TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Incredible minchiate!

Sara’ che oggi e’ Venerdi 13, ma aprendo il mio feed reader un’oretta fa, mi e’ capitato di iniziare molto male la giornata guardando questo breve filmato:

L’avete visto? Vi e’ venuta una voglia irrefrenabile di andare in India?

FATEVELA PASSARE!!! O meglio, cercate di pensarci almeno un po’ su, via. Ma vi pare possibile poter credere a una cazzata del genere? Ma davvero vi sembra plausibile che l’India sia come quella che appare nel film?

Un primo fatto evidente e’ legato alla velocita’ di passaggio da una scena all’altra, sembra quasi di assistere alla proiezione di singoli fotogrammi. Quando poi la scena dura qualche secondo in piu’, chi e’ stato li’ vi potra’ giurare che i luoghi e le persone sono stati abbondantemente ripuliti, nel senso piu’ esteso del termine. Esiste un solo luogo (a parte Goa, forse…) in tutta l’India che e’ abbastanza pulito e ordinato di suo, ed e’ la zona delle ambasciate di New Delhi. Il resto e’ tutta cacca, disordine, caos, sporcizia e… puzza! Eh gia’, perche’ quello che un video non puo’ rendere (figuriamoci un video girato ad arte come questo), e’ la vera essenza dell’India:

la merda.

Ma non intesa semplicemente come sterco, ma come concetto esteso all’idea di sporcizia, tangibile praticamente con tutti i cinque sensi messi insieme.

D’altronde, annusare un po’ di cacca senza vederla e’ una cosa ancora sopportabile. Vedere una cacca, ma non farsi disturbare le budella dal suo odore rivoltante e’ una sfida accettabile. Osservare qualcuno (qualche miliardo) che piscia, sputa, rutta e scorreggia dove gli capita si puo’ ancora fare, a condizione che costui non venga a farlo addosso a te.

Ma se mettiamo tutto insieme, allora l’India rivela la sua natura. In questo filmato la rivelazione della natura del Paese e’ stata del tutto e coscientemente omessa. D’altronde e’ uno spot girato per acchiappare i turisti.

Ci sono, nel film, alcuni passaggi che fanno davvero sorridere. Tipo, che so, il tizio che sale sul treno, in una bellissima stazione intonsa. Ma dove sarebbe questo posto in India? E la carrozza ristorante del treno? Sembra il Savini di Milano!

E quando il tizio si fa portare beatamente in carrozzella per le strade (credo) di Jaipur?? Ma per favore!! Vorrei vedere voi a montare su quel trabiccolo, dove la cosa migliore che puo’ capitarvi e’ quella di dovervi sedere su un sedile cosi’ lercio da far invidia a un maiale. E quando va in giro tutto solo a piedi???

A piedi?

Tutto solo??

In India???

Ma sei scemo o cosa????

Boh…

Perfino i colori del cielo sono stati ritoccati, perche’, a causa dell’inquinamento, il cielo indiano non e’ mai di quel bellissimo azzurro, ma piuttosto tende quasi sempre al giallo sabbia. Certo, sull’Himalaya e’ diverso, ma non ci vuole un genio per capirlo.

Insomma, ancora una volta, e a conferma di cio’ che ho sempre predicato al vento, le immagini dell’India che esportano a noi sotto forma di contenuti multimediali (dai libri dei giornalisti ai video come questo e passando per i canali satellitari), sono belle, patinate, leggere, pulite, ed esercitano un’attrazione fortissima su chi li riceve.

Non vi nascondo che, se in India non ci fossi gia’ stato, dopo aver visto questo film c’avrei una voglia mostruosa di andarci. Cazzo, bello! I colori, le carrozzelle, i treni, i ristoranti, il rafting, il lavaggio degli elefanti, mari incontaminati, spiagge di sabbia finissima, gente pulita e vestita bene, fanghi, massaggi… BELLO!!!

Il problema e’ che io, invece, l’India l’ho vista, e non e’ Positano e non e’ Cortina, come non e’ Roma, non e’ Venezia e non Firenze. E nemmeno Napoli e Bari e Catanzaro. E nemmeno San Sebastiano al Vesuvio, Crotone e Gela!

13 novembre 2009 - Posted by | Bestialita', Cose da ricordare, L'India non puo' farcela! | , , , , , , ,

32 commenti »

  1. ahahahahahahhahahah non ci voglio credere, quando l’ho visto, ho pensato: chissà se lo vede tuttoqua!
    mi sono capottata dal ridere in ufficio, se il boss mi ammonisce è colpa tua. La carrozza del treno è magnifica, è forse il punto più alto di fantasia e associazione a delinquere di questo spot. Hai notato inoltre che mancanza dei venditori di chai in tazze sporche di terracotta? eppure sono il marchio dei treni indiani, se ne vedessi uno senza dubiterei di essere in India

    Commento di Erbaviola | 13 novembre 2009 | Rispondi

    • Lasciamo perdere va, che altrimenti mi dicono che io sono troppo cattivo e prevenuto.

      Commento di tuttoqua | 13 novembre 2009 | Rispondi

  2. hehehe per fortuna che io l’ho visto la prima volta qua, altrimenti ti avrebbero fischiato le orecchie… 😀

    ma sicuro che sia stato girato in India? magari era in blue screen (o come cavolo si chiama il sistema usato nel cinema, in cui tutto attorno è blu e aggiunto al computer successivamente…)

    Buon weekend!_Ste

    Commento di Ste | 13 novembre 2009 | Rispondi

    • Girato in India direi di si, il problema e’ che dopo ne hanno editato il 99%!

      Commento di tuttoqua | 13 novembre 2009 | Rispondi

  3. si però…anche tu caro tuttoquà, come hai fatto a non capire che lo spot è stato girato ad hollywood? Tutto finto, colori compresi. E poi che cosa pretendevi che per invogliare i turisti a visitare il loro paese rappresentassero il vasto campionario di lutamma a loro disposizione? mi spieghi chi ci andrebbe?

    Commento di mimmo torrese | 13 novembre 2009 | Rispondi

    • Ed e’ proprio per questo caro Mimmuzzo che la mia battaglia non avra’ mai fine…

      Commento di tuttoqua | 13 novembre 2009 | Rispondi

  4. ..e la scena del lancio della vernice rossa dalla finestra, non ti ricorda qualcosa? in un film di massimo troisi?
    ahahahahahahahahahahahahahahahahah!

    Commento di mimmo torrese | 13 novembre 2009 | Rispondi

    • Non ti preoccupare Mario, e’ pipi’! E’ pipi’????

      Commento di tuttoqua | 13 novembre 2009 | Rispondi

      • Il lancio di vernice c’è anche in altre versioni dello spot. La prima volta che lo vidi mi domandai se fosse una scelta azzeccata… Non penso che sia il massimo prendersi una secchiata di vernice in testa mentre, ignari, si visita una città.
        E’ come se in uno spot per Venezia facessero vedere i gondolieri che spingono i turisti nel canale.

        Commento di TropicAl | 14 novembre 2009 | Rispondi

        • Si ma il lancio di vernice te lo becchi solo una volta all’anno, nel giorno della Festa dei Colori.

          Commento di tuttoqua | 14 novembre 2009 | Rispondi

          • il resto dei giorni, lancio di secchiate di plin plin (tanto per restare in tema di spot) … e senza scherzi

            Commento di Erbaviola | 16 novembre 2009

          • di a trenitalia di cominciare a farne uno e dopo vediamo cosa ne viene fuori, non parlarmi della freccia rossa xk sbocco(vuoi una foto della freccia rossa?? ritardo di 500 min su una tratta di 2 ore, ho una foto fatta personalmente da me oggi sabato 19 dicembre 2009 alle 12:11 (stazione di brescia) se la vuoi dimmelo) e solo per informazione indian railways negli ultimi 5 anni ha chiuso in attivo di 1.2 milliardi di euri “”””””””quindi sai cosa ti dico? 1° di criticare l’india guardati dentro la casa””””””””””

            Commento di vero | 19 dicembre 2009

          • Vero, ma come scrivi male, non si capisce un cazzo! Per il resto lasciamo perdere perche’ mi pare evidente che non sai nemmeno di cosa parli. Per me puoi andare a quel paese tu e l’India!!

            Commento di tuttoqua | 19 dicembre 2009

  5. Confermo e sottoscrivo…..totalmente irreale. E lo dice una che in India ci ha vissuto per quasi sei anni e l’ha girata anche parecchio! La cosa che più mi ha colpito comunque è la scena del treno. Provate a salire su un treno indiano e poi mi dite se somiglia vagamente a quello dello spot. Anche il treno migliore che c’è, lo Shatabdi Express, che collega New Delhi ad Agra, e che tutto sommato non è malvagio, non si avvicina nemmeno a quello dello spot…….per non parlare poi della pulizia delle viuzze percorse dal protagonista del filmato!!!
    insomma …..pubblicità ingannevole!!!!

    Commento di marianna | 14 novembre 2009 | Rispondi

    • Pero’ stavo pensando una cosa: che mentre questi indiani s’ingegnano a truccare i filmati per acchiappare i turisti, in Italia tutto cio’ che siamo stati in grado di fare finora e’ stato produrre quel ridicolo video con Rutelli che diceva “plis, visit Itali”… Il vantaggio pero’, almeno dal punto di vista morale, resta nostro. Nel senso che noi le schifezze non le nascondiamo, a partire dai nostri ministri, anzi li mettiamo in video!

      Commento di tuttoqua | 14 novembre 2009 | Rispondi

  6. ti saranno fischiate ancora le orecchie!!! Ho visto la prima mezz’ora del film Darjeeling Ltd di Wes Anderson (di più non ce l’ho fatta, è un terribile sfrittolamento di maroni), ambientato su un treno indiano. Se non l’hai mai visto, ti prego, guarda quel treno indiano!!! è LOLlissimo!!

    Commento di Erbaviola | 16 novembre 2009 | Rispondi

    • E perche’ mai dovrei sorbirmi un pippone del genere? 😀

      Commento di tuttoqua | 16 novembre 2009 | Rispondi

      • bastano i primi 10 minuti e ti godi una stazione indiana tirata a lucido e un treno che va oltre l’incredibile

        Commento di Erbaviola | 16 novembre 2009 | Rispondi

        • Uuuummmm… vabbe’, se si tratta solo di 10 minuti, allora un pensierino ce lo faccio.

          Commento di tuttoqua | 17 novembre 2009 | Rispondi

  7. ero già intervenuta su un tuo post precedente ma questo lo trovo davvero eccessivo!!!
    io non so cosa tu abbia fatto in India nè per quanto tempo tu ci abbia vissuto….ma non capisco e ti pregheri di dirmelo, PERCHé ODI COSI’ TANTO L’INDIA??? Che ti ha fatto l’India?
    Come fai a dire che non si può salire su un rickshw indiano perchè ti ritroveresti il culo sporco o che in India non potresti mai andare in giro da solo???
    Ma perchè dici tutte queste FALSITà?
    Ma porca miseria, io sono una donna e ho vissuto in India da quando avevo 22 anni, sempre sola, sono stata sempre in giro da sola, ho girato l’India in lungo e in largo viaggiando sui treni o in sleeper o in 3ac e non capisco quale sia l’India nella quale tu hai vissuto?!!
    Non ti puoi sedere su un rickshaw perchè se no ti sporchi??? Ma dove vivi tu in Italia? Ma tu hai visto i mezzi pubblici in Italia? A Roma fanno abbastanza schifo e noi Italiani ci mettiamo il carico da 100 nel renderli ancora più lerci! Ma li guardi i servizi giornalistici -pochi ma buoni- in cui si parla dello sfacelo dei nostri treni regionali e non? Ma al di là dei notiziari, ma ci viaggi mai sui treni in Italia? Ma hai visto che cessi che sono??? E la cosa peggiore è che questo avviene in un paese che ha un’igiene senz’altro migliore di quella indiana. Per cui siamo proprio stronzi noi, capito qual è il problema?
    E poi che in India si sentano spesso puzze varie, sì, ok non lo metto in dubbio,ma è altrettanto vero che si incontrano in un modo, altrettanto improvviso e però estremamente piacevole, profumi e fragranze inebrianti: frangipane, incensi, olii essenziali…
    Insomma, per farla finita, che quel video dia sicuramente un’immagine falsata è ovvio, mi sembra anche assurdo starne qui a discutere ma che tu prenda lo spunto per dar sfogo a tutti i tuoi livori intestinali dando immagini altamente alterate dell’India, è decisamente eccessivo, è quasi maniacale.
    Ripeto: MA CHE TI HA FATTO L’INDIA??????

    Commento di maria | 18 novembre 2009 | Rispondi

    • Maria, al di la’ di queste sciocchezze veramente insignificanti, hai qualche fatto oggettivo da mettere sul tavolo per animare una discussione seria? No, vedi, te lo chiedo perche’ stavo elaborando mentalmente una risposta, ma mi sono arreso subito perche’, sinceramente, non saprei da dove iniziare. A cosa dovrei rispondere? Alla domanda “che ti ha fatto l’India”? A me l’India non ha fatto nulla di particolarmente grave; infatti tu confondi il Padre Nostro con il Padre Abate. Io non ce l’ho con l’India, io ce l’ho con gli indiani, che invece di cose gravi me ne hanno fatte tante. Quindi, se il tuo cruccio sono le mie considerazioni sulla puzza e sulla sporcizia, allora rilassati, perche’ questi sono, evidentemente, gli effetti e non le cause. Io ce l’ho con quelli che l’India la stanno distruggendo, quelli che affamano 900 milioni di persone, quelli che producono oggetti pericolosi e poi li esportano, quelli che non riciclano i rifiuti, quelli che inquinano l’aria e l’acqua del nostro pianeta, quelli che ammazzano i feti quando sono femmine, quelli che fanno fare i lavori pesanti alle donne, quelli che impongono la struttura castale e via dicendo.

      Ma mi fermo, perche’ ti confesso che leggere dei miei livori intestinali, che trovo un’espressione volgare e alquanto offensiva, mi ha fatto passare la voglia di risponderti. Per non citare il fatto che mi accusi apertamente di dire falsita’ e di dare immagini alterate dell’India, quando tu non sei capace di portare alcun contributo significativo.

      Ah… se permetti, nel MIO blog, decido io quali temi trattare, quindi se voglio parlare di quel video, ne parlo. Se trovi la cosa disdicevole, il Web pullula di svariate centinaia di milioni di altri blog. Sono piu’ che certo che ne troverai molti dove condividere gioiosamente e senza incidenti la tua passione per l’India.

      Ti saluto.

      Commento di tuttoqua | 19 novembre 2009 | Rispondi

      • prima di tutto mi dici cosa ti hanno fatto gli indiani di così tremendo? proprio tu parli di riciclare ma non farmi ridere che l’italia da sola con 60 mil di abitanti produce + rifiuti dell’ india con 1 mil di persone(italia un paese sviluppato che scarica i rifiuti nel mare che causano morte di 7 capodogli); parliamo dell’ inquinamento dell’aria? ok, fino a 10 anni fa a nessuno importava dell’aria xk i paesi stavano crescendo economicamente (di + rispetto a adesso) vuoi una prova: gli indiani che inquinano tanto l’aria erano + avanzati rispetto all’europa per quanto riguarda l’auto ( quanti di voi sanno che bharat stage 3 era molto e sottolineo molto meno inquinante del euro 3, ma chissà xk l’europa se ne fregava)………….

        Commento di vero | 19 dicembre 2009 | Rispondi

  8. ehe in effetti e’ tutto meno che fedele alla realta’, ma si sa, questi filmati promozionali sono cosi’. pero’ un sorriso me l’ha strappato (nella scena di Holi a Benares).

    Commento di stefano | 23 novembre 2009 | Rispondi

  9. sì, in effetti non ha senso starne a parlare.
    Ognuno resta delle sue idee, sbagliate o giuste che siano.
    E’che uno vorrebbe cercare di andare un po’ a fondo, di fare un po’ di informazione anzichè leggere esternazioni che sembrano dettate da motivi personali a cui non vengano associati dati concreti. Del resto, nel rileggere la risposta al mio post trovo già informazioni reali che io condivido cosa che invece non avevo trovato nel tuo post sul video alimentato esclusivamente, ripeto, da rabbia.
    Ad ogni modo, sono capitata in un posto sbagliato e me ne tiro subito fuori.
    Ti saluto

    Commento di maria | 26 novembre 2009 | Rispondi

  10. Credo siano in molti a sapere che L’India sia una delle nazioni più sporche al mondo……Questa è la cosa che più colpisce,oltre alla povertà, il turista occidentale;non il profumo dei frangipane o il misticismo che molti credono erroneamente di trovarvi. Però il treno esiste ! E’ una specie di Oriente Expres super lussuoso che attraversa una parte dell’India

    Commento di Trudy | 2 dicembre 2009 | Rispondi

    • E ti credo! Con quei prezzi puoi far splendere anche la cacca! 😀 E comunque dubito che la stazione sia altrettanto pulita e sgombra di gente come si vede nel video. Comunque grazie del link, e’ interessante

      Commento di tuttoqua | 2 dicembre 2009 | Rispondi

  11. per il viaggiare da solo a piedi parlai una volta in treno tornando da parigi con un, più o meno, ventisettenne che mi disse esservi stato per sei mesi da solo, a piedi, seguendo i “percorsi” dei pellegrini; e dormendo quindi nei “dormitori” gratuiti(a quanto mi disse) a loro riservati; e dicendomi anche che a volte, passando nei villaggi, a causa del suo aspetto, pensavano fosse un sadhu e gli andavano incontro presentandogli domande di tipo “filosofico” e portandogli anche dei sodi e lui quindi tentava di dirgli in inglese che non lo era, può darsi perchè si sarebbe sentito di imbrogliarli dato anche la loro povertà, (ma non discutemmo molto del motivo) e/o non mi si presenta, or ora, tutto a riguardo)… non so se quanto ti si presenta, ti si è presentato, è dato anche dal motivo del tuo essere li, dalla tua disposizione e/o da altro…coùmunque quanto presento è pur sempre comunque un resoconto che mi si è presentato; come anche il tuo dato il mio non esservi, in india, mai stato…

    Commento di francesco | 26 aprile 2011 | Rispondi

  12. tuttoqua peccato non averti letto qualche settimana fa……ringrazio solo che a nuova delhi mi sono fermato solo 3 giorni prima di proseguire per la thailandia. giuro che ancora nn riesco a credere che l’india…….la famosa india , l’affascinante intrigante……india sia tt qua.un paese che impari ad odiare in poco meno di 24 ore ( e meno male che faccio solo viaggi sportivi zaino in spalle…………….e io che ridevo di una coppia che era andata in india in un villaggio turistico…………..)

    Commento di Stefano | 22 agosto 2011 | Rispondi

    • Il miglior sostantivo per sintetizzare il tutto resta sempre “merda”.

      PS: ho letto la mail. Mitica! 🙂

      Commento di tuttoqua | 23 agosto 2011 | Rispondi

  13. merda, assolutamente merda, costantemente merda, che ti entra nelle narici anche quando sei tappato come un salame in un hotel a cinque stelle (mio malgrado, ma l’alternativa quale sarebbe stata? non oso immaginarlo). non ho chiuso occhio per diverse notti grazie all’odore di merda. incredibile, se non lo provi non lo capisci. e anche io ho girato zaino in spalla altri posti zozzini, x es. il marocco… ma la merda indiana è qualcosa di veramente incredibile, penetrante, onnipresente

    Commento di susanna | 15 febbraio 2012 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: