TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Andiamo a rubare?

Forse questo POST non sarebbe necessario, perche’ sappiamo bene tutti di quanto sia salito il costo della vita negli ultimi anni. Pero’, secondo me, la funzione di un blog e’ proprio quella di riportare episodi personali, per evitare di dover sempre e solo valutare da cio’ che si legge sui giornali oppure da quello che si sente dire in giro.

Vi ricordate la TuttoQua Girl’s Mobile? E’ una BMW 330xd Touring M-sport del 2004. Ne ho sempre parlato bene, e ne continuo a parlare meravigliosamente, nonostante i 170.000 Km suonati (della macchina, perche’ TQG ne ha oltre 200.000…). C’e’ da dire che e’ sempre stata trattata bene (parlo sempre della macchina…), ha sempre fatto tutti i tagliandi in BMW, ha sempre montato ricambi originali e via dicendo. Insomma, un gioiellino.

Questo fino a venerdi, quando scadeva la revisione biennale e, incidentalmente, andava anche fatto il tagliando. Decidiamo, per la prima volta, di non andare in BMW, perche’ questi ormai, come dice il mio amico Dottore, ti chiedono 200 Euro solo per dirti che ore sono. E allora siamo andati in un’officina generica, comoda perche’ vicino casa e, tutto sommato, anche professionale e ben fornita.

Prendiamo appuntamento per tagliando e revisione. Gli dico: “ue’, fai un tagliando normale, perche’ qua il resto e’ tutto a posto, e non cambiare nemmeno le pastiglie dei freni perche’ le ho fatte tutte e quattro 5.000 Km fa”.

Lui: “Si, pero’ con queste due gomme qua davanti e’ difficile che l’auto passi la revisione…”.

Scrupoloso oppure interessato al business, visto che e’ pure gommista? Tutte e due concludo, perche’ in effetti quelle due gomme li’ avevano gia’ dato a sufficienza. OK, che mettiamo? Vediamo la misura… “queste gomme che monta non sono quelle giuste… queste sono 225 45 18 e non e’ possibile”.

Io: “Ma come? Queste le ho messe 30.000 Km fa in una concessionaria BMW, possibile che abbiano fatto un errore cosi’ macroscopico?” Guardiamo sul libretto e… cazzo hanno sbagliato! Le 225 45 18 non sono omologate per questo modello! Se in questi 30.000 Km qualcuno ci avesse fermati per un controllo e si fosse accorto della misura errata, ci avrebbe sequestrato l’auto e ci avrebbe anche sparato un multone mostruoso!! Ma bravi quelli della BMW. Mi basta questo per convincermi di aver fatto bene a mollarli ed essere venuto da questo signore qua.

Torniamo alla sostituzione: “di questa misura qua (225 40 18) ho le Pirelli e le Good Year”.

Costano praticamente uguali, 180 Euro a ruota, montata ed equilibrata, “pero’ metta le Pirelli perche’ si trovano piu’ facilmente e quando arriva l’ora di sostituire anche quelle di dietro e’ tutto piu’ facile”.

Vabbe’, mettiamo ‘ste Pirelli e buonanotte.

Per farla breve, torno la sera a ritirare l’auto, il conto e’ di 800 Euro. Di cui, 360 Euro di gomme, 70 Euro di revisione, e il resto (370 Euro) in olio, filtri e le solite altre minchiate. E meno male che i freni li avevo gia’ fatti! Con l’aggiunta che questi sono pure abbastanza onesti perche’ prendono solo 32 Euro di manodopera contro gli oltre 40 delle concessionarie col marchio. E, tra l’altro, le ore segnate solo solo due, che per tutta questa roba non mi sembrano nemmeno un’enormita’.

Conclusione. Credo di aver avuto a che fare con persone sufficientemente oneste (di piu’ e’ impossibile, perche’ il piu’ pulito c’ha la rogna), di aver pagato una cifra di mercato e quindi ritengo di non essere stato rapinato. Mi chiedo quanto avrei speso in BMW a questo punto… Eh si, perche’ avro’ anche pagato il giusto, ma 800 Euro di manutenzione ordinaria spesi per un’auto che ne vale si e no 10.000 mi sembrano una roba indecente!

Un’ultima nota: sul Web spopolano siti che vendono gomme a prezzi da sballo. Le mie Pirelli le ho trovate ovviamente a meno, circa 140 Euro al pezzo, a cui vanno aggiunti 10 Euro a gomma per montaggio e equilibratura. Quindi avrei risparmiato qualcosa come 60 Euro in totale. Certo, i soldi non si buttano mai via, ma il problema e’ che questa cosa io l’ho gia’ testata.

Infatti, qualche mese fa mio suocero aveva bisogno di due pneumatici per la sua Pandina.

“Uela’, ghe pensi mi, caro TuttoQua Girl’s Father! Te le ordino sul Web e ti faccio risparmiare un sacco di soldi”.

Gia’, peccato che dopo piu’ di un mese e due solleciti le gomme non siano mai arrivate, nonostante le continue promesse del venditore (forse quello piu’ celebre al momento sul Web). E allora, perche’ rischiare di non poter passare la revisione in tempo per risparmiare 60 Euro?

Annunci

2 maggio 2010 - Posted by | Ammazza che ladri!, Aziende e dipendenti, Cose da ricordare, Cose tecniche, Pericoli vari e disservizi | , , , , , , ,

24 commenti »

  1. Right. Comunque hai visto che la BMW ha interrotto la sperimentazione con l’idrogeno? Consumava il triplo di un normale benzina e per creare l’idrogeno si usava comunque il petrolio…

    Commento di p4 | 3 maggio 2010 | Rispondi

  2. 800 euro = 1.550.000 di vecchie lire per la manutenzione ordinaria?
    E’ meglio sempre trasformare gli euro in lire per rendersi conto bene di quanto sia stata l’inflazione reale in questi anni.

    Commento di leftheleft | 3 maggio 2010 | Rispondi

    • Giusto, anche se ci sono sempre 700.000 lire di gomme.

      Commento di tuttoqua | 3 maggio 2010 | Rispondi

  3. Tanto per dire, alla concessionaria BMW di Alessandria ne sgobbano 60, di euri all’ora…
    Quando ho messo le invernali, le ho comperate da un amico gommista che mi ha chiesto 120 a pezzo (super offerta), tutto incluso.
    Siccome sono scemo, ho dato un’occhiata in rete, dopo.
    Per una volta non mi sono dato del pirla: la stessa gomma costava, al minimo, 135 € più spedizione, montaggio, ecc. ecc…
    Viva gli acquisti di una volta…
    Dottordivago

    Commento di ilpandadevemorire | 3 maggio 2010 | Rispondi

    • Finche’ si trova qualcuno che non ci marcia troppo si riesce ancora a sopravvivere. Il problema e’ che ce ne sono troppo pochi ormai.

      Commento di tuttoqua | 4 maggio 2010 | Rispondi

  4. Ma che senso ha fare i tagliandi, scusa? Che senso ha non comprare le gomme a gommadiretto.com, con un risparmio abissale, sempre e comunque?
    Che senso ha cambiare i filtri del condizionatore e dell’aria, quando possono durarti centinaia di migliaia di km con un semplice compressore e una spruzzata d’aria?
    Che senso ha compreare l’olio dal meccanico quando vai da un qualsiasi store e il tuo olio totalmnte sintetico muligrado te lo vendono a 8 euro al litro?
    In definitiva, cosa andate a spendere a fare tutti questi soldi, legati a una mentalità automobilistica superata, da anni ’80?

    Commento di Marcus | 5 maggio 2010 | Rispondi

    • Marcus: gommadiretto e’ quello che mi ha tirato il bidone di cui parlo. I tagliandi vanno fatti, perche’ la manutenzione periodica allunga la vita della macchina, la rivaluta sul mercato dell’usato (un’auto col libretto tagliandi in ordine e’ quotata meglio e di piu’) e aiuta a mantenere l’ambiente pulito. L’olio lo compri, lo cambi e dove lo smaltisci? La spruzzata d’aria sul filtro del clima va bene fino a un certo punto, ma dopo migliaia di ore di funzionamento devi cambiarlo comunque. Io vorrei non essere rapinato, non evitare completamente di investire sulla rivalutazione dei miei beni, sulla mia e altrui sicurezza e sul rispetto dell’ambiente.

      Commento di tuttoqua | 5 maggio 2010 | Rispondi

  5. Ma poi, guarda, è anche giusto così: se uno è talmente pirla da volere il cerchio da 18 pollici con spalla 40, tra l’altro per una misera 225, e poi non si rende conto che le gomme nuove hanno una tassellatura ridotta e una mescola che dura 25000 km a dir tanto, è bene che paghi e si faccia turlupinare. Poi è lo stesso ingenuo che vuol sentirsi cliente di quel marchio specifico e si redime dalle inculate della bmw solo dopo tanti anni di paraocchi(io ho una Audi ma il giochino è lo stesso).

    Commento di Marcus | 5 maggio 2010 | Rispondi

  6. Detto con affetto, Tuttoqua, perchè ci sono passato anch’io dieci anni fa 🙂

    Commento di Marcus | 5 maggio 2010 | Rispondi

  7. Guarda, hai fatto un post irresistibile: i ricambi originali. A parte il fatto che non so davvero che cazzo di ricambi originali tu abbia messo, immagino qualche debimetro, le spazzole dei tergicristalli, le pasticche dei freni, 6 cinghiette in croce per la distribuzione, qualche filtro olio/condizionatore/aria. Finito.
    Ti dico solo che di tutti questi ricambi di ordinaria manutenzione, nessuno di essi è prodotto da bmw. E che i ricambi che tu pensi siano delle cineserie o indianate sono quelli originali, che però con un po’ d’impegno paghi da un terzo a un ottavo.
    A me si ruppe una pompa di una precedente audi v6. preventivo audi 4500 euro. Mandata la pompa rotta da uno specialista croato, cambiato un cazzetto di chip, 80 euro, rispedita la pompa. Rimontata dall’ultimo dei meccanici, costo manodopera: 400 euro.Devo continuare?

    Commento di Marcus | 5 maggio 2010 | Rispondi

    • Marcus, il tuo ragionamento regge solo in situazioni particolari. La maggior parte della massa degli utenti si deve rivolgere alle officine, c’e’ poco da fare.

      Commento di tuttoqua | 5 maggio 2010 | Rispondi

  8. “gommadiretto e’ quello che mi ha tirato il bidone di cui parlo”
    Una rondine non fa primavera, come prendersela con amazon per un oprdine inevaso.
    “I tagliandi vanno fatti, perche’ la manutenzione periodica allunga la vita della macchina, la rivaluta sul mercato dell’usato (un’auto col libretto tagliandi in ordine e’ quotata meglio e di piu’) e aiuta a mantenere l’ambiente pulito.”
    Qui siamo sulla patosensibilità da eccesso di marketing. La manutenzione periodica che dici tu si limita a controllare viti, cambiare liquidi e filtri. Nulla di nulla, niente del motore viene aperto prima dei 300000 km. Quindi per cosa pensi di pagare? Al mercato non frega nulla deituoi tagliandi, e solo nel settore delle supercar (ferrari, porsche, etc.) la sua inottemperanza viene presa come criterio invalidante. Sull’ambiente pulito mi metto a ridere perché il catalizzatore è l’unico elemento di manutenzione straordinaria – che nessuno cambia ovviamente.

    Tu sei un grande appassionato di automobili, leggo con piacere i tuoi post. Ma devi ammettere a te stesso che non c’è rivalutazione in un’automobile, ma solo perdita progressiva e inesorabile.
    Lo smaltimento dell’olio fa poi ridere perché il meccanico te lo fa pagare, mentre è pieno di centri recupero che lo pagano pure. Anche perché come ben sai viene rigenerato in ogni caso e te lo ritrovi a dovertelo ripagare salatamente nei tagliandi della tua amata bmw.
    Ma insomma, un po’ di lucidità: vi siete mai chiesti perché la vostra automobile la portate alla mattina e la riprendete la sera, senza possibilità di visionare il meccanico che ci lavora?

    Commento di Marcus | 5 maggio 2010 | Rispondi

  9. Chiariamoci meglio: il libretto tagliando è valutato positivamente solo per sospette percorrenze chilometriche. Ad esempio se compri una vettura diesel che ha 4 anni e denuncia un chilometraggio di 60000 km è sospetto e il tagliando ne certifica la verità. Ma per la tua autovettura vetusta di 170000 km che ti valuteranno sì e no 7-8000 euro, a chi importa dei tuoi cambi olio?
    Sono un ingegnere meccanico perciò cerchiamo di spiegare agli incliti due piccoli punti: un olio interamente sintetico su un motore diesel usato per uso civile, compromette pericolosamente le sue caratteristiche fluidomeccaniche ben oltre i 50000 km. Infatti a forza di clienti esasperati le case tedesche hanno creato i tagliandi long life, ogni 30000 km. Quindi a cosa pensi quando parli di tagliandi, manutenzione, cura del veicolo. Cosa pensi che accada dietro la paratia dell’officina?

    Commento di Marcus | 5 maggio 2010 | Rispondi

  10. Ha ragione Marcus. Parlo da meccanico che lavora in Mercedes da 15 anni. Si paga per la propria disposizione alla coglionaggine. Un’automobile è sostanzialmente progettata e costruita per durare attorno ai 300000km, cambiando olio, qualche filtro e cinghie di distribuzione una sola volta per sicurezza. Ma alcune bmw (è il tuo caso)hanno la distribuzione a catena quindi ancor meno cinghie.
    Il grande business è appunto far credere al cliente tutte quelle sciocchezze: rivalutazione del veicolo, inquinamento ridotto, sicurezza…Tutte cazzate. Quando il cliente arriva da noi a fare un tagliando si espone per ciò che è: un pollo. Basterebbe vedere come i nostri capi contabilizzano le ore di manutenzione. Io mi vergognerei pure, perché per una frizione ti chiediamo 3500-4000 euro minimo. Ogni pezzo ha una sua unità di ore specifiche. Quindi vuol dire che io che lavoro otto ore effettive al giorno produco manodopera che il pollo paga pari a 6-7 volte in media. Se metto cinque auto sul ponte per il cambio d’olio, il tempo calcolato (40 minuti) per cliente in realtà produce 5 fatturazioni diverse. Se cambio le due cinghie di un servosterzo idraulico, si sommano i tempi smontaggio-montaggio delle due cinghie quando invece il tempo è solo di una. Etcetera etcetera etcetera… Capito come le volpi catturino i polli?
    Uè, Tuttoqua, ce la facciamo a vincere il mondiale quest’anno? 🙂

    Commento di PaoloPoli | 5 maggio 2010 | Rispondi

    • Paolo, speriamo! Dita incrociate.

      Commento di tuttoqua | 6 maggio 2010 | Rispondi

  11. E’ sempre la stessa storia dei marchietti: se c’è scritto bmw o merdeces o gucci o hermes… paghi 10 volte il valore reale dell’ oggetto e ti senti figo.
    Se hai il braccino corto ed acquisti un oggetto per il suo valore reale ti senti un pidocchio.
    Guarda tu come ti concia la pubblicità!
    Prova a comsiderare come spenderesti i tuoi soldi in assenza di marchi, pubblicità ed “immagine” e vedrai quanto più ricco in termini reali puoi essere.

    Commento di giorgio | 5 maggio 2010 | Rispondi

    • Giorgio, io pero’ questa volta non sono andato in BMW. E infatti mi chiedo quanto avrei speso…

      Commento di tuttoqua | 6 maggio 2010 | Rispondi

  12. Leggendo i post faccio la seguente provocazione : ma visto che l’auto ha oramai 7 anni e come tutte le macchine il costo di manutenzione e’ proporzionale all’eta forse non ti conveniva cambiarla?
    Non credo che la tua auto ,visti i tempi crisi di oggi , possa essere rivenduta sul mercato dell’usato ricavando piu’ di quanto speso in manutenzione.

    Commento di Zenone | 5 maggio 2010 | Rispondi

    • Zenone, certo che conviene cambiarla, ma per ora va ancora molto bene e ci siamo affezionati. E’ sicurissima, velocissima, e’ 4×4, e’ comoda e ha un sacco di accessori simpatici. Insomma, un oggettino non facile da sostituire a meno di non voler spendere 50.000 Euro. E non voglio.

      Commento di tuttoqua | 6 maggio 2010 | Rispondi

  13. ROTFL per il post 😀

    Io all’ultimo preventivo di ricambi originali del meccanico mi sono chiesta seriamente se non potevo riuscire a farli con il pongo.

    Commento di erbaviola | 6 maggio 2010 | Rispondi

    • AHAHAHAHAHAHA!! Magari col DAS che almeno poi indurisce! 😀

      Commento di tuttoqua | 6 maggio 2010 | Rispondi

  14. caro mio, se vuoi viaggiare in una vettura di lusso, devi sganciare i danari. Questa è una Bmw, mica la Fiat Palio….ahahahaahaha
    Comunque, sono daccordo con l’amico che dice di cambiare l’auto, perchè vecchia. Il fatto è che oggi comprare un’auto, costa una cifra. Noi abbiamo dovuto sostituire la nostra palio we 1600 16 v, perchè gli interventi meccanici che dovevo fare costavano il triplo del valore della macchina. Ho copmprato una citroen Nemo 14000 hdi che ci è costata 14mila euro. 28 milioni delle vecchie lire, per un’auto che non ha nemmeno superato il test dell’alce. (per la verità anche l’omologa peugeout beeper non l’avrebbe superata. La fiat si è gloriata che la sua Qubo, avendo l’esp ha superato la prova, dimenticando di dire che l’esp è disponibile come optional solo su una versione, mentre tutte le altre sono come la mia nemo:senza esp). La cosa divertente, è che la casa al momento tace. Della serie, vi ho fregati? arrangiatevi!

    Commento di mimmo | 13 maggio 2010 | Rispondi

    • Mimmu’, ma quale lusso? Na’ macchina di 6 anni con 170.000 Km me lo chiami lusso? Tu si che vai bene con la Nemo 😀

      Commento di tuttoqua | 13 maggio 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: