TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Post-gara Gran Premio di F1 di Cina 2010

Quando il mago della pioggia s’intromette nelle strategie dei team, e lo fa in modo cosi’ imprevedibile, noi spettatori non possiamo che esserne felici. Certo e’, pero’, che se il mago della pioggia favorisce una doppietta MacLaren, diciamo che mi sta anche un po’ sui maroni. Se poi la McLaren va anche in testa al mondiale, mi verrebbe voglia di rompere i denti al mago della piogga!

Preciso una cosa subito: nulla da dire sulla penalita’ inflitta ad Alonso per falsa partenza. C’era, quindi e’ stato giusto cosi’. Erano anni comunque che non se ne vedeva una…

Oggi e’ successo di tutto, al punto che fare un riassunto lineare mi riesce difficile. Proviamo allora a evidenziare i fatti piu’ salienti, cercando di seguire un filo piu’ logico che crono(logico).

In queste condizioni, si puo’ dire che i pacchetti principali, cioe’ quelli di Ferrari, RedBull e McLaren si equivalgono. Per diverse ragioni, ma lo fanno, e mai come oggi e’ stata la somma a fare il totale.

La Marcedes, invece, ha ancora una volta evidenziato di essere un po’ indietro: infatti, pur dispondendo di un gran motore, non riesce a sfruttare le gomme come si deve, mettendo in seria difficolta’ i suoi (bravi) piloti.

Coraggiosa la scelta di Rosberg di non mettere le gomme intermedie alle prime avvisaglie d’acqua. Ma, come dicevamo prima, con il mago della pioggia tra i piedi, il coraggio a volte si trasforma in fregatura. E la fregatura Rosberg l’ha subita dopo, quando a fronte del deterioramento delle coperture posteriori, Button ne ha approfittato e ciao al primo trionfo della sua carriera. Sara’ per un’altra volta. Il povero Schumy, invece, non ce la fa. Cambia gomme continuamente, subisce sorpassi tostissimi e non puo’ fare altro che accordarsi. Nessuno puo’ mettere in discussione la sua reputazione, e nessuno puo’ contare le banconote nel suo portafogli, ma vederlo cosi’ e’ deprimente.

Ma parliamo di Button… ma chi e’ questo qua? Come fa a trovarsi sempre nel posto giusto al momento giusto? E’ la mia opinione, ma in queste condizioni la sua mediocre regolarita’ gli regala risultati inattesi. Che devo dirvi, complimenti a lui, anche perche’ negli ultimi giri ha dato la birra al compagno. Il quale, dal canto suo, anche sull’acqua non ha potuto fare a meno di papparsi le gomme.

Hamilton, in ogni caso, mi ha fatto vedere tante belle cose oggi, e lo ringrazio, ma me ne ha anche fatte vedere un paio (oltre a quella di due settimane fa col doppio cambio di traiettoria su Petrov) a cui avrei preferito non assistere. E’ nervoso, incazzoso, vendicativo, impulsivo e bugiardello. E’ veloce, ma uno cosi’ in Ferrari non vorrei mai vederlo. Che inglese atipico…

A questo punto e’ necessario l’acuto su un fatto accaduto al 22-esimo giro: Alonso ha ufficialmente dichiarato guerra a Massa, passandolo di forza all’ingresso della corsia box, e lasciandolo letteralmente come un povero allocco. Questa cosa non passera’ cosi’, e da ora in poi sono sicuro che in Ferrari i rapporti tra piloti e team cambieranno. Al Drake questa cosa forse sarebbe piacuta, ma a Domenicali? E a noi? A me si, e per una ragione molto semplice. Massa deve: 1) svegliarsi, perche’ oggi praticamente non c’era. 2) Capire che Alonso e’ il pilota di punta e lui il gregario. Questo significa che il suo compito e’ portare punti per il mondiale costruttori, mentre il ruolo dello spagnolo e’ quello di vincere il titolo piloti. Oggi Alonso, pur con una sosta in piu’, e’ arrivato al traguardo, sfiorando il podio, due eoni prima del brasiliano. Piu’ chiaro di cosi’!

E Vettel? A me questo piace, l’ho detto spesso, ma mi sta diventando un po’ antipatico. Dovrebbe alzare l’indice di meno quando prende la pole e concentrarsi di piu’ in pista, cercando di non farsi dominare nelle scelte strategiche, ma cercando di metterci del suo. Le gare si vincono col piedone ma anche col neurone.

E i commissari di gara? Che hanno fatto oggi, hanno dormito? Capisco la grande mole di lavoro, ma le decisioni si devono prendere rapidamente, perche’ altrimenti si rischia di influenzare l’esito del gran premio e del campionato stesso! Infatti, pende ancora il giudizio su quanto accaduto ai box tra Vettel e Hamilton.

Come chiudere, se non criticando l’ennesimo cambio di rete di mamma RAI a meta’ gara? Questo ormai non e’ piu’ un mistero: evidentemente la S. Messa ha la priorita’, nulla da dire, ma il palinsesto si fa con mesi di anticipo…

Commento gara precedente: Gran Premio di Malesia.

Advertisements

18 aprile 2010 - Posted by | formula 1 | , , , , , , , ,

18 commenti »

  1. Volevo solo spezzare una lancia a favore di schumacher che per la verità non mi è mai stato molto simpatico, ma credo che oggi sia stato il migliore nel diffendersi nei confronti di hamilton, a differenza di altri piloti come vettel che si sono lasciati passare abbastanza ingenuamente……e poi non è facile tornare subito a vincere dopo una lunga assenza a 41 anni suonati su una macchina completamente diversa da quella che lo ha portato a riscuotere tanti successi…….diamogli un pò più di tempo e credito

    Commento di Albatros | 18 aprile 2010 | Rispondi

    • Albatros, ma io sono d’accordo con te. Schumacher non deve dimostrare niente a nessuno, ci mancherebbe. Io mi limito a riportare dei fatti, che vedono questo mito dell’automobilismo soffrire il confronto con dei ragazzini che hanno 20 anni meno di lui, a partire dal suo compagno di squadra Nico Rosberg. Che poi abbia bisogno di tempo, anche questo e’ fuori di dubbio. Da quando esordi’ il F1, nel 1991, impiego’ 3 anni per vincere il suo primo titolo (1994 con la Benetton). E quando passo’ in Ferrari, nel 1996, impiego’ altrettanti anni per mettere se stesso e la macchina in condizioni di vincere il mondiale (nel 1999, se non si fosse fratturato il piede a Silverstone avrebbe sicuramente vinto il titolo, visto che ci riusci’ Irvine a sfiorarlo perdendolo all’ultima gara contro Mika Hakkinen). Quindi, pare che 3 anni sia il tempo che lui impiega a capire e adattare la macchina e la sua squadra alle sue esigenze specifiche. Il problema e’ che questa volta e’ probabile che 3 anni non li abbia, perche’ significherebbe provare a vincere nella stagione 2013.

      Commento di tuttoqua | 18 aprile 2010 | Rispondi

      • Parole sante. Volevo chiedere un parere sulla partenza di Alonso, perchè riguardando il video della partenza su yuotube non mi pare proprio che ci sia stata una partenza irregolare

        Commento di Albatros | 18 aprile 2010 | Rispondi

        • Albatros, stamattina ho sentito alla radio una breve intervista ad Alonso, che piu’ o meno ha detto: “ho visto verde quando non era verde, ma ormai mi ero mosso. E’ un errore di cui non sono contento e che non mi posso permettere piu’ di fare”. Pare quindi che lui stesso non abbia difficolta’ a confessarlo.

          Commento di tuttoqua | 19 aprile 2010 | Rispondi

  2. Sono d’accordissimo sulla tua analisi della gara… e sempre più convinto che oltre al mago della pioggia, sia estrememente azzeccata anche la decisione di eliminare i rifornimenti per favorire lo spettacolo in pista!!! almeno per ora…vedremo nelle gare europee (sempre se riescono a portare le auto fino a Barcellona, vista la situazione che ha creato il simpatico vulcano…)
    Credo che domenica si siano creati due interessanti rapporti di rivalità: Massa-Alonso (che secondo me già esisteva alla grande, aveva bisogno solo del detonatore per esplodere) e Hamilton-Vettel… quest’ultima mi ha rivalutato un attimino l’inglesino e fatto venire qualche dubbio sul tedesco… non è che si sta montando un attimino troppo la testa il ragazzino? mi sembra che le sue resistenze agli attacchi siano abbastanza al limite del regolamento… compresa la manovra ai box con Hamilton, quando ha provato a stringerlo contro le pistole dei box avversarie… comunque fanno bene queste rivalità, regalano momenti di lotta niente male!!! e finchè ci si sportella senza farsi male…ben venga!
    Piccola divagazione: sono andato sabato e domenica all’autodromo di Imola a vedere le Superstars Series… wow!!! spero che il prossimo anno si ripeta l’occasione, sarò in prima fila alla staccata del Tamburello…quante sportellate! 🙂

    Commento di Ste | 19 aprile 2010 | Rispondi

    • Ragazzo t’invidio, stai andando a vederti un sacco di belle gare! Tornando alla rivalita’ tra Hamilton e Vettel, ho pensato anch’io la stessa cosa. Non l’ho citata (pero’ ho parlato del fatto che Vettel mi sta diventanto un po’ antipatico) solo perche’ attendo il verdetto dei commissari prima di commentare. Ovviamente la mia opinione me la sono fatta, ma per ora me la tengo 😉

      Commento di tuttoqua | 19 aprile 2010 | Rispondi

      • Già, mi sto divertendo un sacco ultimamente!!! sarà che cominciamo a pensare ad un pargolo, e allora mi son detto: mi sfogo ora perchè non so poi quanto tempo avrò! 😀

        Ah, dimenticavo prima… la falsa partenza di Alonso è questione di una frazione di secondo, ma si vede benissimo dal Camera Car, ed io l’ho subito sospettato, ha dato 10 metri a tutti! 😉

        Commento di Ste | 19 aprile 2010 | Rispondi

        • Gia’, davvero poco. Peccato pero’, perche’ per un attimo avevo goduto ed ero saltato in piedi sul divano urlando come un babbeo! 😀

          Commento di tuttoqua | 19 aprile 2010 | Rispondi

  3. Hahahaha mi sa che abbiamo fatto la stessa cosa… “dai, dai DAAAAAAAAAAAI!!!! …. mmmmm mi sa che è partito prima…” 😀 😀 😀

    Commento di Ste | 19 aprile 2010 | Rispondi

  4. Concordo su tutto, ovviamente.
    Mi resta da capire se Button è un bidone fortunato o se è uno buono.
    Di sicuro rende il doppio di Massa, a cui Alonso fa benissimo a passare sopra, sotto e pure attraverso, quand’è il caso.
    Dottordivago

    Commento di ilpandadevemorire | 20 aprile 2010 | Rispondi

  5. Tuttoqua i babbei siamo almeno 2!!! anche io avevo dato del mago ad alonso per una partenza cosi azzeccata…ma per me e’ chiara l’infrazione…peccato, gara compromessa dal drive t’ru penalty.
    Per LH, devo dire che ricorda alquanto il Schumy quando era giovane. Talento, aggressivita’, eccessiva autostima, e lui ha sempre ragione e non fa mai niente di male (vedi pit stop), gli altri sbagliano. Pero’ poi sappiamo cosa ha fatto Schumy negli anni……
    Per JB, riferendo ad amici inglesi (altrettanto appassionati e conoscitori di F1) la mediocre regolarita’ che cita Tuttoqua…quasi mi vattono!!! No… scherzo, pero’ credo che JB non abbia tanto talento puro quanto LH o Vettel ma e’ bravo, costante, intelligente, e soprattutto, a mio modesto avviso, un bravo ragazzo, che sa onestamente ammettere quando fa casini ed errori, e sa celebrare senza fare lo spocchioso quando vince. Onestamente a me non dispiace che faccia bene….premesso che spero sempre nelle ferrari davanti…ma cio da tifoso, non da sportivo!
    ciao

    Commento di ain't that bad | 20 aprile 2010 | Rispondi

    • Sulla signorilita’ di JB non ho nulla da dire vecchio mio, solo che continuo a ritenere che sia una mezza cartuccia. Ma e’ la mia opinione, e qui entra in gioco il campanilismo, e sappiamo gli inglesi quanto ci tengano 😉

      Commento di tuttoqua | 20 aprile 2010 | Rispondi

      • articolo interessante di martin brundle su BBC
        http://news.bbc.co.uk/sport2/hi/motorsport/formula_one/8631369.stm

        come telecronista/commentator mi e’ sempre piaciuto (sono 15 anni che vedo solo gare su canali inglesi!)….e’ competente ed informativo, e meno biased di altri.
        ciao
        JB sara’ na mezza cartuccia, ma na mezza cartuccia che va veloce, per 3 GP si e’ messo dietro LH in qualifica, e’ primo in classifica…..oh ben inteso, io tifo ferrari…pero’ osservo!!!! ciao

        Commento di ain't that bad | 21 aprile 2010 | Rispondi

        • E infatti in questo periodo faccio un po’ di fatica a dire che e’ una mezza cartuccia 😀

          Commento di tuttoqua | 22 aprile 2010 | Rispondi

  6. Non c’entra un tubo col post, ma ho visto con orrore che in Italia!!!!!!!!!! Stanno per mandare in onda un serial (killer culturale) televisivo “Essere Indie”. La storia di una ragazzina indiana dell’India che vive in America. Famiglia indu’ tradizionale e tutto quanto!

    Ma e’ terribile!!!!!!!!!!!!! Vogliono indianizzaci ti rendi conto? Prima le moschee e poi pian piano… i templi a Kali e mi sa che ci tocchera’ allevare i bufali per i sacrifici, invece che per le mozzarelle! 😉

    Commento di niki | 20 aprile 2010 | Rispondi

    • Niki, vuoi mettere la soddisfazione di squartare un bufalo in diretta intercontinentale? 😀 Nota per gli animalisti: sto scherzando…

      Commento di tuttoqua | 21 aprile 2010 | Rispondi

  7. beh io mi limito a un saluto… quando parli di queste cose, faccio prima a leggere in sanscrito 😉

    Commento di erbaviola | 21 aprile 2010 | Rispondi

  8. […] Commento gara precedente: Gran Premio di Cina […]

    Pingback di Post-gara Gran Premio di F1 di Spagna 2010 « TuttoQua? | 9 maggio 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: