TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Sabato Imolese in pista

Della mia passione per la Formula 1 sapete, ma devo dirvi che anche trovarsi a pochi metri da una celebre pista dove rombano bolidi di altra natura e’ un’esperienza tutt’altro che trascurabile.

Questo weekend appena trascorso c’erano una serie di appuntamenti interessanti a Imola, tra cui il campionato Auto GP e l’International GT Open. Sabato, insieme al resto dei TuttoQua’s, ho trascorso alcune ore sulla tribuna del rettilineo principale (tra l’altro l’accesso era gratis) a godermi due gare:

Gara 1 dell’Auto GP e Gara 1 del GT Open. Si tratta di campionati piuttosto diversi tra loro. Il primo vede schierate monoposto molto simili (nell’aspetto) ad auto di Formula 1, che utilizzano il telaio Lola B05/52, e che fino all’anno scorso era in uso alle vetture che correvano il campionato A1 GP (che e’ stato cancellato quest’anno dopo 5 anni). I bolidi montano un 8 cilindri a V di 3,4 litri di cilindrata, che sviluppa circa 550 cavalli, il che unitamente ad un peso che probabilmente si attesta intorno ai 600 Kg le rende auto da adrenalina pura. Il video (circa un minuto e mezzo) che segue l’ho girato con il mio Nokia N96 e caricato ieri su Youtube:

E’ poco, ma sufficiente per udire il boato a tutta velocita’ (con tanto di effetto Doppler), e per rendersi conto di quanto i cambi marcia in uscita dalla pit lane siano delle vere e proprie fucilate. Vi assicuro che, data la breve distanza dalla pista, ero costretto a tapparmi le orecchie ad ogni passaggio! Una cosa incredibile! Ho visto varie gare di F1 nella mia vita, ma non ero mai stato cosi’ vicino, quindi i suoni non mi erano mai giunti alle orecchie in modo cosi’ devastante. La gara comunque e’ stata bella e ricca di colpi di scena, alla fine l’ha vinta Adrien Tambay, figlio d’arte del Patrick che nel 1983 si trovo’ fra le mani il volante della Ferrari in F1.

Completamente diverso il GT Open, che vede schierate vetture “di serie” ma agghindate abbondantemente per la pista. Molte Ferrari 430 (Scuderia e non), alcune Porsche 911 (GT2 e GT3), tre Aston Martin Vantage, una Audi R8 e una Ford GT. La gara e’ stata bellissima, con sorpassi da tutte le parti, testacoda e uscite varie. Non e’ mancata la mega rimonta finale di Pierre Kaffer (Ferrari 430) che, mentre era in testa, si e’ girato a 14 minuti dal termine lasciando strada libera a Enrico Toccacielo (sempre su Ferrari 430), salvo andarlo a riprendere e superarlo alla Rivazza, che e’ la curva prima del retttilineo del traguardo!

Pure con queste auto i canti dei propulsori erano da capogiro, anche se non a livello dei mostri di prima. Soprattutto le Ferrari 430, che montano un V8, facevano tremare tutto, costole comprese. Meno le 911, che con i loro 6 cilindri boxer fanno un po’ meno casino, ma fischiano tantissimo col turbo. Il V12 delle Aston era tutta un’altra storia: bello, corposo, pieno e tutt’altro che invadente, e si sentiva arrivare da un chilometro di distanza. La R8, dal canto suo, girava molto in alto, ma complice anche uno scarico educato, non scuoteva gli animi piu’ di tanto. Come dire, un bel canto, ma ovattato. Discorso a parte per la Ford GT, il cui mostruoso V8 da 5,4 litri, capace di erogare ben 550 cavalli in configurazione stradale, creava un vero e proprio sfacelo a ogni passaggio. Anche qui, impossibile non tapparsi le orecchie.

Chiudo con 5 minuti di video del GT Open.

Non male, vero?

23 maggio 2010 - Posted by | Cose da ricordare, Cose tecniche, Quando uno non ha niente da fare... | , , , ,

10 commenti »

  1. …Benvenuto ad Imola!!! 😀

    Commento di Ste | 25 maggio 2010 | Rispondi

    • Grazie 😀

      Commento di tuttoqua | 26 maggio 2010 | Rispondi

      • Io purtroppo questo giro mi sono perso il weekend motoristico, ma per ua buonissima ragione…ero in Umbria a azzeggiare brutalmente… bellissii posti, tempo splendido e resort da Sultano del Brunei! 🙂

        Commento di Ste | 26 maggio 2010 | Rispondi

        • Ste, mi pare un’ottima ragione. Non si vive di sola benzina…

          Commento di tuttoqua | 26 maggio 2010 | Rispondi

  2. Ovvio!!! 😀 infatti se potessi riscglierei mille volte l’Umbria 😉

    Magari la prossima volta fai una capatina ache alle Acque Minerali, ti consiglo il prato… entri nel parco dall’ingresso dei campi da tennis, poi giri immediatamente a sx e sali sulle strane scale a “8”, e ti ritrovi in un prato con una buona visione delle cuve delle “Acque”… 😉 sei n po’ più lontano dalla pista, ma il divertimento è assicurato!!!

    Buon proseguimento, alla prossima 🙂

    Commento di Ste | 26 maggio 2010 | Rispondi

    • Ma perche’ aprono tutti gli ingressi? Non lo sapevo…

      Commento di tuttoqua | 27 maggio 2010 | Rispondi

      • Spesso chiudono le tribune e il “circolare” (infatti l’ultima volta ero a bordo pista e ho quasi litigato con un addetto alla sicurezza, ma visto che vale la legge del più grosso son rimasto dov’ero 🙂 ), ma il posto che ti ho consigliato è all’interno del parco delle acque minerali, quindi… aperto al pubblico! 😉

        Commento di Ste | 27 maggio 2010 | Rispondi

  3. Hai visto anche l’incidente alla partenza del GT open gara 1? il pilota della R8 non se la passa mica benino…

    http://www.omnicorse.it/magazine/1712/tiemann-operazione-riuscita-resta-in-prognosi-riservata-ospedale-maggiore

    Commento di Ste | 1 giugno 2010 | Rispondi

    • mi correggo, scusa…era gara 2…

      Commento di Ste | 1 giugno 2010 | Rispondi

    • Non l’ho visto in diretta, purtroppo o per fortuna.

      Commento di tuttoqua | 1 giugno 2010 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: