TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Precisazioni sull’India

Ho appena saputo che una delle lettrici di questo blog, che a sua volta ha vissuto e lavorato in India e di cui ha raccontato sul proprio blog, sta subendo un attacco cattivissimo da parte di ignoti. Questa gentaglia, a cui auguro di dover accendere un mutuo per acquisire solo medicine e cure mediche, la sta distruggendo emotivamente, e sta provando a fare peggio dal punto di vista professionale.

A lei ho gia’ detto di stare tranquilla, perche’ nessuno le puo’ fare nulla.

A tutti gli altri vorrei fare qualche precisazione.

La prima, e piu’ importante di tutte, e’ che nell’opinione di chi scrive, l’India fa schifo. C’e’ poco da fare, fa schifo e basta, punto.

E fa schifo per tutta una serie di ragioni, alcune soggettive e altre molto piu’ oggettive. Le ragioni soggettive dipendono da me, e dall’esperienza totalmente negativa vissuta in quel paese, dal punto di vista professionale e personale. E su queste si puo’ disquisire all’infinito. In democrazia (quindi non in India) ognuno HA DIRITTO alla sua opinione.

Sulle ragioni oggettive, vorrei fare semplicemente un elenco di 10 punti, poi lascio decidere a voi. In India:

  1. La donna non vale un cazzo, e’ un oggetto!
  2. I matrimoni sono combinati, le donne vengono di fatto vendute alle famiglie dei mariti e perdono ogni diritto, perfino quello di assistere i genitori anziani
  3. Causa punti 1 e 2, lo Stato ha dovuto imporre una Legge che proibisse la determinazione pre-natale del sesso altrimenti molte famiglie abortiscono quando scoprono di aspettare una bambina
  4. 900 milioni di persone vivono con 2 dollari al giorno
  5. Chi non puo’ permettersi (vedi punto 3) di affrontare certe spese, beve acqua inquinata e non dispone di energia elettrica
  6. Si vive ammassati gli uni agli altri, sempre
  7. Non esiste igiene. La gente si pulisce il culo con la mano sinistra
  8. I locali non solo si imbrogliano continuamente gli uni con gli altri, ma truffano alla luce del sole chiunque gli capiti a tiro
  9. Non esiste alcun mercato del lavoro con un minimo di regole. Il datore di lavoro fa del dipendente cio’ che vuole e il dipendente puo’ solo prenderselo in quel posto
  10. Il livello di corruzione nelle sfere politiche e amministrative e’ uno dei piu’ alti al Mondo

 

Lo so che non basta, ma spero faccia riflettere i fetenti di cui sopra. Attaccare qualcuno che contesta tutto questo, perche’ l’ha vissuto, perche’ ne ha sofferto e perche’, alla fine, e’ fuggito per disperazione e’ proprio da indiani!

Advertisements

13 dicembre 2010 - Posted by | Bestialita', Cose da ricordare, L'India non puo' farcela! |

29 commenti »

  1. non ho mai visto e quindi vissuto in india, ma mi basta vedere quelli che abbiamo nel nostro paese per capire che l’india è “una fetenzia di paese”.
    se mi sbaglio correggetemi, nel frattempo mi tappo il naso!
    ilpirata

    Commento di ilpiratablog | 13 dicembre 2010 | Rispondi

  2. Sono triste di dovervelo dire: l’india è un paese più avanzato dell’ italia, perchè è solamente nolto più avanti di noi sulla brutta china che stiamo allegramente scendendo, mangiando, bevendo, comperando e consumando cose che non possiamo più produrre per costi troppo elevati.
    Non facciamo altro che girarci fra noi quei 4 soldi che hanno prodotto le generazioni precedenti, cui per di più paghiamo le pensioni.
    Vedrete quando la baracca qui finirà a gambe all’ aria se non ci puliremo il culo con la sinistra anche noi ( io no: sono mancino )

    Commento di giorgio | 14 dicembre 2010 | Rispondi

    • Viva l’ottimismo Giorgio! 🙂

      Commento di tuttoqua | 14 dicembre 2010 | Rispondi

    • E’ da quando sono nato che sento questo discorso, l’italiano si adeguerà e sopravviverà, e tu vai a comperare all’unieruro, che l’ottimismo ti cade dal cielo, sotto forma di “cacca d’uccello”.
      W l’italia, w la ferrari, e dulcis w la gnocca (che va sempre bene).
      Buon natale a tutti
      maurizio

      Commento di maurizio | 14 dicembre 2010 | Rispondi

    • L’India un paese più avanzato dell’Italia? Sono SICURO che peggio dell’India sia difficile trovare qualcosa. Sarà un caso che tutti gli expats che per varie ragioni si trovano a dover trascorrere qualche anno in India odino questo paese e soprattutto finiscano per odiare gli Indiani? Secondo me non è un caso. L’India vive sfruttando la povertà dei milioni di abitanti che la popolano. Ignoranti che per 2 euro vendono il loro voto (viva la democrazia), vendono la loro dignità e spesso vendono i propri figli! L’Europa non è il paradiso e certamente deve rivedere e reinventare uno sviluppo economico alternativo. L’alternativa però non può essere la schiavitù, perchè di questo si tratta, come accade in India!

      Commento di balengo | 22 dicembre 2010 | Rispondi

  3. Giusto ieri ho mandato a cagare una che cercava soldi per mandare antibiotici in India.
    Sì, così, magari, ne salviamo pure qualcuno…
    Quando non esisteranno più gli intoccabili, quando chiunque potrà sposare o non sposare chi vuole, quando le donne gireranno in SUV con sigaretta in mano e cellulare all’orecchio, quando le vacche finiranno sulla griglia e non nei templi, solo allora, forse, potrei fare qualcosa per loro.
    Dottordivago

    Commento di ilpandadevemorire | 14 dicembre 2010 | Rispondi

  4. Dimentichi qualche altro motivo, come quello dimettere una piscina immensa sul tetto di una casa tenuta con lo sputo.

    Commento di sinonapoletano | 15 dicembre 2010 | Rispondi

    • Ah… ma io certe cose in India le do per scontate 😀 La piscina non era nemmeno autorizzata nel progetto. E in verita’ non sono nemmeno sicuro che fosse autorizzata la casa, visto che poi i due fratelli costruttori furono pure arrestati!

      Commento di tuttoqua | 15 dicembre 2010 | Rispondi

  5. Sto zitta e buona per ora. Quando la tempesta politicamente corretta sara’ finita, ti diro’ come la penso.

    Commento di bixx vittima del bavaglio | 16 dicembre 2010 | Rispondi

  6. Massima solidarietà a chi sta subendo questo attacco! Aggiungo all’augurio di dover accendere il mutuo per cure mediche, dopo lunga e penosa sofferenza, di potersi reincarnare in un paria, in India, che da quanto ho letto sul tuo blog e sul blog attaccato, non è un gran bel vivere.
    Odio dover fare questo tipo di auguri, ma odio ancor di più chi si comporta in questo modo.

    Commento di Lorenzo | 22 dicembre 2010 | Rispondi

  7. Ma i (meravigliosi) blog di bixx sono spariti per questo motivo?

    Commento di Wilson | 30 dicembre 2010 | Rispondi

  8. tuttoqua, scusa, se invado il tuo spazio,
    ma per caso qualcuno sa se bixx ha aperto un nuovo blog ?
    grazie
    bruno

    Commento di bruno | 11 gennaio 2011 | Rispondi

    • Non lo so Bruno, pero’ lei questi commenti li legge sicuramente.

      Commento di tuttoqua | 11 gennaio 2011 | Rispondi

  9. Tuttoqua credo che nel democraticissimo paese in cui la ragazza vive ora non le permettano più di scrivere blog…. e poi diciamo che la cemocrazia dobbiamo imararla dal nord Europa!!!!!!!!
    p.s.
    Come stai? E la Tuttoqua family? Tutti bene?

    Commento di niki | 16 gennaio 2011 | Rispondi

    • Si Niki, stiamo tutti bene grazie 🙂 Non so cosa sia successo esattamente a Bixx, attendiamo notizie.

      Commento di tuttoqua | 17 gennaio 2011 | Rispondi

  10. L’India è una fogna schifosa e gli indiani sono le viscide e luride “persone” descritte perfettamente nel bellissimo articolo “l’india ti indianizza malamente”. Io ci vado spesso in trasferta di lavoro ,ma per fortuna al massimo ci sto 15-20 giorni. Ho lavorato in molte parti del mondo ,ma di zozzoni ignoranti e bugiardi come questi non nè ho mai visti. E’ l’unico posto del mondo nel quale non provo pietà per niente e x nessuno. Inoltre tutto il paesaggio fa schifo : Hyderabad,Haldwani,Dehli,Meerut , Ahmedabad tutto lo stesso putrido degrado,senza dignità e senza rispetto nemmeno x gli stranieri che ne vengono ospitati. Pensateci bene prima anche solo x andare a fare una breve vacanza.

    Commento di Stefano | 20 luglio 2012 | Rispondi

    • Stefano, ti ho appena tributato un applauso di 92 minuti!

      Commento di tuttoqua | 20 luglio 2012 | Rispondi

    • Dire che il paesaggio fa schifo è una impressione soggettiva, forse non l’hai visitata bene e tutta.

      Commento di chicco | 24 aprile 2013 | Rispondi

      • Chicco dove leggi nell’articolo l’affermazione relativa al paesaggio?

        Commento di tuttoqua | 24 aprile 2013 | Rispondi

  11. mi spiace che la pensiate così.. io è da 4 anni che passo un mese in india, a Kolkata, come infermiera volontaria e, nonostante le ovvie difficoltà date da monsoni e condizioni igieniche (che possono comunque essere migliorate) mi sono sempre trovata benissimo, anche viaggiando a volte da sola ed essendo donna, inoltre penso di aver conosciuto tantissime persone stupende soprattutto tra la gente di strada o degli slums. E’ vero anche che la corruzione è altissima e che le perosne muoiono per strada tutti i giorni ignorate.. ma se si fosse evitata una colonizzazione (come in tanti altri “paesi in via di sviluppo o del terzo mondo come li si voglia chiamare”) che ha costretto il popolo a rimanere sottomesso e “ignorante” e se i coloni nel momento in cui hanno deciso di andarsene avessero insegnato ai loro ex schiavi come utilizzare le infrastrutture e le leggi che gli avevano lasciato forse non saremmo a questo livello. Comunque queste sono solo le mie idee, volevo solo esporle, ognuno è libero di pensare cio che preferisce se questo non fa del male agli altri.
    Alessia

    Commento di Alessia | 22 luglio 2012 | Rispondi

  12. ho vissuto due anni in india
    la gente che mi viene a dire :”oh, sono stato in vacanza in india due mesi per due volte, l’ho girata tutta in treno, che paese stupendo e che gente merabigliosa…” la truciderei con un machete senza alcuna esitazione: quindi, tu ragazzo in pantaloni a righe (che poi non ho niente contro i pantaloni a righe), tu intellettualoide che ha scoperto l’india grazie al suo compagno di classe erasmus che sembrava povero ed invece ti ha ospitato nella sua megavilla con 150 servitori, tu che segui la spiritualità indiana chiudendoti in un ashram pieno di crucchi….TACETEEEEE!
    stare in ‘india significa andare in giro ed essere INCESSANTEMENTE squadrata, fissata, commentata e seguita, perchè tanto le donne son tutte zoxxole e soprattutto le straniere! ah, dimenticavo, anche fotografata!(ah, puntualizzo, l’abbigliamento non c’entra NIENTE, io mi coprivo, proprio perchè so come sono, quasi non mi mettevo neanche le maniche corte!)
    anzi approfitto per dire a tutte:
    RAGAZZEEEEE, vi prego, quando venite in india non date confidenza, non prendete roba strana con gente che non conoscete (ma diffidate anche di quelli che conoscete), lo so che la gente sembra ospitale, ma se un indiano che non conoscete vi accoglie nel suo negozio e cerca di abbracciarvi per salutarvi non lo fa perchè vi vuole bene o perchè siano persone meravigliose, ma perchè è motlo probabilmente un viscido con la convinzione che le straniere siano tutte bagxxxe!!chiedetevi una cosa, perchè le donne non vi avvicinano mai? sempre solo uomini….Ecco, capito? sembra scontato ma ne vedo di turiste che si fanno abbindolare, la maggior parte delle violenze avvengono su donne indiane, ma io ne ho sentite davvero tante (soprattutto in alcune zone più frequentate da “hippies”) di francesi, svedesi, violentate e uccise, quindi, fatemi il piacere STATE ATTENTE!!!
    il paese della spiritualità…così spirituale che viene violentata una donna ogni 20 minuti!e questi son solo i casi denunciati… poi c’è la moltitudine di violenze non dichiarate, perchè sai, sarebbe un disonore per la famiglia della vittima…meglio far fuori lei direttamente o emarginarla da tutti, così non ci perdiamo la faccia!l’ultima ragazza morta questo dicembre in seguito a violenze ha fatto scalpore (anche in italia) mica perchè l’abbiano in seguito torturata con un palo di ferro provocandole ferite mortali, ma piuttosto perchè il reato è avvenuto nella zona più ricca di delhi, …è rimasta sanguinante e nuda per oltre un’ora prima che qualcuno chiamasse un ‘ambulanza, la gente passava si fermava un attimo e poi proseguiva!
    sì, certo sono spirituali, credono alle CASTE, ciò significa che c’è gente (in ogni ambito, non solo religioso) che è costretta a BACIARE LE MANI di una persona solo per il cognome che porta! gente di casta elevata che tratta malissimo gente di caste inferiori…e quelle caste inferiori?non vi preoccupate, appena troveranno qualcuno ancora più sotto di lori gli rivolgeranno a loro volta le stesse “cortesie”! (e credetemi, non parlo per parlare, provate a lavorarci insieme e constaterete che ciò che dico è tutto vero!)
    l’indiano della media borghesia è ricco da poco (o magari possiede 1000 rupie, 15 euro, in più del suo vicino e si autodichiara sultano) e quindi, dmenticando di essersi “pulito il culo con la sinistra” fino a 2 giorni fa (atto comunque non necessariamente dettato dalla povertà), sentirà di avere assoluto potere su chiunque sia al suo servizio in quel momento (camerieri, commessi, sarti…)… vedere gente che chiama un cameriere per farsi versare l’acqua nel bicchiere mi fa venire nausea…e vedeste con che arroganza impartiscono gli ordini!oppure vedere una famiglia che si muove per il centro commerciale su una specie di autoobilina (di quelle che si usano nei campi da golf) guidata da un autista…cioè, sono ridicoli, no??
    le donne non possono lavorare?…mmmmhhhh….diciamo così…le povere contadine che vedete piegate sui campi, ecco quelle lavorano un sacco, più degli uomini loro consorti o degli uomini loro figli (cosa ti rispondono i mariti quando gli chiedi perchè?”sennò ingrassano”, simpatici!)!
    le ricche sono maniache assatanate di oro e gioielli e non avete idea delle centinaia di migliaia di euro che vengono investiti in anelli di diamanti, collier, ecc…passano la vita a far shopping e organizzare vendite e serate!
    le donne di classe media non possono lavorare (la maggior parte delle volte), ma nonvi preoccupate, non sembrano dispiacersene….non esagero quando dico che non hanno mai lavato un piatto in tutta la loro superficiale esistenza!del resto ci sono mandrie di “maid” sottopagate, o meglio, schiave pagate ben 20/25 euro al mese (se va bene a volte una sessantina di euro)per servire e vivere con la famiglia 7 giorni su 7, a volte gli viene dato qualche giorno per diwali (festa paragonabile al nostro natale come importanza) per andare a trovare i .bambini!
    ora,,,anche un sacco di italiane hanno la maid, per carità…ma intanto vengono pagate di più (ve l’assicuro) e sono in condizioni di gran lunga migliori (pensate che a volte non vivono neanche nelle case, ma in sgabuzzini o in areedel palazzo a loro appositamente adibite…vi lascio immaginare in quali condizioni!
    ora, secondo voi, queste povere donne sottopagate, una volta che hanno la fortuna (perchè di quello si tratta) di lavorare per uno straniero, sono felici? NO, visto che sei più gentile allora cercano di approfittarsene, cominiciano a chiederti soldi soldi soldi e lavorano sempre meno meno meno! PERCHE’? ce n’ho messo un po a capirlo, ma alla fine ci sono arrivata: RISPETTANO (o temono, ma tanto in india non fa differenza) SOLO CHI LI TRATTA MALE, son sempre state trattate male e abituate così rispettano solo quello!!ed è lì che dici BEH CERTO CHE ALLORA VI MERITATE TUTTO QUELLO CHE AVETE,RIMARRETE UN PAESE DI MEXXA PER SEMPRE E VI STA BENE! se sei gentile, le paghi di più è finita (poi io non riuscirò mai a dare ordini come sono abituate le loro connazionali, non è nella mia natura proprio)…ma vi assicuro che se queste maid avessero con le loro connazionali l’atteggiamento (perchè dopo un po sfiorano l’arroganza) che hanno con alcune straniere…in realtà non so cosa succederebbe, perchè non si sognerebbero mai di farlo e basta!e questo vale per tutti quei ruoli che rendono dei servizi, maid, autisti, babysitter…
    insomma, ricchi, poveri, uomini e donne non se ne salva uno….allora dici…beh, almeno tra amici, tra di loro, gente dello stesso ceto almeno saranno solidali tra loro……NEIN! com’è bello vedere gente che si bacia e si abbraccia (ah, particolare pecularità degli uomini indiani, adorano andrae in giro mano nella mano, toccacciarsi, prendersi a pacche sul sedere tutto tra uomini….beh, del resto le loro donne le chiudono in casa) e dice di essere come fratelli, dirsi dietro cattiverie (anche a sfondo razzista) incredibili…….”ah ah, quello ha la pelle scura perchè una volta una scimmia ha xxxxxxxx xx xxxxx a sua madre”! o inventarsi balle incredibili per screditare il suo compagno di lavoro (fino a tre secondi fa praticamente suo fratello) davanti al capo ed ottenere una promozione! sì, ma solo qualcuno è così daiii….NOOOOO! PIUTTOSTO: “SONO RARI, MA CAPITA CHE QUALCUNO NON SIA COSì!!!MA LA MAGGIOR PARTE LO E'”! sono infami, traditori, viscidi (oddio, sì, quanta gente viscida) e hanno la pretesa di prenderti in giro! gli dai un dito cercano di tagliarti il braccio, capito che intendo?
    per rispondere ad alessia….non penso che questa situazione sia dovuta ad una precedente colonizzazione, aldilà del fatto che loro han sempre subito colonizzazioni, vuoi dai musulmani, vuoi da portoghesi (goa) o dagli inglesi… mi capitò una volta di parlare con un autista, secondo lui fino ad una sessantina di anni prima la gente era meno arrivista e più semplice (eppure non si erano liberati dagli inglesi da così tanto tempo), poi con il progresso la gente ha preso ad essere venale e priva di valori….sembra semplicistica come spiegazione, eppure non è il primo che mi esprime un pensiero del genere! e difatti devo dire che ho trovato molta più disponibilità e anche curiosità per la mia condizione di straniera da parte degli anziani, molta più saggezza e gentilezza! e poi dopo due anni passati ad osservarli mi sono accorta che, sì, son stati colonizzati, quello che vuoi, ma tra stranieri ed indiani chi paga meno i propri dipendenti? gli indiani! chi tratta peggio i propri sottoposti? gli indiani! chi non rispetta neanche il proprio ambiente? gli indiani! non hanno rispetto per ciò che li circonda, per ciò che possiedono, neanche per loro stessi! dubito sia da imputare alla colonizzazione quindi!
    e quindi tutto sto vociare sull’india, stupenda e spirituale…? secondo me quell’india è stata creata dagli stranieri approdati negli anni 70!compresi i beatles che sono andati a meditare a rishikesh 🙂 il loro guru è diventato ricchissimo (ma già di suo non stava mica male), girava in rolls royce, altro che spiritualità! io non nego che ci siano stati dei veri maestri (yogananda e company), ma molti altri predicavano la purezza e poi facevano ogni nefandezza con le donne dell’ashram, non è tutto oro quello che luccica….d’altronde si è sempre abusato in india della figura del santone… comparivano in qualche villaggio e si facevano servire, nutrire e riverire solo perchè portavano o promettevano fortuna!

    cmq ho voluto sfatare questo mito ingiustificatamente attribuito all’india!andateci, giratela, fatevela piacere anche, ma poi non venute a sbndierarcelo come il paese migliore del mondo (e magari anche a dare dell razzista a chi non è dello stesso parere) a noi che ci abbiamo vissuto, ci siamo arrabbiati mangiati il fegato tante di quelle volte….l’india secondo me ti accorcia la vita!

    Commento di roby | 4 marzo 2013 | Rispondi

    • Roby grazie, sono qui davanti al monitor e sto applaudendo. Mi autorizzi a prendere questo commento e ripubblicarlo in un POST apposito?

      Commento di tuttoqua | 4 marzo 2013 | Rispondi

    • …dopo aver letto e riletto “l’India ti indianizza malamente” , sono sul treno che da Agra arriva a delhi.. Arriva e parte con 2 ore di ritardo..mentre topi della dimensione di nutrie banchettano con gli escrementi sulle rotaie. In India ci vivo da due anni per lavoro..e grazie a Dio tra pochi mesi me ne torno in Italia. Roby ti capisco e alle persone intelligenti e attente bastano poche ore per capire che l’India è tutto fuorchè spirituale. È una fogna. E soprattutto sono gli indiane che l’hanno ridotta ad essere una fogna. In bocca al lupo a tutti quelli che come noi sognano di scapparne..
      Ciao

      Commento di Luca | 3 gennaio 2015 | Rispondi

  13. certo!

    Commento di roby | 8 marzo 2013 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: