TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

TV Monnezza

Due donne su tutte: Maria de Filippi e Alessia Marcuzzi. Le rispetto entrambe, la prima per l’indiscutibile intelligenza e la seconda piu’ per la coscia chilometrica. La prima potrebbe fare la televisione che le pare, la seconda dovrebbe concentrarsi di piu’ sulla ginecologia, visto che di stitichezza ne parla gia’. Pero’ entrambe, per scelta oppure per convenienza, fanno TV spazzatura, oppure monnezza, come ho scritto nel titolo.

Maria ne fa addirittura tre di monnezze: quella schifezza coi tronisti, che si chiama Uomini e Donne, anche se il nome piu’ appropriato sarebbe Minus Habens e Zoccole, poi fa Amici, che prima che arrivasse X-Factor a mostrare dei veri talenti sembrava pure che valesse qualcosa e, infine, la peggiore di tutte, ovvero quell’orrore mediatico di C’e’ Posta per Te! Quest’ultima in particolare mi fa veramente vomitare. Salvo quando ci vanno Greggio e Iacchetti, il resto della gente che entra li’ dentro andrebbe cacciata a calci in culo dal Sistema Solare, inclusi i calciatori che vanno a fare le sorprese. Soprese poi… e’ come regalare un ombrello incartato a qualcuno e aspettarsi che costui, vedendo il pacco a forma di ombrello, dica: “uuuu… che sara’ mai??”.

Alessia, da anni ormai, conduce il peggior reality della storia della televisione mondiale, vale a dire il Grande Fratello. Un luogo in cui ammassano il peggio della societa’ italiana e lo pilotano verso situazioni ben oltre il limite della (mia) sopportazione. Quest’anno, ad esempio, mi sembra di capire che ci abbiano messo, oltre al solito buzzurro coi muscoli al posto del cervello, anche un uomo che fa la donna, una donna che fa l’uomo, due o tre baldracche di risma e caratura diversa, un babbeo con i capelli lunghi e gli occhiali di mia nonna, due fighetti che messi insieme non valgono nemmeno uno dei miei calzini sudati e poco altro. Ma che e’? Perche’ non c’e’ mai una persona normale li’ dentro? Quel campione di Umanita’, quale Umanita’ dovrebbe campionare?

Ora, senza voler essere eccessivamente critico, e cercando di non mettere piu’ la cosa in soggettiva sotto la lente dei miei gusti personali, provo a fare un’osservazione basata sui fatti. E dico che una televisione privata campa di raccolta pubblicitaria. Piu’ persone guardano un determinato programma, piu’ la pubblicita’ inserita dentro lo stesso programma vale. E piu’ spazi di valore crei, piu’ soldi ti porti a casa. In altre parole, fatti cento i minuti totali a disposizione, se lo spazio vale un doblone ti porti a casa cento dobloni, se lo spazio vale dieci i dobloni diventano mille. E non si scappa da questa regola, e’ cosi’ e basta, perche’ i minuti cento sono e cento restano (grazie a Dio!).

Quindi, qual e’ l’unico sforzo che una televisione commerciale deve fare? Deve rendere costosi, e al tempo stesso appetibili, gli spazi pubblicitari! E’ inutile farsi pippe mentali, perche’ una TV commerciale se ne fotte di fare informazione, deve solo acchiappare piu share possibile per fare soldi. Niente share = niente soldi = fine delle trasmissioni = tutti a casa = Berlusconi al verde = Bersani al settimo cielo.

Come si fa ad acchiappare share? Si offrono programmi che acchiappano la gente. E quali programmi acchiappano la gente italica? Le succitate munnezze. Ma non solo, perche’ perfino il TG5 e Studio Aperto competono per lo share. Pero’ almeno i telegiornali, tra tutte le storie montate ad arte, un po’ di cronaca la fanno ancora.

Le monnezze, invece, sono monnezze e basta! Perche’? Ma non penserete mica che in un business in cui ci si gioca miliardi di euro all’anno si possa lasciare qualcosa al caso? Non crederete che qualcuno si possa permettere anche il minimo rischio? Certo che no!

E allora ne scaturisce una sola conclusione: e’ tutto attentamente studiato, pianificato e attuato a tavolino, in ogni singolo dettaglio!

La gente in lacrime, gli imbecilli e le mignotte che si prendono e si mollano ogni quarto d’ora, quei quattro caproni che si azzuffano nei confessionali e gli insegnanti ricchioni di ballo moderno che si commuovono pure se fuori piove sono solo i clown (pagati) di un circo, il cui unico scopo e’ tenere la gente incollata al video, se non altro almeno durante i consigli per gli acquisti!

E cosa c’e’ di piu’ scorretto di una visione irreale e surreale del Mondo, dove nulla di cio’ che accade e’ vero, ma e’ solo una brutta implementazione di Matrix (il film e non il programma di Canale 5)?

In realta’, la cosa irritante e’ che a chiedere in giro, ‘sta roba nessuna la guarda:

“Ah… io la TV non la guardo…”

“Io non ce l’ho nemmeno la TV…”

“Io? Io guardo solo il Telegiornale e il canale di musica classica…”

“Io guardo solo il Mondo di Quark e i documentari del Nescional Geografics…”

La musica classica? Quark?? I documentari??? Ma allora dove cacchio sono quei 20 milioni di italiani che si rincoglioniscono davanti alla monnezza, cosi’ che le varie TV continuano a produrne a raffica e la continuano a piazzare in prima serata, relegando ad altri ruoli cose che io vedrei con piu’ piacere?

Eppure io non sono un moralista e non sono un finto intellettuale. X-Factor lo guardo, cosi’ come guardo Dr. House e N.C.I.S. E devo dire che questa roba qua, pur esistendo sempre per lo stesso e unico scopo di cui sopra, non mi pare monnezza prodotta solo ed esclusivamente per vendere spot, ma anche per raccontare qualcosa.

E, in ogni caso, io sono almeno consapevole che si tratta di fiction, e nessuno cerca di convincermi che da qualche parte negli Stati Uniti c’e’ veramente un medico geniale, cinico, incazzato col Mondo, zoppo e drogato che salva vite umane!

Annunci

30 novembre 2009 - Posted by | Aziende e dipendenti, Bestialita', Cose da ricordare, La Rubrica del Chissenefrega, Quando uno non ha niente da fare... | , , , , , ,

18 commenti »

  1. Me lo chiedo sempre anch’io, dov’e’ questa gente. Alcuni si scusano dicendo che la sera non hanno voglia di pensare, dopo tutto il gorno passato al lavoro. Invece sono fan accaniti ma si vergognano.

    Commento di bixx108 | 1 dicembre 2009 | Rispondi

    • Si Bixx, penso che in fondo ci sia anche una discreta vergogna ad ammetterlo. E’ facile fare l’intellettuale, tanto pochi sono in grado di farti domande che ti possano mettere in difficolta’. Triste ma vero.

      Commento di tuttoqua | 1 dicembre 2009 | Rispondi

  2. Beh, anche a sentire in giro nessuno vota Berlusconi eppure ha preso la maggioranza assoluta. Eppure è uno che dice che si danneggia l’immagine del Paese se si denuncia la mafia in film o libri (nota: non sono i mafiosi che danneggiano il Paese…ma chi li denuncia). E’ talmente fuori dal mondo per un Paese occidentale democratico avere questo Premier e queste trasmissioni per cui non mi stupisco di nulla.

    Tornando a noi, o tutti mentono, oppure il campione da noi intervistato con queste domande è…non rappresentativo. Siccome odiamo questi programmi e questi personaggi (io detesto anche Striscia ma è un dettaglio) abbiamo una forma mentis che ci fa avere amicizie soprattutto con persone che la pensano come noi.

    Non ho mai visto il GF, nemmeno una serata, però qualsiasi quotidiano on line che visiti deve sminchiarmi le palle con l’ultima novità del GF. Alla fine rimango informato PER FORZA perchè non è possibile ignorare qualsiasi finestra dei siti di informazione che visito.

    Il problema è in Italia. A tutti i livelli. All’estero nessuna televisione è cafona come la nostra, e i dibattiti politici fanno scannare gli sfidanti con toni che però non raggiungono mai insulto e non si urla.
    Per questo: vedo pochissimo la TV ma scarico da internet quello che mi interessa. E i pochi programmi che meritano per qualità sono al massimo Che Tempo che Fa.

    Commento di Lorenzo | 1 dicembre 2009 | Rispondi

    • Lorenzo, dopo l’apertura sul Premier, il minimo sindacale che potessi aspettarmi da te era una lode a Fazio 😉 Scherzi a parte, mi piace la tua analisi, penso che sia corretta, quindi forse dovremmo andare a cercare al di fuori delle persone che frequentiamo abitualmente per saperne di piu’ (chissa’ che non valga anche per le questioni elettorali…). La cosa tragica, in aggiunta a tutto questo, e’ che i blog che tirano di piu’ in Italia, oltre a quelli che parlano di Supernalotto e concorsi vari, sono proprio quelli sul GF e simili… che roba!

      Commento di tuttoqua | 1 dicembre 2009 | Rispondi

      • eheh, amo lo stile di quella trasmissione e ADORO la Lettizzetto. A parte questa digressione, la TV italiana riflette buona parte del Paese, nel bene (poco) e nel male.
        D’altronde hanno ritirato i finanziamenti per la banda larga, visto che internet leva pubblicita’ alla TV. E’ un po’ tutto collegato…l’ignoranza e il motto “panem et circenses” e’ una ricetta vecchia come il mondo.
        Salut!!

        Commento di Lorenzo | 1 dicembre 2009 | Rispondi

  3. Bellissimi i fiocchi di neve! 🙂

    Commento di Tropical | 3 dicembre 2009 | Rispondi

  4. Ragazzi, guardate che da sempre i dati che fanno testo per i pubblicitari sono quelli auditel e sono quelli che pilotano la qualità ( chiamiamola così ) dei programmi. Tempo fa pensavo che i dati fossero falsificati ma, in realtà, non ne comprenderei lo scopo. Temo che sia tutto vero e da ciò evinco che l’Italia sia popolata soprattutto da imbecilli.
    Ognuno di noi vive in un piccolo mondo, con i suoi amici , colleghi etc., ma se ti prendi la briga di leggere o scrivere su questo blog sei già nel 5% della elite, magari sei uno dei pochi che legge ADDIRITTURA un libro all’ anno!!!
    La gente normale è ignorante oggi addirittura più di ieri, quando la cultura era ancora rispettata; oggi conta il denaro e basta: da bambini noi volevamo fare ( da grandi ) i medici , gli ingegneri, forse gli astronauti; chiedi oggi ai bambini, sognano di emulare un calciatore, maurizio corona o, se più grandini, rocco siffredi!
    Come dargli torto in un paese che adora i vip e rovina i suoi cervelli migliori?
    Volete capire realmente come stanno le cose? Domani chiacchierando con chi conoscete fate cadere nel discorso allusioni a Napoleone, Virgilio o Newton e farete strane e curiose scoperte: NON SANNO CHI SONO! MAI SENTITI NOMINARE!
    Cari miei è la fottuta scuola che non lascia indietro nessuno da 40 anni e non obbliga nessuno a studiare da altrettanto.
    Per inciso se non sai e non capisci comunque puoi votare, ma per chi voterai?, comunque puoi spendere ma come sceglierai i tuoi acquisti?
    Come dice B(attiato) Povera Patria

    Commento di giorgio | 3 dicembre 2009 | Rispondi

    • La penso esattamente come te. Il problema del nostro Paese è l’atavica abitudine a iniziare male e a mettere poi le pezze dappertutto per far funzionare un minimo le cose: palazzi, strade, scuole, edifici, e poi leggi, tasse e quant’altro.
      Poi aggiungiamo che negli ultimi anni si è assistito ad una forma di “legittimazione” del furbo, dell’arrogante, del corruttore, di chi non paga le tasse ma fa i soldi e ha la strafiga accanto. Immagine.
      La prima parte italiana la chiamo “DNA italico”; la seconda parte lo chiamo “Berlusconismo”, cioè un modo di agire e di apparire che smerda pubblicamente il sacrificio e la meritocrazia per dare potere a chi dice di sì o ti dà la gnocca. C’è sempre stato, è vero, ma ormai la cosa ha raggiunto proporzioni endemiche e, soprattutto, non c’è nemmeno la vergogna, il pudore, di nasconderla.

      Io sono di Roma, ho vissuto a Torino, in Francia e negli Stati Uniti. Ci sdegnano tutti all’estero. E i primi a schifare l’Italia sono proprio quei cervelli (ingegneri, medici, tecnici) che se ne sono dovuti andare. Ora l’Italia è ferma come crescita da 25 anni mentre gli altri Paesi hanno corso. In Italia la corruzione ha un costo altissimo, non dico morale, ma economico. Nessun Paese investe da noi. E peggiorerà nel tempo.

      Commento di Lorenzo | 4 dicembre 2009 | Rispondi

  5. beh, tutta ‘sta differenza tra Xfactor e Amici non la noto 😀

    il primo è per gli adulti e il secondo per gli adolescenti.

    Commento di floriano | 4 dicembre 2009 | Rispondi

    • Mah… a me sembra che la qualita’ media dei cantanti di X-Factor, gia’ durante le prime fasi del percorso sia nettamente superiore.

      Commento di tuttoqua | 4 dicembre 2009 | Rispondi

  6. la differenza fra xfactor e amici è che il primo è per adulti? deficenti, il secondo per adolescenti deficenti.
    Tutto sommato gli adolescenti sarebbero ancora recuperabili ma solo se smettessero le abitudini patogene, amici in primis

    Commento di giorgio | 4 dicembre 2009 | Rispondi

    • Giorgio, non direi che X-Factor sia esclusivamente per adulti. A parte il tifo da stadio per i cantanti, i cui protagonisti mi sembrano piuttosto giovani, penso che quelli che televotano da casa non siano esattamente gente over 40. Infine, visto che nel POST ho detto che io guardo X-Factor, ti ringrazio di avermi dato del deficiente 😀

      Commento di tuttoqua | 4 dicembre 2009 | Rispondi

  7. Non volevo offendere e me ne scuso, ma ho forse espresso con troppa sintesi ed enfasi un’ idea di fondo: non è possibile che quei programmi siano reali espressioni della ricerca di un artista. Sento ahimè le “discussioni” che accompagnano le prestazioni dei partecipanti, mentre mia moglie ( e non la perdonerò mai per questo ) si svacca a guardare con un occhio solo ed a sentire con un solo orecchio queste teleputtanate; la capisco anche: è stanca e la tv ti fa riposare il cervello perchè te lo sconnette; ma a quel punto meglio dormire, sognare forse, non dico scopare che forse è chiedere troppo.
    Penso che a tanti capiti così, un pò come quando apri il frigo e guardando dentro non trovi nulla che ti ispiri davvero e ti accontenti di un cibo spazzatura che sai che ti farà solo ingrassare… eppure non hai mai detto ” cazzo che voglia bestiale di una barretta kinder! Adesso corro a casa e me ne scasso una con due dita di porto Sandeman!!!”
    Mangiamo per noia? Guardiamo la tv per noia? Un pò di forza di volontà ci può salvare; ma se corri a casa per vedere il marito di maurizio costanzo alla tv o l’isola o la casa o xfactor o non so che, bè, allora non è che ti offendo io, è che ti offendi da solo

    Commento di giorgio | 4 dicembre 2009 | Rispondi

  8. Sei stato ultra divertente dipingendo in modo perfetto il quadro della tv italiana. Un mito.

    ps: …ed è il motivo per cui ormai da cinque anni, quando accendo, la tv guardo solo ed esclusivamente quello che propone SKY.

    Commento di guzzo | 13 dicembre 2009 | Rispondi

  9. e ci risiamo!….anche stasera niente patata! arrivo a casa dal lavoro intirizzito perchè uso la moto, e dove trovo mia moglie? indovinate….attaccata alla televisione…e cosa guarda? la più grande, gigantesca, impossibile, galattica TELEPUTTANATA del secolo: Il grande Fratello!! condotto da quella strana cosa con la bocca a canotto che vedrei bene 24 ore su 24 a soddisfare esigenti oralisti!!! e come al solito le spengo la tv e la mando in cucina a calci nel sedere….per quanto riguarda la de filippica maria non ho parole adatte per definirla, dovrei coniare un neologismo all’uopo, ma non merita tanto sforzo, mi limito solo al classico mavaff…..!! auguri a tutti amici miei, spero solo di riuscire a disintossicare mia moglie!…

    Commento di giuseppe | 28 dicembre 2010 | Rispondi

  10. Confesso di aver guardato un po’ dell’Isola dei Famosi 2016 perché c’era Simona Ventura. Ma a parte ciò, che tu ci creda o no io la televisione non la guardo proprio. Leggo solo Televideo. Ogni tanto guardo qualche DVD o qualche video, ma per questo basterebbe un monitor.

    Commento di Alessandro Picone | 8 agosto 2016 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: