TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Post-gara Gran Premio del Giappone

La pista di Suzuka ospita il Mondiale ancora una volta, dopo 3 anni di pausa. Un gran bel circuito, dove una volta tanto conta anche il manico e non solo il pacchetto vettura-gomme. Pero’, forse mai come qui, quest’anno abbiamo potuto vedere quanto contino l’aerodinamica e il peso. La gara, anche in virtu’ di questo, e’ stata interessante, a tratti anche appassionante, il che e’ gia’ di per se’ una buona notizia. Inoltre, lo stravolgimento dei risultati delle qualifiche, operato dai commissari in seguito ad alcune infrazioni in regime di bandiere gialle (ieri), ha introdotto un ulteriore fattore di incertezza, e ha pure prodotto qualche evidente errore di strategia, di cui parleremo fra un attimo.

A questo punto mancano due gare al termine della Stagione, e la situazione ci dice che i giochi sono ancora aperti tra Button, Barrichello e Vettel. In realta’, pero’, le cose sono piuttosto difficili, visto che alla BrownGP serve solo mezzo punto per vincere matematicamente il Campionato Costruttori. E per quel che riguarda Button, visto che ha 14 punti di vantaggio su Barrichello e 16 su Vettel (con 20 totali a disposizione), credo che possa dormire sonni tranquilli.

RedBull: L’aerodinamica di Adrian Newey oggi ha stravinto la gara, con Vettel che ci ha messo del suo, girando sempre su tempi da qualifica. Oggi era molto concentrato e determinato, l’esperienza lo aiutera’ ad evitare gli inevitabili cali che quest’anno gli hanno impedito di competere come avrebbe voluto. Impressionante, tanto per dire, il divario di performance con la Renault (anche 2 secondi al giro), visto che montano lo stesso propulsore!

BrownGP: Andavano forte, ma la retrocessione in griglia li ha penalizzati. Comunque, come abbiamo appena detto, i Titoli sono ormai sicuri.

Toyota: Ormai c’e’ continuita’ nelle prestazioni, quindi mostrano di aver trovato il bandolo della matassa. Peccato che si siano svegliati cosi’ tardi. Semplicemente superlativa la gara di Trulli, sarebbe stato impossibile guidare meglio di cosi’. E non e’ un caso che uno come lui venga fuori su una pista con queste caratteristiche. Bravissimo anche a riprendersi  il suo secondo posto da Hamilton, dopo che questi glielo aveva soffiato in avvio approfittando del K.E.R.S. Con questi risultati, immagino che la decisione dei vertici aziendali relative al 2010 saranno  ancora piu’ sofferte.

McLaren: Leggero calo per la monoposto inglese, rispetto alle ultime gare. Qualche problemino di setup e anche una certa difficolta’ nello sfruttare bene le gomme. Infine Hamilton ha anche rotto il suo K.E.R.S., cosa che, dopo l’uscita della satefy car, non l’ha messo in condizioni di insidiare Trulli. Nonostante questo, il terzo posto nel mondiale costruttori non dovrebbe essere un problema, a discapito della Ferrari.

Ferrari: La macchina in gara andava molto meglio del previsto, addirittura con le gomme morbide Raikkonen ha girato costantemente su tempi interessantissimi. Siccome pero’ le premesse non erano queste, allora e’ evidente che a Maranello non sanno nemmeno loro cosa aspettarsi dalla F60, e sbagliano pure le strategie. Preoccupante… Come nel caso di Fisichella: conoscendo il suo passo e sapendo che sarebbe partito da dietro, forse avrebbe avuto bisogno di un aiutino studiato a tavolino, piuttosto che ricopiare la strategia di Raikkonen. Poi, non vorrei criticarlo troppo, ma come e’ possibile che un pilota esperto come lui si sia fatto sorprendere da Kovalainen in quel modo all’uscita dai box? Poteva tenere la posizione con discreta facilita’, invece e’ partito 12-esimo ed e’ arrivato 12-esimo. Infine, forse a causa della pioggia di venerdi, le macchine avevano settato anche la settima marcia troppo corta, cosa che impediva di raggiungere la velocita’ massima e vanificava parzialmente anche l’uso del K.E.R.S. Sara’ veramente difficile che la Ferrari possa ottenere il terzo posto nel Costruttori, e siccome lo sviluppo della macchina e’ fermo, dovrebbero sforzarsi di mantenere in funzione almeno il cervello.

Williams: Nakajima correva in casa, ma tanto per lui non fa differenza. Brocco e’, e brocco rimane. Non credo che suo padre (ai suoi tempi brocco pure lui, giusto per chiarezza) sia sia divertito molto sugli spalti. E, tanto per gradire, e’ partito anche con un’auto piu’ pesante di un elefante solitario africano, come se la strategia potesse miracolare l’inettitudine. Rosberg e’ incredibile, non fosse altro perche’, in barba alla giovane eta’ e alla poca esperienza, guida come un senior e non sbaglia mai (a parte la riga bianca della settimana scorsa). Veloce e affidabile, il che non guasta.

BMW: Cosa stanno cercando di dimostrare a due gare dal termine? Che sanno fare anche loro una macchina da F1? Un po’ tardi… Anzi, sono diventati un impiccio, perche’ ora che non servono cercano di insidiare quelli che si sono dannati l’anima per tutto l’anno pur di vincere qualcosa.

ToroRosso: La monoposto e’ migliorata molto, purtroppo i piloti sono quello che sono. Soprattutto Alguersuari che, gira gira, alla fine non ce la fa a nascondere la sua inesperienza, e sbatte piuttosto violentemente alla curva G130, causando l’ingresso in pista della safety car a pochi giri dalla fine. Via radio dice di star bene, pero’ poi lo portano via in barella. E’ molto giovane, ha meno di 20 anni, ma a me non pare ‘sto fenomeno, anzi. Ridicolo il peccato di gioventu’, quando via radio segnala ai suoi che Barrichello lo stava rallentando. Boh…

Force India: Non pervenuta, meglio cosi’.

Renault: Questi hanno la testa altrove. Dove ce l’abbia Alonso ormai lo sappiamo, ma gli altri? Grosjean poi e’ veramente una schiappa, e ha pure commesso un errore grave non andandosi a sdoppiare con la SC in pista. Ma dove l’hanno preso, all’ufficio di collocamento??

Commento gara precedente: Gran Premio di Singapore.

AGGIORNAMENTO 4 OTTOBRE 2009 ORE 09:03: Rosberg e’ sotto inchiesta per possibili infrazioni in regime di satefy car. Se dovesse essere penalizzato, Button e Barrichello potrebbero prendere piu’ punti e vincere il Mondiale Costruttori.

4 ottobre 2009 - Posted by | Aziende e dipendenti, Cose da ricordare, formula 1 | , , , , , , , , , , , ,

5 commenti »

  1. Sisi, bella gara, anche se non ricchissima di sorpassi… e sveglia in anticipo ben ripagata!!! Confermo quello che avevo detto nel precedente post: preferisco di gran lunga i circuiti “storici” a quelli nuovi!!! Sono più belli da vedere, presumo anche da guidare (chiedete a Hamilton, non vedeva l’ora!) ed ognuno ha i suoi elementi caratteristici: i nuovi circuiti sembrano tutti uguali!!! Forse perchè disegnati dalla stessa persona?
    Concludendo, bella prova del tedeschino, Trulli fortunato perchè Hamilton aveva il KERS rotto, e Kimi come al solito si sveglia solo quando ha il posto a rischio…ma quest’anno è troppo tardi!!! Fisico? beh, superato all’uscita box…ti ricorda niente? ^^

    Commento di Ste | 5 ottobre 2009 | Rispondi

    • Un certo Badoer per caso? 😀

      Commento di tuttoqua | 5 ottobre 2009 | Rispondi

      • Yeah! 😉

        almeno questa volta i tempi di Fisico erano abbastanza in linea con quelli di Kimi… comunque Kovalainen ingrugnatissimo! questi finlandesi appena viene un po’ di fresco rinascono… 🙂

        Commento di Ste | 5 ottobre 2009 | Rispondi

        • AHAHAH! Dici che sotto un certa temperatura si riprendono? Possibile… 😀

          Commento di tuttoqua | 5 ottobre 2009 | Rispondi

  2. […] Commento gara precedente: Gran Premio del Giappone. […]

    Pingback di Post-gara Gran Premio del Brasile « TuttoQua? | 18 ottobre 2009 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: