TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Incidente Aereo Air India Express 812

Il 22 Maggio alle 06:30 (03:00 CET), un Boeing 737-800 si e’ schiantato durante l’atterraggio all’aeroporto di Mangalore-Bajpe (India). Il velivolo proveniva da Dubai, e trasportava 6 membri dell’equipaggio e 158 passeggeri, apparentemente tutti di nazionalita’ indiana. Di questi, solo 8 si sono salvati, molti dei quali sembra grazie alla prontezza di riflessi e al coraggio di saltare giu’ dall’aereo prima che questo prendesse fuoco.

Non dispongo ancora della situazione meteo ufficiale, ma sembra che il tempo fosse brutto e che la pista fosse completamente allagata, a causa delle abbondanti piogge monsoniche, tipiche in India in questo periodo. Un paio di sopravvissuti hanno anche raccontato di aver udito un botto al momento del contatto col suolo, suggerendo che possa essere esploso un pneumatico.

Fatto sta che il 737 non e’ riuscito a fermarsi prima del termine della pista, finendo in un avvallamento, spezzandosi e prendendo fuoco subito dopo. Speriamo di riuscire a sapere qualcosa presto, grazie anche al fatto che le scatole nere sono state subito recuperate.

Tra l’altro, l’aeroporto di Mangalore era stato appena riaperto e inaugurato, in seguito alla costruzione di una nuova pista, quella su cui e’ avvenuto l’incidente. Ecco la mappa:

Clicca per ingrandire (800×401)

A questo link si vede la stessa area in una foto scattata da un aereo in avvicinamento.

Il Ministro dei Trasporti indiano, recatosi subito sul posto, si e’ affrettato, in un maldestro tentativo di sviare l’attenzione dal fatto che la struttura fosse stata appena inaugurata, a ricordare che da quell’aeroporto sono gia’ transitati piu’ di 32.000 voli, dimenticandosi di dire pero’ che nessuno di essi aveva utilizzato la nuova pista, visto che non c’era…

Per la cronaca, la nuova pista ha una lunghezza utile di 2450 metri, e le specifiche del 737-800 dicono che gli servono 1450 metri per atterrare. Questo ovviamente in condizioni normali, il che significa: superficie asciutta, velocita’ corretta, carico ben distribuito, ecc… Facile dare la colpa all’acqua, ma non si puo’ mai dire, infatti nessuno e’ in grado di escludere l’errore umano al momento.

L’aeromobile protagonista del crash era registrato VT-AXV, aveva compiuto il suo primo volo il 20 Dicembre del 2007, era stato consegnato all’Air India il 15 Gennaio 2008 e registrato subito dopo, il 21 Gennaio 2008. La compagnia aerea indiana sta rilasciando vari comunicati stampa a questo link.

Ecco una foto d’archivio del VT-AXV:

Clicca per ingrandire (1024×695)

Chiudo con le statistiche. Si tratta dell’ottavo Boeing 737-800 distrutto, ma del peggior incidente mai occorso a questo modello di aeroplano e del terzo incidente aereo accaduto in India.

AGGIORNAMENTO ORE 13:15: Su segnalazione dell’ottimo ain’t that bad, vi riporto un link dall’Hindustan Times che spiega la dinamica dell’incidente. Pare anche che la visibilita’ fosse buona (6 Km).

Advertisements

24 maggio 2010 - Posted by | incidenti aerei | , , , ,

7 commenti »

  1. TQ – brutto anno per aviazione globale….peccato altre 160 vite perse.

    Per accuratezza.
    Visibilita riportata: 6 km
    Tempo: leggeera pioggia nella notte, e forte giorno precedente, altrimenti ok.
    Runway: se non ricordo male dai giornali di ieri, innaugurata nel 2006, non credo nuova come dici tu.
    Lanidng: touchdown 600 metri oltre threshold.
    testimonianze sopravvissuti: esplosione durante frenata, possibile da attribuire a frenata d’emergenza
    aereo vira sinistra ed ala tocca struttura radar a fine pista prima di finire nel bosco
    transport Minister, tornato a Delhi da dimissioni in quanto si ritiene responsabile perdita vite…non accettate
    Voice recorder recuperato, ma gia transcript da torre controllo erano stati pubblicati ieri.

    Un peccato altre vite perse.

    Commento di ain't that bad | 24 maggio 2010 | Rispondi

    • Vedi a che servono i corrispondenti sul posto? 😀

      Commento di tuttoqua | 24 maggio 2010 | Rispondi

  2. ha ha hardly!!! ma tra un toast ed un sorso di te (!) ieri mattina mi sono informato.
    Peccato perche’ la maggior parte dei passeggeri sono poveracci che si vanno a far sfruttare come schiavi in ME per sistemare famiglia allargata qui in India…e poi finiscono abbrustoliti….mannaggia.
    Ciao
    A parte aviazione e motori, di ciclismo non te ne frega? 2 ruote, mezzo mecanico, alta (relativa) velocita’….Giro d’italia e’ molto entusiasmante quest’anno….se te frega del ciclismo…certo worth a post!

    Commento di ain't that bad | 24 maggio 2010 | Rispondi

    • Mi frega tantissimo, ma mai come quest’anno non riesco a seguire. L’anno scorso, grazie al rientro in Italia e in attesa di nuova occupazione mi sono fatto un’abbuffata di Giro e Tour. Idea: se vuoi scrivere tu di ciclismo, mandami i pezzi che io li posto qui a tuo nome.

      PS: ho appena aggiornato il post con le info che mi hai girato.

      Commento di tuttoqua | 24 maggio 2010 | Rispondi

  3. ok – stasera crono a plan de corones….vediamo se mi sento ispirato e ti scrivo due righe….e’ un giro bestiale…veramente sono anni che non se ne vedono cosi. ciao

    Commento di ain't that bad | 25 maggio 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: