TuttoQua?

L'umanita' sta regredendo

Se l’Italia fosse l’India

Copio e incollo un POST pubblicato dal direttore di Quattroruote. Leggete e poi vi dico:

Una notizia di questi giorni riporta che in India il Governo ha stanziato un programma da 12 miliardi di dollari (8,3 miliardi di Euro) per un piano autostrade capace di mettere in moto il Paese. Leggendolo si scopre che sarebbero previsti la bellezza di 7,300 km, il minimo per tenere il passo con un’economia che tira a più non posso.
Quello che sconcerta, comunque, al di là delle cifre d’investimento, è che lì sono programmati 20 km al giorno. Una notizia che ci svergogna agli occhi del mondo, noi che da 15 anni non riusciamo a portare a termine la Variante di Valico sull’Autosole tra Bologna e Firenze, 37 km di cui si è iniziato a parlare nel 1985, che nel 2001 è stata definitivamente approvata dal Consiglio dei Ministri dopo che nel novembre 2001 è terminata la Conferenza dei Servizi che ha imposto oltre 1.000 prescrizioni, determinando la necessità di ulteriori autorizzazioni. Uno psicodramma per un tratto caratterizzato da picchi di 89.000 veicoli al giorno con punte di 25.000 camion e autobus.
Non è pensabile che un Paese moderno inciampi su opere indispensabili, frenato da veti continui e sbeffeggiato in Europa per il continuo stallo (Salerno-Reggio Calabria, Tav, autostrade lombarde). Noi che nel 1956, altri tempi, altre tecnologie, abbiamo messo in essere la prima autostrada vera, quella del Sole, arrivando a costruire quasi 800 km in nemmeno 8 anni con costruzioni impossibili per l’epoca, con viadotti arditi e gallerie complesse.
Fa rabbia ripensare a quegli anni, a quella volontà di fare, all’ingegnosità con cui furono aggirati tutti i problemi pur di arrivare in fondo ai lavori.
Oggi sono gli indiani a ripercorrere la nostra storia mentre noi, colpevolmente, l’abbiamo dimenticata.

Ora, passi per le critiche al Sistema Italia, che sono assolutamente sacrosante, visto che ormai non possiamo fare altro che vergognarci e annaspare al buio, ma il resto mi ha fatto scoppiare dal ridere! Non ce l’ho col direttore, ci mancherebbe, la sua e’ solo beata ignoranza (in senso spero non offensivo) nei confronti di cio’ che veramente l’India e’.

8,3 miliardi di Euro??? AHAHAHAHAAH, ma non asfaltano nemmeno le strade cittadine… non hanno distribuzione dell’acqua… non hanno sanita’… producono 1/3 del fabbisogno energetico… 900 milioni di persone vivono con 2 dollari al giorno… 8,3 miliardi di Euro per le autostrade!!! AHAHAHAHAH!!!

7,300 Km??? AH SI, per andare da dove a dove, di grazia??? AHAHAHAHA

20 Km al giorno??? AHAHAHAHAHAHHAHA, questa e’ la piu’ bella di tutte!!!! 20 Km al giorno… ahahaha… scusate… muoio…

Ma la VERA chicca e’ la chiusura: “Oggi sono gli indiani a ripercorrere la nostra storia”… Per favore, caro direttore, se proprio deve offendere, s’informi prima, oppure vada a fondare una rivista in India, passi un annetto a lavorare li’, e poi ci dica.

Nel frattempo io la informo di due fatti fondamentali: gli indiani sono bugiardissimi, quindi non faranno assolutamente niente di tutto cio’, ma si fotteranno beatamente gli ottomiliarditrecentomilioni! E se anche dovessero provarci, fallirebbero miseramente, perche’ sono dei poveri inetti!

Advertisements

17 giugno 2011 - Posted by | Bestialita', L'India non puo' farcela! | , , , ,

11 commenti »

  1. Ok, premetto qualcosa sulle strade Indiane ci capirò visto che ci ho lavorato per 4 anni, per cui qualche risposta ai tuoi quesiti. Ok, sono d’accordo che la chiosa del direttore è esagerata. Però, i soldi sulle strade li stanno mettendo davvero. Per andare da dove a dove? I programmi NHDP (National Highway development program) coprono circa 71,000 km di rete viaria. Vai sul sito NH per saperne di più. Non stanno facendo strade nuove, ma in molti casi le stando portando da 2 corsie (una in ogni senso di marcia) a 4 o 6 corsie. Il 30% di questi progetti sono sotto forma di PPP con concessioni di 20 a 30 anni. Per tua info, la rete stradale indiana conta 3.1 mln di km. Uno dei programmi principali era il Golden Quadrilateral (prima 4 corsie ora 6) che collega Delhi, CAlcutta, Chennai e Mumbai. Un altro collega porti a citta prinicipali e citta 2nd tier (ossia sopra i 3 mln di persone, se non erro). Altri collegano zone con minerali vari ai porti.
    Chi mette i soldi? In parte il governo, in parte i privati che vincono le concessioni.
    20 km al giorno? si questo era il loro target per l’anno fiscale scorso, e che hanno mancato di grosso. Ne hanno fatte solo 5 km al giorno. Il numero magico viene misurato in base alle gare portate a termine. Nel 2009 e 2010 lo sviluppo ed investimento in infrastrutture ha rallentato un pò, perchè più difficile finanziare i progetti che sono in media leveraged all’80/90 %.
    Le prime strade aggiudicate nel 2007 sono ora operative e la viabilità e sicurezza stradale è aumentata parecchio….certo ancora sono molto lontani da standard europei. Tra 2 anni un grosso blocco di strade verrà completato. Ciò non elimina tanti altri problemi indiani, ma migliorare la connessione tra cittadini è uno strumento per migliorare condizione economica di tanti….non tutti!

    Ho fatto 65km in bici stamane a Napoli…ti assicuro che le strade di Dehi sono quasi quasi meglio!!!!!!!
    ciao

    Commento di ain't that bad | 19 giugno 2011 | Rispondi

    • Amico mio, lo sai che se io non vedo non credo 🙂 Certo, 5 Km al gg suonano piu’ realistici di 20, e sarebbe gia’ qualcosa se riuscissero a mantenere il trend. L’unica cosa che so e’ che per andare da Gurgaon a Jaipur adesso ci vogliono 6 ore… di cui il 90% su una strada a 1 corsia e mezzo, invasa da carretti, cammelli, biciclette, motorette, bambini, donne coi sacchi in testa, il tutto a piacere contromano oppure no. Per non parlare del tempo che ci vuole per andare da Delhi a Calcutta, che pare essere una vera a propria avventura. Adesso, invece, sono proprio curioso di vedere se riusciranno a preparare il circuito di F1 per tempo, visto che speravano di andare in fondo al calendario dopo il possibile reinserimento del Barhain, che invece non si fara’.

      Commento di tuttoqua | 20 giugno 2011 | Rispondi

      • allora la gurgaon jaipur è tutta 4 corsie ed ora stanno allargandola a 6. Dovrebbe essere completa l’anno prossimo dato che la sede stradale era gia stata predisposta per 6 corsie. Per la NH2 su calcutta 80% è a 4 corsie. 6 corsie anche li sono in gara…alcune sezioni gia assegnate….ci ho lavorato! La strada a 4 corsie non significa autostrada all’italiana. E’ pur sempre open access, però nelle zone abitate hanno fatto cavalcavia che dividono traffico lunga distanza da quelo locale…quindi è meglio. Sicuramente c’è strada da fare. Ora stanno facendo le autostrade a accesso controllato. Ce ne sono 2 al momento ed altre stanno per essere realizzate. Per il circuito, e’ pronto ossia la pista è pronta. E se un recente servizio BBC non è ingannevole anche parte degli stand e pit, etc. Aspettavano i lcollaudo a Giugno. La strada che connette Delhi con il circuito è pronta. Autostrada a 6 corsie (ho lavorato su quella anche). Vedremo se tutto funziona come da copione….boh quale copione si vedrà 😉
        Penso faranno più di 5 km al giorno di strade. Il processo per le gare è stato snellito, il Model Concession Agreement standardizzato e razionalizzato. La NHAI sta nominando un MD non burocrate ma settore privato. Non sono rose, questo sicuro, ma credo siano su una strada migliore di prima…..certo non si cambiano 71,000 km di strada con un colpo d’ali!!!! Lo so che sei scettico ma ti assicuro, perceè conosco il settore alquanto bene, le strade le stanno facendo. La disciplina stradale manca. E’ vero. La qualità della strada non è sempre da F1 per uso di macchinari a volte vecchi. Ma 4 corsie con corsia d’emergenza anche se un po bumpy molto meglio di prima!!!!
        io ho visto quindi credimi 😉 ha ha ha ha ……però il cammello ce lo trovi lo stesso, ma stavolta su corsia d’emergenza!!!!!! A tra poco il mio post su Napoli-Delhi a confronto….molto più simili di quello che tu possa far percepire dai tuoi post…..

        Commento di ain't that bad | 20 giugno 2011 | Rispondi

  2. Suggerisco questo link se non lo conosci, il nome è tutto un programma:
    http://escapefromindia.wordpress.com/

    Commento di kkkk | 21 giugno 2011 | Rispondi

  3. Salve Tuttoqua, e` da poco che ho scoperto il tuo blog. Io vado e vengo dall’India da oltre 7 anni, e sono stato in varie provincie di questo paese, ho visto e vedo cose che ancora adesso mi stupiscono, posso affermare che tutto quello che hai scritto e` la pura verita`, peccato che la “razza turista” viene, vede, non capisce un cazzo e poi commentano idiozie su un paese che hanno visto per 20 giorni al massimo e maneggiati dalle agenzie turistiche. Un commento frivolo, molta gente e` convinta che qui sono degli scopatori fenomenali, con una sapienza alle stelle, dato che sarebbero quelli del Kamasutra, pero tu li hai visti bene ? Credo che la pensi come me, sono dei …….meglio fermarsi per non dire parolacce.
    Io mi sono fatto anche 6 anni in China prima di arrivare in India, e posso affermare que China si e` un paese moooolto superiore a India, almeno in China si mangia, puoi andare in una disco, puoi acquistare articoli regionali che si val la pena portare a casa, ma dimmi che trovi in India che valga la pena da portare a casa come ricordo? io veramente non ho trovato niente (pardon….ci sarebbero le cacche delle vacche che raccolgono con le mani e fanno delle “pizze” con erba, per accendere i fuochi, le avrai viste).
    Comunque sia, mi fa piacere trovare una persona che la pensa come me, scusami se la mia grammatica e` un poco povera, io non sono uno scrittore nato…peccato, con tutto quello che ho visto, viaggio per il mondo per lavoro dal 1975, potrei fare un libro.
    Saluti
    Walter

    Commento di Walter | 23 giugno 2011 | Rispondi

    • Ciao Walter, benvenuto! Mi fa piacere aver trovato un altro “adepto”, sapessi che merce rara, nonostante tutto. Prima di tutto, ti dico sulle presunte doti sessuali. Non ho provato di persona, ma il semplice fatto che debbano fargli dei preservativi ad-hoc di misura ridotta, non depone a loro favore. Sulla questione dello scrivere: ti prego, fallo anche tu. Guarda me, ti sembro uno scrittore nato?? E’ il bello del web, si puo’ scrivere come e quanto ci pare, e chi non e’ d’accordo e’ libero di dirlo cosi’ come di andare a leggere altrove 🙂 Aspetto con ansia il tuo nuovo blog!

      PS: le pizze di cacca le ho viste eccome! Che merda, e’ il caso di dire…

      Commento di tuttoqua | 23 giugno 2011 | Rispondi

  4. A proposito di India, che fine ha fatto Bixxx ?

    Commento di Andrea | 30 luglio 2011 | Rispondi

    • Spero per te che tua moglie non legga questo blog! 🙂

      Commento di tuttoqua | 30 luglio 2011 | Rispondi

    • In Svezia credo.

      Commento di tuttoqua | 30 luglio 2011 | Rispondi

  5. Questi post sono bellissimi. Per favore Mister Tuttoqua, torna presto, è da molto che non scrivi. Ti aspettiamo!
    Salutoni.

    Commento di Carlo | 2 settembre 2013 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: