TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Post-gara Gran Premio di F1 del Giappone 2010

Se a Suzuka si potesse superare, forse sarebbe la pista piu’ bella del Mondiale.

Ma non si supera manco a calci nel sedere, e quindi resta una pista tutto sommato mediocre. Certo, Kamui Kobayashi non e’ sicuramente di questo avviso, perche’ al volante della sua Sabuer ha piazzato notevoli sorpassi a un sacco di gente. Gente che pero’, avendo compreso che ieri il giapponese non avrebbe guardato in faccia a nessuno, ha come dire anche agevolato un po’, evitando di seminare pezzi di carbonio sulla pista e dover cosi’ tornare ai box con il casco in una mano e i maroni nell’altra.

E poi c’e’ il problema della prima curva che, a memoria d’uomo, miete vittime illustri. Mi ricordo i due titoli mondiali di Senna e di Prost vinti sfanculandosi a vicenda nella sabbia 10 secondi dopo l’avvio della gara.

Infatti anche ieri si e’ verificato puntualmente il carambolone d’ordinanza, con Petrov (Renault) che nel tentativo di infinocchiare Hulkenberg (Williams) gli ha toccato la ruota ed e’ partito a cannone per il muro di cemento! E Massa, che stretto un po’ da Rosberg (Mercedes) ha messo mezza ruotina sull’erba (bagnata, va detto) e ha perso macchina e trebisonda, andando a speronare il povero (e antipaticissimo) Liuzzi. Al quale colgo l’occasione di inoculare una riflessione: sarai pure sfigato figlio mio, e per questo c’e’ Lourdes, ma come mai ti trovi sempre al posto sbagliato nel momento sbagliato? Anzi, come mai vi trovate? Eh si, perche’ Liuzzi parla sempre al plurale. Va bene il gioco di squadra, ma dire cose tipo “abbiamo toccato la striscia bianca e siamo andati in testa coda e poi siamo andati a sbattere e abbiamo rovinato la nostra gara…”. Ma chi cazzo c’e’ in macchina con te, si puo’ sapere??

Ma torniamo alla gara. Superato lo smaronamento di 6 giri (dico 6) dietro alla Safety Car, la gara e’ ripartita con un’altra sfiga: Kubica (Renault) che partendo terzo aveva infilato Webber e si trovava in posizione ideale per fare un garone, ha… ha… no dico… ha… perso una ruota!!!

Ma e’ possibile che nel 21-esimo secolo si possano perdere le ruote su una monoposto di Formula 1?? A parte la figura di merda, ma il rischio? Gli e’ andata ancora bene che gli e’ successo dietro la SC, ma se il gommone fosse partito per la tangente a 300 Km/h??? Ma insomma, ma mettetelo un sensore da 3 Euro che segnali ai box che c’e’ un dado avvitato male!! Su quelle macchine ci sono sensori per qualsiasi cosa, e per i dadi di fissaggi degli pneumatici no? Ma dico, ma ci devo pensare io a ‘ste robe?

Passata anche la sfiga di Kubica, la gara e’ andata avanti fino al traguardo piu’ o meno nello stesso modo. La RedBull ha sicuramente dominato, ma non cosi’ tanto, visto che Alonso e’ giunto a meno di 3 secondi, guidando da pari suo come ci ha fatto vedere ultimamente.

Ora la situazione vede il Campionato Costruttori quasi in tasca a RedBull e soci, visti i 47 punti di vantaggio sulla McLaren e i 94 sulla Ferrari.

Il Titolo piloti merita ancora qualche attenzione, visto che Webber e’ sempre in testa a 220 punti, ma Alonso e Vettel incalzano a -14 dalla vetta. Il duo McLaren (quarti e quinti ieri) si e’ allontanato un po’, e anche se la matematica gli concede ampi spazi di recupero, il dubbio e’ sulla qualita’ delle evoluzioni recenti della macchina e sulle caratteristiche diametralmente opposte dei due piloti. Button non rompe mai, ma e’ un calcolatore: si mette li’, gira che ti rigira e attende le sfighe degli altri. Se sfighe non ce ne sono, lui arriva dietro. Hamilton al contrario, oltre ad essere un manico, e’ arrembante, ma spreme molto motore e gomme e, qualche volta, rischia a sbatte.

Alonso e’ solo. Massa non puo’ piu’ vincere il Mondiale (e c’era da attendere il Giappone per scoprilo?). Speriamo che la consapevolezza di non poter piu’ puntare a una minchia gli tolga pressione da dosso e lo metta in condizioni di prendere almeno un paio di podi, cosi’ giusto per togliere punti agli altri.

Webber e’ sicuro di se’, guida un missile e fai i calcoli. Vettel e’ molto emotivo ma e’ anche tremendamente veloce e quindi sara’ un osso duro per il compagno.

Al momento, al mio parere, le possibilita’ che ognuno dei 5 vinca sono le seguenti:

  • Webber: 50%
  • Vettel: 15%
  • Alonso: 30%
  • Hamilton: 5%
  • Button: 0%

Vedremo.

Commento gara precedente: Gran Premio di Singapore.

Advertisements

11 ottobre 2010 - Posted by | formula 1 | , , , , , ,

11 commenti »

  1. Kobayashi è il mio mito 🙂 lo vorrei al posto di Massa.
    Metti davanti lui, Vettel, Hamilton e Alonso e voglio vedere se mi annoio.
    Parlando di fortuna e sfortuna…ci può stare una volta. Quando è sistematica c’è qualcosa nel manico.
    Cmq Alonso è un mastino…mi piace davvero! Forza Ferrari

    Commento di Tiziano | 11 ottobre 2010 | Rispondi

  2. Io avvicinerei le quote dei due Red Bull: mi aspetto un aiutino per far vincere Vettel a spese di Webber.
    Dottordivago

    Commento di ilpandadevemorire | 11 ottobre 2010 | Rispondi

  3. Solo un paio di cose su Liuzzi: o parla utilizzando il pluralis maiestatis, come fa il papa… oppure vito e antonio sono due piloti fusi in un unica persona. Da qui il simpatico nome “vitantonio”.

    Commento di misterpinna | 11 ottobre 2010 | Rispondi

  4. Kobayashi in berserk è stato uno spettacolo, anche se aveva già dato prova in Brasile due anni fa del suo temperamento. Mi fa piacere che praticamente tutti hanno notato il suo show e le sportellate con alghersuari (mediocrissimo pilota).

    Il campionato si fa vivo e, penso, estremamente casuale nell’esito.

    Il figlio del caos sarà sicuramente il bamboccio presuntuoso vettel che , supportato dalla squadra probabilmente, se non partirà primo giocherà quasi all’autoscontro con l’odiato rivale.

    Dal lato suo Webber ha fatto bene a tenere la gara così… ma lui e Button hanno rotto davvero i maroni, credo abbiano anche l’autoradio acceso mentre “guidano”.

    Fernandone ormai possiamo dire che è una certezza, se riuscirà a sfruttare eventuali elementi “casuali e metereologici” i rivali sono in grossi guai. Meno male

    Ci divertiremo probabilmente anche con Hamilton che, non avendo niente da perdere, guiderà da funambolo.

    Devo ammettere che, nonostante tutto sia perfettibile, quest’anno le gare sono state tutto sommato combattute e solo l’estremo leveling delle prestazioni ha portato ad alcune gare noiose nelle posizioni di testa.

    Non toccarmi Suzuka! Capisco che ormai “nse supere più” ma, almeno dai giochi, è un piacere guidarci! I tilkodromi favoriranno qualche sorpasso in più ma è un supplizio farci una gara.

    TQ ti invito a provare F1 2010: non è proprio un simulatore e ha alcuni bug clamorosi (l’ai bara spudoratamente) ma per il resto è il miglior gioco di f1 di tutti i tempi

    Commento di Andrea | 13 ottobre 2010 | Rispondi

    • Andrea, sto aspettando che esca una versione per iPad 😉

      Commento di tuttoqua | 13 ottobre 2010 | Rispondi

      • sorry….. gli apple non saranno mai una vera macchina da gioco! (sono allergico allo stile apple, per me il computer è per definizione “un cascione sempre aperto coi pezzi in vista e i modulini di ramvecchi sparsi sul tavolo”)

        In alternativa c’è su ps3 che per me è “il miglior elettrodomestico da 10 anni a questa parte”: un simpaticissimo media center che all’occorrenza ha anche giochi notevoli!

        Commento di Andrea | 13 ottobre 2010 | Rispondi

        • Andrea, io sono smanettone come te e condivido. Pero’ poter giocare a Real Racing HD che costa 8 euro, che quando hai voglia di giocare dopo 5 secondi stai gia’ giocando, con performance all’altezza di un PC di ultima generazione e impugnando l’ipad come uno sterzo ha il suo perché. Detto questo anche io aspetto Gran Turismo 5 da anni in paziente attesa 😀

          Commento di tuttoqua | 13 ottobre 2010 | Rispondi

  5. Liuzzi è solo, ma parla al plurale perchè è un idiota elevato alla seconda.

    Commento di ilpiratablog | 14 ottobre 2010 | Rispondi

  6. gran turismo 5 ANCORA ritardato!!!!! e ho anche versato 5 euro di anticipo!!!! maledetto kazunori!

    real racing se è come quello dell’iphone (vero?) è molto molto bello!

    Commento di Andrea | 14 ottobre 2010 | Rispondi

    • Si, RR e’ quello dell’iPhone, ovviamente rivisto nella grafica per sfruttare il potenziale dell’iPad. La questione di GT5 invece ha dell’incredibile, e c’e’ sicuramente qualcosa sotto. Il prologo e’ uscito ormai da quanto tempo? 4 anni?? Ogni tanto aggiungono qualche nuova auto (tipo Mercedes SLS), cosi’ per tenere buono il pubblico, ma io credo che ci sia un problema tecnico serio che non riescono a risolvere. Forse hanno preteso troppo dalla playstation attuale, e secondo me a questo punto il vero lancio avverra’ insieme alla playstation 4 (o comunque si chiamera’ la prossima consolle della Sony).

      Commento di tuttoqua | 15 ottobre 2010 | Rispondi

  7. […] Commento post precedente: Gran Premio del Giappone. […]

    Pingback di Post-gara Gran Premio di F1 di Korea 2010 « TuttoQua? | 24 ottobre 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: