui prima non stavano fuori più di 24 ore.
    Aumento del credito al consumo in Italia nel 2008: 157% – un dato da fare accapponare la pelle. Prestiti di 2-3 mila euro per pagare bollette arretrate.

    Direi che un filo di crisi c’è, valà.

    p.s. mi sa che sei rimasto troppo fuori dall’Italia: oggi sull’usato sono appetibili solo le auto che costano poco e soprattutto consumano poco. Chi come me ha una seconda auto di 12 anni che consuma solo 20 euro di gasolio a settimana, se la tiene ben stretta. Io, anzi, ho già due prenotazioni nel caso la volessi vendere, di gente che ha auto belle ma che vuole questo mio trattore vestito da auto per andare al lavoro.
    La crisi ci cambia anche nelle abitudini, darling 😉

    Commento di Erbaviola | 28 aprile 2009 | Rispondi

  3. Caro il mio tuttoqua, guarda che hai invertito (!!!) il proverbio, perché, si vede che anche in tempi meno sospetti gli amici…. dagli AMICI mi guardi Iddio, che dai NEMICI mi guardo io!
    Un abbraccione alla tua signora dal Nepal!
    Niki

    Commento di Niki | 28 aprile 2009 | Rispondi

  4. Tieniti la Bavarese, è un investimento che neanche il mattone…
    Dottordivago

    Commento di ilpandadevemorire | 28 aprile 2009 | Rispondi

  5. La crisi c’è , ma certamente non la noti durante i fine settimana nella autostrade o nei centri commerciali nelle giornate di pioggia . La gente quello che guadagna spende , perchè tanto quello che riesci a mettere via non è poi molto.
    Il mio compagno dice sempre: quando vuoi comprare qualcosa i prezzi sono alti …..il mercato tiene…Quando vuoi vendere c’è crisi i prezzi sono scesi. Ma certamente depennerei il tuo amico dalla tua rubrica

    Commento di Trudy | 29 aprile 2009 | Rispondi

  6. Beh un’auto 3000, non è che trovi facilmente chi voglia contribuire a rimpinguare i profitti dei petrolieri. Ma adesso, non mi rivolgo all’esperto di IT, ma al competente di auto. Probabilmente saremo a breve costretti a sostituire la nostra palio sw con un’altra macchina.Questa sta cadendo letteralmente a pezzi. Secondo te su che macchina potremmo orientarci, visto che la usiamo poco e che desidereremmo una sw, compattae con bassi costi di esrcizio?

    Commento di mimmo torrese | 4 maggio 2009 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: