TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Post-gara Gran Premio di Monaco

Montecarlo e’ un gran premio strano, i valori in campo sono distorti, e le indicazioni sulle reali prestazioni delle monoposto sono piuttosto illusorie. Cio’ non vale per le qualita’ dei piloti, quelli col “manico” si vedono, anche se un’auto mediocre non mette comunque un pilota brillante in grado di competere per nulla. Nonostante cio’, abbiamo assistito ad una gran bella gara, anche se particolarmente condizionata da Vettel, che nei primi 10 giri ha chiuso Massa, facendogli perdere oltre 15 secondi, e togliendogli ogni possibilita’ di andare a podio. Abbiamo anche visto due gare: alla prima partecipavano Le BrownGP, le Ferrari, la RedBull di Webber e la Williams di Rosberg.

BrownGP: per questi qua, e per Button in particolare, ho esaurito gli aggettivi. Non fanno altro che andare fortissimo ovunque, e non c’e’ ma che tenga. Strategie perfette, box perfetti, piloti perfetti. Button ha quasi vinto il mondiale piloti.

Ferrari: come abbiamo detto, i valori oggi sono poco indicativi, ma indubbiamente il Cavallino ha fatto un altro piccolo passo in avanti. Oggi c’e’ stata velocita’ (Massa giro piu’ veloce in 1:15:154 al giro 50), affidabilita’ e assetto. Peccato per il secondo pit stop di Raikkonen, in cui ha perso qualche secondo che l’avrebbe potuto mettere sul secondo gradino del podio. Fa anche piacere vedere il finlandese di nuovo veloce e concentrato, anche se Massa sembra, in questo momento, ancora piu’ rapido. Alcuni passaggi del brasiliano alle Piscine mi hanno fatto godere! Il problema del consumo resta, quel motore beve veramente come una spugna…

RedBull: Vettel oggi non c’era, credo a causa di un problema tecnico oppure di un errore di setup. Il retrotreno della sua monoposto sembrava un cavallo selvaggio e, alla fine, ha sbagliato. Ma Mark Webber ha guidato da fenomeno, sempre velocissimo e sempre sugli stessi tempi di BrownGP e Ferrari. Un’altra conferma dell’ottimo progetto di Adrian Newey.

Williams: la scuderia inglese dispone di un solo pilota, cioe’ Nico Rosberg (Nakajima e’ buono per la zuppa di miso), ma e’ un pilota coi fiocchi. Velocissimo, concentrato e determinato. Al momento si trova sulla lista della spesa della McLaren… vorra’ andarci?

Toyota/BMW/McLaren: nel baratro!

Renault: Bah… Piquet come al solito e’ andato a casa prematuramente (che sia colpa sua o no, non riesce a fare una gara decente), Alonso e’ il solito fenomeno, ma oggi ha dovuto giocarsi la carta della sosta singola, con tutti i pro e i contro del caso.

Altri: non pervenuti.

F.I.A.: continuo a non capire le scelte tecniche imposte alla Bridgestone, le gomme aggiungono sempre problemi. Stavolta erano le morbide che non andavano. Forse sarebbe meglio eliminare questo “fattore di spettacolo”, visto che, in realta’, si tratta piu’ di un fattore che mette a rischio la sicurezza dei piloti e non li mette mai in condizione di esprimersi al meglio durante tutto l’arco della gara.

Regia Televisiva: fenomeni, come sempre. Che gusto sublime guardare questa corsa in TV!

Commento gara precedente: Gran Premio di Spagna.

Annunci

24 maggio 2009 - Posted by | Cose da ricordare | , , , , , , , , , ,

1 commento »

  1. […] Commento gara precedente: Gran Premio di Monaco. […]

    Pingback di Tutto Qua? | 7 giugno 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: