TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Post-gara Gran Premio di F1 del Canada 2011

Difficile commentare un GP come quello di domenica, dove la pioggia, gli incidenti e la satefy car hanno regnati sovrani, scombussolando praticamente tutto.

Pero’, posso dire? Che gara, ragazzi! Erano anni che, personalmente, non vedevo una corsa cosi’ ricca di colpi di scena.

Si inizia dietro la satefy car: spettacolo ammazzato, pero’ giustamente, visto che nessuno sapeva una ceppa delle gomme WET della Pirelli. Dopo un po’ si parte e inizia lo sfacelo, soprattutto con Hamilton, che preso, non so, da un furore agonistico incomprensibile, prima manda fuori un incolpevole Webber, e poi se la prende addirittura con il suo compagno. Pero’ quello che ci rimette di piu’ e’ proprio Hamilton. Infatti, dopo appena tre giri, ritorna la satefy car, e con tutto il casino successo, l’unico a ritirarsi e’ proprio lui.

L’occasione meritava gia’ di per se’ uno stappo dedicato di champagne d’annata. Ma il godimento e’ massimo quando si apprende che Ron Dennis lo attende nel motorhome per parlargli. Avrei voluto essere una mosca per spiare il mega-cazziatone e bearmi della facciaccia da asino di quel piccolo bugiardello scorretto.

Torniamo a noi. Altri giri dietro la satefy car, poi si riparte, e qui la Ferrari compie l’ennesima cazzata delle cazzate! Una di quelle per cui anche le parolacce diventano insufficienti: dentro Alonso e poi fuori con le gomme intermedie. Il tempo di mettere il naso in pista e viene giu’ l’ira di Dio.

Vi ricordate come ha perso il titolo l’anno scorso? Cosi’, tanto per rimarcare una certa coerenza, che preoccupa sempre di piu’.

A bocce ferme lui e Domenicali diranno che in certe situazioni bisogna rischiare ed e’ andata male. Pero’, ragioniamo: se io devo attraversare la strada, e lo faccio nel momento in cui c’e’ il rosso per i pedoni, non mi trovo sulle strisce, la strada e’ ghiacciata e arriva un TIR a 180 Km/h, e’ piuttosto probabile che me torni alla Casa del Padre, atomo dopo atomo.

Cazzo, bastava guardare fuori!! Nemmeno il radar meteo serviva, porca di quella miseria! Alza gli occhi e guarda le nuvole! E poi, che cosa c’era da rischiare? Era secondo Alonso, bastava adattare la strategia a quella della RedBull e basta!! Nel caso peggiore sarebbe stato un podio facile.

No, si doveva rischiare.

A questo punto, io voglio, anzi pretendo, che chiunque sia il deficente che ha deciso questa cosa, venga mandato ad annaffiare gli alberi che ci sono nella factory di Maranello! E gli va di lusso cosi’, perche e’ evidente che costui ha dei problemi mentali.

Esposta la bandiera rossa, grazie proprio alla geniale strategia della Ferrari, Alonso si trova ottavo in griglia, da secondo che era. Quando si dice capitalizzare l’investimento…

Dopo sole 2 ore, si riparte, i miei maroni ringraziano.

Gira che ti rigira, Alonso si fa inchiappettare da Button e saluta tutti, e Massa si dimentica che la pista e’ bagnata, e quando prova a doppiare l’indiano di merda (Go-Karth), perde il controllo, rovina il muso e arrivederci al pit-stop. Alla fine sara’ sesto, dopo un meraviglioso recupero su…. Kobayashi, alla guida di una Sauber. Ma va a cagare Massa, va…

Gara finita, con Vettel che vince.

EH NO, CAZZO!!! E’ QUI CHE MI SONO ESALTATO!

Ebbene si, nonostante io abbia detto tante volte che Button non mi piace, il giovinotto inglese mi ha fatto godere come un mandrillo. Sara’ stata la giornata particolare, sara’ che Vettel ha dimostrato di essere un pirla, sara’ che non c’erano le Ferrari per lo mezzo, sara’ che Webber le sue sfighe pure le ha avute, sara’ che Schumacher andava fortissimo sul bagnato ma appena la pista si e’ asciugata la sua Mercedes  e’ tornata zucca… sara’ quello che volete voi, ma Jenson era 21-esimo e ha vinto. Per Schumy pero’ mi e’ dispiaciuto un po’, perche’ il doppio sorpasso Massa-Kobayashi e’ stato veramente degno del Re.

Button invece ha vinto con un atteggiamento senza pari e senza precedenti, direi quasi indegno di lui (nel senso migliore del termine), attaccando come una tigre dalla prima all’ultima curva, fino a quando non ha raggiunto Vettel (che era sicuro di avere gia’ i 25 punti in saccoccia), e l’ha costretto all’errore.

Un trionfo, una roba d’altri tempi, con Hamilton che, probabilmente, avra’ versato ancora piu’ bile del previsto.

Vorrei chiudere con l’ennesima esortazione: DOMENICALI A CASA!

Commento gara precedente: Gran Premio di Monaco.

I POST delle ultime 3 stagioni.

Annunci

14 giugno 2011 - Posted by | formula 1 | , , , , , , , , , ,

7 commenti »

  1. Dire che ti aspettavo al varco era un eufemismo! 😀

    Comunque… gran godimento anche dalle mie parti!!! Prima ancora di essere un tifoso della Ferrari sono un super appassionato di F.1, quindi queste gare mi esaltano indipendentemente da chi le vince!!! Quindi grandi salti sul divano e urla (per la disperazione di mia moglie, che non lo sopporta… 😀 ) Però, porcaccia della miseria, da qualche anno a questa parte, tra 2 strategie possibili la Ferrari becca SEMPRE quella sbagliata!!! Comunque un 10 pieno a Button, a Kobayashi e soprattutto al Kaiser Schumi!!! Sembrava di essere tornati ai vecchi tempi, finchè non ha smesso di piovere!!! (e giù altre urla hehehehe)
    Alonso e Massa… no comment!!! Il primo sembra sempre che voglia tentare il “colpo di genio” di strategia in accordo con quei disgraziati del muretto, ma non li ho ancora visti azzeccarne uno, l’altro alterna ottimi momenti con blackout paurosi… Se più aggiungiamo una macchina che va bene 1 circuito sì e 3 no, allora forse sarebbe meglio pensare già al 2012!!!
    P.S. menzione d’onore al GAZEBO MERCEDES!!! in mezzo al nubifragio li hanno invidiati tutti 😀

    Commento di Ste | 14 giugno 2011 | Rispondi

    • Oh, veramente! Con quel gazebo li’ hanno fatto la figura degli sciuri! 😀

      Commento di tuttoqua | 14 giugno 2011 | Rispondi

      • Haha la macchina farà cag*re, ma sulle strutture esterne la mano di Ross Brawn si fa sentire! 😀

        Commento di Ste | 14 giugno 2011 | Rispondi

  2. Ah stavo aspettando il tuo post……porca vacca, sono rimasto fino all 3 di notte sul divano come un pirla ad imprecare, tra il casino in casa per l’impacchettamento della nostra vita in 126 scatole…..la TV l’avevo rimediata proprio per la giornata motori (MotoGp e F1).
    Ma dico io, su ESPN facevano sentire le team radio. RBR a Vettel credo “Rain expected in 15 mins. Strong rain” poi dopo radio MCL per Button che era gia su intermedie ” rain expected in 10, strong but will not last long”……poi vedo una cosa incredibile, meccanici ferrari pronti al cambio gomme…..noooooooo. Ma cribbio Alonso è secondo. Non ci si capisce una mazza con il tempo. Non sarebbe molto più oculato fare uan strategia shadow della RBR (che tra l’altro ultimamente ci ingarra molto più) e vedere come si mette. Dal secondo posto si può sempre far qualcosa.
    NO i geni di Maranello, cambiano gomme, poi viene giù il diluvio universale, Alonso è nella cacca…fa una cagata con JB e ce lo prendiamo tutti in quel posto…..beh tutti i ferraristi! Massa….(per parafrasarti). Ma chi minchia è Massa?!

    JB lo sai che non mi dispiace. Si non sarà super forte, ma ci sa fare ed è uno che quando va bene o male non si nasconde dietro un dito. E domenica ha dato veramente spettacolo, soprattutto dopo che quel pirla di Hamilton quasi lo spedisce in tribuna!!!

    Per il tuo amato Go kart rider (!)….. bello che Massa si lamenta della sua guida. Cioè, scusa, Massa su una Ferrari, non riesce a superare una HRT guidata da uno che dir mediocre come pilota F1 è tanto. La situazione è risibile e mostra come Massa non abbia più gli attributi per guidare un Ferrari….se ora si deve nche lamentare della guida di uno con una macchina 3 secondi al giro più lento!!!!

    Commento di ain't that bad | 15 giugno 2011 | Rispondi

  3. Non vorrei turbarvi, ma secondo me i motivi delle macchine che alternativamente diventavano chiodi o spade, fulmini o paracarri, erano gli assetti: non tutti avevano le stesse ottimizzazioni e se hai un assetto per pioggia forte, a parità di gomme, sotto la pioggia voli, sull’ umido soffri, sull’asciutto remi, e viceversa.
    Così mi spiego msc e jb.
    Massa neanche ha capito che pioveva… forse aveva un assetto da spiaggia.

    Commento di giorgio | 16 giugno 2011 | Rispondi

    • giorgio, figurati. Anzi, spero di non turbare io te dicendoti che Button non aveva un assetto da bagnato 🙂

      Commento di tuttoqua | 16 giugno 2011 | Rispondi

  4. […] Commento gara precedente: Gran Premio del Canada. […]

    Pingback di Post-gara Gran Premio di Gran Bretagna di F1 « TuttoQua? | 11 luglio 2011 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: