TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

70 anni e non sentirli

Quando sono nato io, la signora di cui parlo aveva gia’ praticamente deciso di sparire dalle scene. Dopo oltre 10 anni di successi, lei scelse di dare una sterzata significativa alla sua vita: pur continuando a fare quello che sapeva fare meglio, preferi’ dedicare molto piu’ tempo ad altre cose, come ad esempio i suoi figli.

Quindi, quando ero piccolo e la vedevo in TV, non assistevo quasi mai a performance dal vivo, ma a fatti registrati. Nonostante questo ne ero incantato. Questa donna meravigliosa, che aveva una classe innata e uno stile tutto suo (e cosi’ innovativo), dotata di un timbro vocale e di qualita’ tecniche ben al di sopra della media, esercitava un fascino inspiegabile sulla mia mente da bambino. La sua voce era al tempo stesso una lezione di canto e una morbida e setosa melodia.

Oggi compie 70 anni (e’ nata a Busto Arsizio (VA) il 25 Marzo 1940), e non ha mai smesso un momento di produrre musica. E non averla mai piu’ vista non ha inciso piu’ di tanto sull’affetto che milioni e milioni di fan in tutto il Mondo le versano addosso a fiumi, in modo spensierato e gioioso. Perche’ cosi’ come da un attore ci si aspetta che faccia film, da un cantante ci si aspetta che faccia musica e non necessariamente che vada in giro a fare ospitate.

Allora voglio semplicemente ringraziarla per tutte le cose meravigliose che ci ha regalato in tutti questi anni.

AUGURI MINA!

E a chi dice che e’ vecchia, stantia e ammuffita, rispondo cosi’:

Advertisements

25 marzo 2010 - Posted by | Cose da ricordare | , , , , , ,

4 commenti »

  1. Del tuo post l’unica cosa che non mi piace è che devo dire “io c’ero” quindi è un chiaro segnale di un’eta avanzata, il che non è una nota di merito.
    Ho ancora bellissimi ricordi sui sabato sera passati davanti alla televisione in bianco e nero con un unico pulsante per cambiare i due canali disponibili, o A o B, e le trasmissioni iniziavano alla sera, durante il giorno il cinescopio.
    In quel periodo Mina non mi piaceva, ma ero un bimbetto, preferivo per esempio Gianni Morandi ma la guardavo perché era una donna che mi scombussolava gli ormoni, le sue rivali erano le gemelle Kessler, sempre a cosce scoperte mi facevano rizzare i peli che non avevo.
    Adesso funziona tutto al contrario, se guardo una velina mi vien da sorridere ma se ascolto una canzone della grande Mina mi si rizzano i capelli che non ho più.

    Commento di maurizio | 26 marzo 2010 | Rispondi

    • Ho le stesse sensazioni anch’io Maurizio. E mi ricordo benissimo, almeno fino al 79/80, la TV bianco e nero (l’unica in casa!). Era piccola, sara’ stata 14 pollici, con un rotellone per cercare i canali. Il che significava che ogni volta che l’accendevi dovevi sintonizzare, ma tanto c’erano solo RAI1 e RAI2 e, magari, una delle prime TV private locali. A Salerno mi ricordo di Telecolore (che poi il colore era solo nel nome…). Oltre alle Kessler c’era anche la mitica Carra’, non certo all’altezza della Tigre nel canto, ma sempre gnocca, molto spigliata e gia’ completa come showgirl. Anche la Raffa mi faceva rizzare i peli 😀

      Commento di tuttoqua | 26 marzo 2010 | Rispondi

  2. bella cover, bel post

    Commento di lefttheleft | 31 marzo 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: