TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Post-gara Gran Premio di F1 del Bahrain 2010

Che dire? Ci eravamo lasciati a Novembre con una Ferrari in enorme difficolta’. Infatti, il 2009 ce lo ricorderemo come una delle peggiori performance della Ferrari in Formula 1. Evidentemente, a giudicare dall’esito di questa gara, e’ servito, a suo tempo, mollare tutto a meta’ campionato per dedicare tutte le energie allo sviluppo della monoposto di quest’anno. A Maranello hanno messo la testa giu’ e hanno lavorato molto sodo, hanno percorso piu’ Km di tutti durante i test invernali e sono arrivati qui in Bahrain pronti a giocarsela. E, insieme alla RedBull di Vettel, hanno corso una gara diversa, lasciando tutti gli altri indietro dal mezzo minuto in giu’. Questo fino a quando la sfortuna non ha colpito uno degli scarichi della monoposto austriaca, e Alonso e Massa ne hanno approfittato. Non so se avremmo avuto il coraggio di scommetterci prima, ma esordire con una bellissima doppietta tutta rossa e’ un ottimo preludio. Ma non illudiamoci: non solo gli altri proveranno a recuperare, ma la RedBull e’ gia ora un avversario temibilissimo con cui si dovra’ fare i conti.

Come al solito Hamilton, nonostante una McLaren non all’altezza, utilizza la sua solita botta di culo, e scavalca Vettel prendendosi il terzo posto, non meritandolo o demeritandolo piu’ di altri. Una nota: chi e’ stato il primo con gomme morbide a giungere al pit stop? Il signor mangiagomme Lewis Hamilton! Button, poveraccio, perso il vantaggio tecnologico che aveva l’anno scorso, e’ tornato mediocre.

Credo che sia troppo presto per commentare gli altri, anche se le difficolta’ dei nuovi team sono fin troppo evidenti. Possiamo spendere una parola su Michael Schumacher, non fosse altro perche’ e’ lui. Non mi pare abbia sofferto fisicamente (ha 41 anni!), credo pero’ che si sia reso conto che i tempi sono cambiati e che “questi ragazzi” vanno forte e che le macchine sono cambiate. Ha fatto comunque una gara onesta e costante e ha portato a casa un buon sesto posto, tenendo sempre dietro Button. La domanda e’: tutto questo vale i 50 milioni di Euro a stagione scuciti dalla Mercedes? Lo sapremo piu’ avanti, di certo vederlo in pista e’ una bella emozione.

C’e’ un grosso ma che e’ necessario sottolineare: ma chi scrive i regolamenti in FIA? L’idea di eliminare i rifornimenti dopo ben 17 anni (!) e’ senz’altro positiva, ma quella di obbligare comunque tutti a usare entrambe le mescole di gomme ha ammazzato tutto! Avendo una macchina cosi’ pesante all’avvio, e’ ovvio, almeno per i piloti di punta, partire con le gomme morbide e macinarle per dieci giri. E poi mettere le Prime (quelle dure) e girarci per il resto della gara. E lo spettacolo? E i sorpassi? Boh…

Chiusura meritata su Alonso. E’ arrivato in Ferrari, ha lavorato sodo in Inverno, ha contribuito allo sviluppo della macchina, ha creato un ottimo clima intorno a se’. Poi e’ sceso in pista, ha regolato subito Felipe Massa alla prima curva con un sorpasso all’esterno, e ha condotto da campione del mondo. Veloce, determinato e concentrato. Credo che nessuno qui possa affermare di aver sentito la mancanza di Raikkonen.

Alla prossima gara.

14 marzo 2010 - Posted by | formula 1 | , , , , , , , ,

11 commenti »

  1. oggi la gara non l’ho vista, ho saputo il risultato dal tuo post, ho preferito, vista la bella giornata, fare un giro in bicicletta con la prole.
    ma ormai è qualche anno che mi addormento sempre prima del quinto giro, salvo non ci sia un po di pioggia per movimentare il gran premio e renderlo un pochino più interessante.
    mi consolo con il moto gp grazie a valentino che riesce a fare sorpassi incredibili che aiutano lo spettacolo.
    adesso i bambini sono esausti e allora dedichero le prossime due ore al calcio anche se li ogni ciuffo d’erba puzza di corruzione, dove ci sono soldi in ballo lo spettacolo può andare là, in quel posto, per dirla sgrezza a fanculo…….w la ferrari, w valentino, w l’italia.

    Commento di maurizio | 14 marzo 2010 | Rispondi

    • Difficile darti torto. Pero’, che dirti? La passione nel mio caso supera ogni schifezza, e quindi io insisto 😉

      Commento di tuttoqua | 14 marzo 2010 | Rispondi

  2. ciao! Seguo il tuo blog da tempo, sia per la questione “motoristica” che per quella “indiana”. Seguo la F1 da quando avevo 8 anni e quella di oggi è stata sicuramente nella top 20 delle gare più noiose. Sono felicissimo per la doppietta ma quanti guarderanno ancora delle macchine che si inseguono in una landa desolata come se fossero in autostrada (e sorpassando talvolta i camion eh!)? Gli esperimenti con le regole sono una cosa oscena hai ragione; anche io speravo in un ritorno a tempi migliori ma alla fine ci siamo ritrovati una gara piuttosto simile a quelle di quella stagione ridicola dove non si cambiavano le gomme. Quanto ci metteranno a capirlo? Un’altra stagione??? Ce la faremo a sentire le solite cose trite e ritrite di Mazzoni (e i suoi strafalcioni, oggi ne ha commesso uno clamoroso iniziando la sua preregistratissima tiritera della vittoria un giro prima) , le nuove strategie basate sul risparmio più estremo (e figlie di quella assurdità regolamentare che hai citato)?
    Oggi dubito fortemente che Alonso, per quanto mostruoso, avrebbe sorpassato Sebastian: si ricomincia a vedere quei flussi aerodinamici compromessi e le gomme anteriori più strette non hanno aiutato (dico, fate sparire quelle scanalature e poi fate le gomme più piccole?).
    Sono triste, per uno sport che ormai ha perso quasi tutto:interessi, motoristi, case, circuiti, persino i soldi (la sauber vuota..sigh) e che purtroppo viene tenuto in vita artificialmente da elargitori stupidi e incompetenti che godono nel vedere delle auto rincorsi sui binari immaginari di piattissime, cementatissime e inutilissime maxi piste di go kart.

    Ma poi, non hai sghignazzato dall’inizio delle prove a vedere il pilota indiano? E quando ha assagiato le protezioni dopo due giri? Credo che non abbiano trasmesso la sua intervista post crash: peccato! Cosa avrebbe detto? che il freno non ha funzionato? Che non era colpa sua ma del muretto che lo aveva colpito?

    Ciao ciao

    Commento di Andrea | 14 marzo 2010 | Rispondi

    • uahahhah ma poi non sono comici tutti i giornalisti della Rai, tra cui Jean e Martufello, sfrattati da uno studio e costretti a vagare per il circuito come i migliori emigranti anni 20?

      Commento di Andrea | 14 marzo 2010 | Rispondi

      • Mazzoni andrebbe giustiziato sul posto. Sono anni che dico “ridatemi Poltronieri”. Ma la domanda piuttosto e’: come mai quest’anno su SKY niente F1??

        Commento di tuttoqua | 14 marzo 2010 | Rispondi

    • Andrea, quando l’indiano si e’ spataccato dopo due giri ho goduto. Purtroppo l’intervista non l’hanno mandata, pero’ poco dopo il ritiro, lo hanno inquadrato al muretto mentre, presumibilmente spiegava ai suoi la dinamica. Io me lo immagino: “sir… there was oil on the track… sir… I don’t know….. not my fault… sorry sir sorry sir…”. 😀

      Commento di tuttoqua | 14 marzo 2010 | Rispondi

  3. Stamattina maratonina, al pomeriggio ho visto il gp; purtroppo mi sono fatto cullare da Alonso ed ho dormito 20-30 giri. Ho perso qualcosa? Non dico un sorpassino ma almeno un attacco, una finta di attacco, un qualcosa qualsiasi.
    Povera F1, voglio indietro Villeneuve ( Gilles, non Jacques )e le auto che non stanno in strada da sole: auto, non treni!

    Commento di giorgio | 14 marzo 2010 | Rispondi

    • Io mi accontenterei di un po’ di aerodinamica in meno e che lasciassero ogni costruttore libero si svilupparsi il motore come gli pare, magari fissando a tavolino solo la cilindrata massima.

      Commento di tuttoqua | 14 marzo 2010 | Rispondi

  4. oooooooh mi mancavano i post sulla F.1, tanto quanto mi mancava LA F.1!!! =D certo che ogni anno parto con le speranze di vedere qualche “impeperonata” e ogni anno rimango deluso… vedremo le prossime gare!!! l’unica vera bagarre l’abbiamo avuta tra una Virgin e una Lotus attorno ai 3/4 di gara, anche se sono convinto che se Vettel non avesse avuto il problema allo scarico un po’ di lotta col Fernando l’avrebbe fatta…peccato!!! per il resto che dire… la regola di usare entrambe le mescole è ed è sempre stata una cavolata colossale, ma come fanno a non accorgersene? e soprattutto, qualcuno sa COME la giustificano? mah…
    Sui telecronisti ormai non ho più nulla da dire, non si accorgono di NULLA!!! prendete me vi prego!!! =D
    Su Schumi ancora meno commenti… ok, gara discreta, ma secondo me quest’anno rischia di rovinarsi una reputazione prendendole ad ogni gara dal bravo Rosberg (finalmente un “figlio di” con del manico!)…cavoli suoi!!!
    Un ultimo appunto… tristezza assoluta nel vedere la calma piatta in centro a Maranello, nonostante la doppietta… si saranno mica abituati troppo bene durante l’era Schumi?
    Alla prossima gara!_Ste

    Commento di Ste | 15 marzo 2010 | Rispondi

  5. Gara noiosa, è vero, però preferisco due sorpassi in pista che venti ai box; inoltre, aspettiamo una (rara) pista vera e speriamo che capiscano che l’aerodinamica ed i superfreni sono il male supremo per i sorpassi, per non parlare dell’elettronica.
    Auspico macchine come banane, con un bel cavo d’acciaio collegato all’acceleratore e coi freni del vespino.
    Dottordivago

    Commento di ilpandadevemorire | 15 marzo 2010 | Rispondi

  6. […] Commento gara precedente: Gran Premio del Bahrain 2010. […]

    Pingback di Post-gara Gran Premio di F1 d’Australia 2010 « TuttoQua? | 28 marzo 2010 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: