TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Post-gara Gran Premio del Brasile

Le premesse per una gara interessante in Brasile ci sono sempre e c’erano anche oggi, vuoi per le condizioni meteo imprevedibili, vuoi per le difficolta’ oggettive del tracciato e vuoi per le strane qualifiche di ieri. E il primo giro non ha disatteso le aspettative, perche’ e’ successo di tutto. In particolare ben quattro piloti con possibilita’ di fare una bella gara sono andati fuori, oppure hanno perso posizioni in modo significativo. Parlo di Trulli, Alonso, Raikkonen e Sutil. E poi, come spesso accade, qui si sono assegnati entrambi i titoli. Scontatissimo quello Costruttori (serviva mezzo punto), un po’ meno quello Piloti, che ha visto Jenson Button prendersi l’iride con una gara di anticipo. Prima del commento, al bando tutte le polemiche e le incomprensioni di quest’anno, e giu’ il cappello di fronte al driver inglese che, sara’ grazie anche a Ross Brown, sara’ per il motore Mercedes, ma ha vinto un gran campionato, anche in virtu’ della velocita’ e del controllo dei suoi nervi e delle sue emozioni. In ogni caso, non dimentichiamoci che e’ arrivato primo per ben sei volte e ricordiamoci anche che, se in Malesia non fossa stata assegnata solo la meta’ dei punti in palio, avrebbe vinto il Mondiale gia’ da due settimane.

RedBull: Prestazione modestissima di Vettel in prova ieri, un’altra storia oggi. La macchina andava veramente forte, e si e’ dimostrata all’altezza del posto che occupa in classifica. Complimenti. Per quel che riguarda Webber sono particolarmente contrariato per il suo comportamento nei confronti di Raikkonen, quindi non merita commento e applausi al suo pur ottimo risultato. Se non avesse messo Raikkonen nell’angolo, le cose sarebbero andate diversamente, e in pista, prima di qualsiasi altra cosa, si dovrebbe portare la correttezza! Vedremo se i giudici di gara decideranno di sanzionare il suo comportamento nel giro di qualche ora (nel qual caso aggiornero’).

BrownGP: Vince meritatamente tutto, nonostante il “trucchetto” del doppio estrattore, giudicato comunque regolare dalla Federazione. Bravo Ross Brown a brava Mercedes! Rubinio Barrichello merita una standing ovation, per una gara condotta tutta in attacco e con la grinta e la freschezza di un giovincello. Peccato che le gomme si siano accanite contro di lui, prima impedendogli di fare uno stint centrale ad alto livello, e poi regalandogli una odiosissima foratura a pochi giri dalla fine. Un pilota “vecchietto” dunque, ma degno di competere con i migliori: sempre veloce, attento, correttissimo e, soprattutto, sempre sorridente. Bravo, bravo, bravo, applausi! Pero’ anche Button ci ha messo del suo, compiendo, forse, la gara piu’ bella della sua decennale carriera, rimontando un centinaio di posizioni e piazzando alcuni sorpassi da annali della Formula 1 piu’ recente. Bellissimo quando canta via radio “We are the champions…”. Bravo, bravo, bravissimo pure lui, e gli auguriamo di godersi ogni momento di questa meritata gloria.

Toyota: Trulli viene immeritatamente sbattuto fuori da Sutil alla prima curva e s’incazza, giustissimamente, come un toro da corrida. Non l’avevo mai visto cosi’ arrabbiato, ma Sutil avrebbe meritato una caterva di ceffoni! Vedremo le decisioni degli steward piu’ tardi e aggiorneremo il POST casomai. Interessantissimo il giapponesino Kobayashi che sostituisce Glock, talmente interessante da andare forte e regolare all’esordio, e arrivare a piazzare un sorpassone di autorita’ a Fisichella nel finale. Da tenere d’occhio.

McLaren: Scusate il francesismo… pero’, che culo!! Visto che insegue la Ferrari per il terzo posto, e oggi che partiva dietrissimo mentre la Rossa di Raikkonen poteva prendere punti importantissimi, e’ successo il fattaccio con Webber. Errorissimo al box, durante il rifornimento di Kovalainen, che parte con il tubo della benzina attaccato e appicca il fuoco alla Ferrari di Raikkonen che sopraggiunge da dietro. Il quale, a onor del vero, non si scompone piu’ di tanto. D’altronde lo chiamano Iceman… Ora la McLaren e’ al terzo posto della classifica con un punto di vantaggio sulle Rosse, a cui, nella prossima e ultima gara, servira’ un miracolo per riprendersi la posizione.

Ferrari: Incommentabili le qualifiche di Fisichella ieri che, dopo mezzo giro di Q1, e’ andato fuori e non ha potuto continuare. Sinceramente si e’ trattato di un errore da pivello, e il pilota romano, vista la sua situazione, avrebbe dovuto portare in pista moltissima attenzione. Poi, non vorrei infierire, ma lui non era un mago del bagnato? Il sorpasso subito da Kobayashi nel finale della corsa, poi, era evitabilissimo, anche se non avrebbe spostato il giudizio gia’ negativo sulla sua prestazione. Direi che evidenzia un calo di concentrazione notevole. Chissa’, forse Fisico, una volta sedutosi al volante di una Ferrari un mesetto fa, ha pensato di essere arrivato, dimenticandosi che il bello cominciava allora. Sinceramente sono davvero deluso e, al tempo stesso, sono costretto, mio malgrado, a rivalutare Badoer. Raikkonen ha fatto una partenza strepitosa, mangiandosi due posizioni, per poi vedersi scassare il muso (e i maroni) da una dubbissima manovra di Mark Webber. Gara finita anche per lui dopo due curve! Brasile nerissimo per il nero cavallino. Peccato, perche’ oggi la macchina c’era. Magrissima consolazione vedere Filippino Massa sventolare la bandiera a scacchi sulla testa di Webber (leggi: chi se ne frega!).

Williams: Rosberg l’anno prossimo se ne va, e lascia una scuderia storica che quest’anno e’ andata cosi’ cosa’ e che non lo merita. Oggi la macchina lo ha anche lasciato a piedi dopo 27 giri, con il cambio in frantumi. Senza infamia e senza lode. E’ evidente invece che Nakajima, visto anche il rischione mostruoso che ha corso, mentre al 31-esimo giro stava per decollare a causa di un suo errorone in fase di sorpasso all’altro giapponese, nel 2010 andra’ a coltivare le alghe per il sushi nell’orto dietro casa di papa’. Gli auguriamo ogni successo professionale in un business cosi’ difficile e competitivo nella Terra del Sol Levante.

BMW: Kubica conferma le sue doti andando forte con una macchina in netta ascesa, e artiglia un bellissimo quanto inatteso secondo posto. Un buon retaggio da portarsi dietro in Renault nel 2010, ma quanto questo sia utile alla scuderia tedesca non lo sappiamo, visto che l’anno prossimo vanno a casa e la Sauber riparte da zero (con propulsori targati Maranello). Sfigatissimo Heidfeld: al pit stop il benzinaio non gli concede nemmeno una molecola di liquido infiammabile e lui resta a piedi.

ToroRosso: I progressi si sono visti anche in questa gara, ma la domanda resta la stessa. Alla RedBull a cosa serve un’altra scuderia, tenuta cosi’ a meta’ classifica? O ci investi seriamente oppure lasci perdere, no? Certo, allevi qualche pilota nella speranza che questi si riveli un fenomeno. Non solo finora non e’ stato cosi’, ma quanto costa ‘sto giochetto?

Force India: Ormai Sutil e’ indianizzato: sbaglia e poi spara bugie per coprirsi. Inqualificabile il suo comportamento in occasione dell’incidente con Trulli, un pericolo per tutti! Il tanto decantato (da altri non da me) Liuzzi conferma ancora una volta le sue doti velocistiche da brocco, che fanno il pari solo con la prosopopea che fa da sottofondo alle interviste che rilascia, fingendo di essere un compassato veterano con un paio di titoli mondiali alle spalle. Ma pagasse le tasse piuttosto! Indianizzato pure lui.

Renault: Povero Alonso, parte bene e poi va a sbattare incolpevolmente contro Sutil che semina il panico. Grande fairplay da parte dello spagnolo, ma secondo me era imbufalito come un cammello e i maroni gli frullavano a 18.000 giri. Ma chi se ne frega, l’anno prossimo si cambia musica. Grosjean e’ semplicemente ridicolo! Oggi gli altri hanno fatto di lui cio’ che hanno voluto, senza neanche dedicargli piu’ di tanta attenzione. Sembrava guidasse una macchina di GP2! Un antipaticissimo incapace, forse alla Renault sarebbe convenuto tenersi Piquet! Brocco e’ brocco pure lui, ma almeno non spifferava tutto!

F.I.A.:Il fatto che non si possano variare gli assetti nemmeno quando piove e poi smette e viceversa, e’ un attentato alla sicurezza dei piloti! Vi dovete vergognare, siete assolutamente inetti!

Bernie Ecclestone: Ieri ha rilasciato un’intervista (registrata!) in cui ha dichiarato che la morte di Senna (Imola, 1 Maggio 1994) e’ stato un bene per la F1 perche’ ha portato grande pubblicita’… Che dire? Nulla. Che fare? Appenderlo per le palle sotto il sole del Sahara per tre anni! Ma cos’ha al posto del cervello, un pudding???

Commento gara precedente: Gran Premio del Giappone.

Advertisements

18 ottobre 2009 - Posted by | Aziende e dipendenti, Cose da ricordare, formula 1 | , , , , , , , , , , , , , , , , ,

3 commenti »

  1. Wow, che GP! ritorno a dire che le vecchie piste offrono sempre grande spettacolo… altro che Cina, Bahrain, Valencia!!!! Complimenti anche da parte mia a Button, ma il titolo secondo me lo ha conquistato solo perchè per metà stagione correvano solo lui e Rubinho contro auto da GP2, e indovinate chi era la prima guida? 😀
    Sono rimasto piacevolmente impressionato da Kobayashi, grandissima prova di forza!!! Mentre Fisichella, Grosjean e Sutil sono i soliti brocchi…nessuna novità!
    Ecclestone: no comment!
    Alla prossima gara!_Ste
    P.S. ed ora venitemi a dire che non guardate la F.1 perchè è noiosa, mentre vi sorbite le gare di MotoGP… ieri 29 giri e NESSUN sorpasso a Philip Island!!! bleaaaaaa

    Commento di Ste | 19 ottobre 2009 | Rispondi

  2. Puro Vangelo, come sempre.
    Dottordivago

    Commento di ilpandadevemorire | 20 ottobre 2009 | Rispondi

  3. […] Commento gara precedente: Gran Premio del Brasile. […]

    Pingback di Post-gara Gran Premio di Abu Dhabi « TuttoQua? | 1 novembre 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: