TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Magari la colpa fosse del CO2!

Sto leggendo che Trenitalia ha lanciato una campagna molto marchettara che, nelle intenzioni dovrebbe dare una mano all’Ecologia, ma che, secondo me, serve solo a cercare di attirare piu’ passeggeri e a lavare la coscienza dei disinformati. Nella nota si dice, infatti, che “tutti i tagliandi d’accesso sui treni italiani, compresi quelli emessi online, riporteranno in tempi brevi – oltre a tratta, classe e prezzo – anche il bilancio ambientale del percorso: vale a dire i numeri che quantificano quante emissioni (in kg. di CO2) e consumi energetici (in grammi di petrolio equivalenti) si sono evitati rispetto all’uso sullo stesso percorso di auto ed aereo”.

E fin qui, i numeri danno ragione alle ex-FFSS, poiche’, come ricordano anche loro, “Per ogni passeggero/chilometro – l’unità di misura su cui si calcola il bilancio ambientale di un mezzo di trasporto – scegliendo i convogli delle Fs si producono 44 grammi di CO2 contro i 118 dell’auto, i 140 dell’aereo e i 158 del camion. Stesso discorso sul fronte del risparmio energetico. Utilizzando la strada ferrata si consuma il 91% in meno rispetto al volo, il 77% in meno dei camion e il 68% di una vettura”.

Questa storiella si collega automaticamente al tema incentivi statali vari per l’acquisto di autovetture nuove. Al di la’ di quelli che riguardano il GPL e il Metano, ci si concentra con estrema determinazione sulle emissioni di Anidride Carbonica. Da qui, la corsa dei costruttori di automobili a ridurre (al banco, poi si dovrebbe verificare su strada) i numeri che riguardano la CO2 rilasciata nell’atmosfera. Intendiamoci, non c’e’ nulla di male, ma qui stiamo cercando di svuotare il mare con un secchiello, e stiamo anche facendo uno sforzo enorme per ammazzare un dinosauro con una fionda di cartone.

OK, diciamo che mettiamo a posto la CO2. E gli altri?

Come quali altri?

Diossido di Zolfo (SO2 + SO3), Ossidi di Azoto (NO+NO2), Composti Organici Volatili non Metanici, Metano, Monossido di Carbonio, Protossido di Azoto, Ammoniaca, Particolato (< 10 micron e < 2.5 micron), Arsenico, Cadmio, Cromo, Rame, Mercurio, Nichel!

Bastano? No??? OK: Piombo, Selenio, Zinco, Diossine e Furani, Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA), Benzene, Policlorobifenili e Dio solo sa quali altre schifezze ancora!

Non c’e’ bisogno che vi spieghi i guai che questa roba puo’ provocare alla nostra salute; ma, se siete curiosi, aprite un paio di link a caso, e vi sembrera’ di leggere il copione di un film di Dario Argento.

Ora, insisto: supponiamo di ridurre l’Eeffetto Serra e di salvare il Mondo dal Global Warming, questo cattivone terribile contro cui tutti puntano il dito. E gli altri fetentoni di cui sopra, quando ce ne occupiamo? Ogni volta che interveniamo chimicamente per trasformare la Materia, rilasciamo nell’Ambiente diverse quantita’ di questo o di quello, a seconda dei casi.

E inoltre, perche’ ci accaniamo solo ed esclusivamente contro il trasporto privato? Scegliamo un inquinante a caso, il Particolato PM10, e scopriamo che L’Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale ci dice che nel 2007 abbiamo combinato la seguente cosa (cliccabile e ingrandibile):

PM10

Tutto cio’ che si trova al di sotto del 5% non l’ho incluso nelle query per evitare che le liste fossero inutilmente lunghe. Cosa si vede? Si vede che le automobili contribuiscono “solo” per un 6%, a fronte di un 49% dei primi quattro fattori messi insieme (la meta’).

Ma, non e’ sempre cosi. Ad esempio, per quel che riguarda gli Ossidi di Azoto, la classifica s’inverte:

Ossidi di Azoto

Allora, facciamo un ultimo tentativo, proprio con la famigerata Anidride Carbonica:

Co2

Le automobili contro il Resto del Mondo perdono 15% a 85%.

Quindi noi ci ammazziamo le tasche a cambiare auto ogni 3 anni per stare dietro alle varie normative Euro N, ci massacriamo le balle a fare i bollini e le revisioni ogni 2 anni, ci mettiamo in ballo con gas vari per autotrazione, con tutti i disagi che la cosa comporta, ma per cosa? Per sapere che ci sono centrali elettriche (che producono anche l’energia per Trenitalia (!)) che vanno ancor a Carbone? Per sapere che gli impianti di riscaldamento vanno ancora a Gasolio? O addirittura, per sapere che mentre in Europa e USA ci massacriamo le balle a fare tutto questo, il resto del Mondo (leggi India e Cina) si rifiuta di impegnarsi in qualsiasi iniziativa seria, con la scusa che loro devono sostenere il loro sviluppo economico?

Mi sento leggermente preso per il culo!

Advertisements

12 ottobre 2009 - Posted by | Aziende e dipendenti, Bestialita', Cose da ricordare, Pericoli vari e disservizi | , , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: